Missione Chandrayaan-2

L’abbraccio visto da un’altra angolazione. Il capo di ISRO era veramente in lacrime.

2 Mi Piace

Davvero un peccato. Dimostra come fare soft landing anche su un “sasso” vicino casa sia tutt’altro che semplice. Anche per una potenza come l’India che ha ottenuto diverse milestone importanti in questi anni.
Sono sicuro che ci riproveranno.
Molto bello anche l’approccio positivo al fallimento. Non sempre la cosa migliore è tagliare teste al primo fallimento.

1 Mi Piace

c’è da sperare che dalla telemetria capiscano cosa è successo, in modo da rendere anche il fallimento un avanzamento nella conoscenza

1 Mi Piace

Mi sbaglio o nell’immagine simulata ad un certo punto il lander si è tipo ribaltato?

Edit: ho visto il video di Mcgyver, si nota proprio all’inizio.

Dal fatto che la velocità di discesa è aumentata sembra probabile che si sia in effetti ribaltato

1 Mi Piace

Nuovo articolo di Roberto Mastri pubblicato su AstronautiNEWS.it

Purtroppo non sono riuscito a seguire il tentativo di atterraggio del lander indiano in diretta e mi dispiace molto che non abbia avuto successo. Come giustamente ripetuto qui da molti appassionati, un conto è entrare in orbita attorno ad un corpo celeste ed un altro atterrarvi con successo. Non credo che questa dolorosa battuta d’arresto (parziale visto che, comunque, una sonda in orbita lunare l’hanno inserita regolarmente) fermerà l’India e gli auguro di poter presto eseguire una missione più fortunata.
Speriamo che i tecnici dell’ISRO riescano a comprendere rapidamente che cosa ha provocato il fallimento in modo da poter porvi rimedio per una possibile missione Chandrayaan-3.

Dopo le varie peripezie aeronautiche indiane nell’aeronautica, mai mi sarei aspettato di vederli alle prese con una missione lunare; invece scopro che è pure l’erede di una prima missione di successo, oltre a una agenzia spaziale molto attiva su diversi fronti.
Complimenti agli Indiani e alle loro scelte, indirizzate alal ricerca avanzate a all’esplorazione.
Infine una domanda: gli indiani sono partiti da zero o si sono appoggiati a qualcuno con esperienza consolidata?
Grazie

1 Mi Piace

Da zero, per quanto questo voglia dire qualcosa al giorno d’oggi. C’è molta conoscenza di base, addirittura anche tra noi semplici utenti del forum, avevano a disposizione le immagini di LRO. Fanno tutto loro internamente, il razzo è stato costruito da zero da loro, il satellite pure sviluppato internamente. Sono più di un miliardo gli indiani.

2 Mi Piace

Uno sviluppo potenzialmente interessante e da seguire:

In una delle risposte a quel tweet (ma non ne conosco l’attendibilità) dicono che è “quasi completamente sottosopra”

Il programma indiano nasce negli anni '70 con il primo lancio di un proprio satellite con un proprio missile nel 1980. Da allora con una strategia dei piccoli passi hanno creato missili sempre più grandi e affidabili.
Qualche anno fa hanno lanciato anche una sonda in orbita marziana e stanno costruendo una astronave abitata.

Un aggiornamento da un giornalista scientifico:

Sempre della serie “fonti dall’attendibilità insondabile”, qui dicono che il lander sia in comunicazione con l’orbiter:

per quello che puo’ valere qui danno delle indicazioni sul cosa potrvebbe essere successo:

Parlano di una overperformance dei motori o di una velocità orizzontale più che ottimale [cioè eccessiva - N.d.T] che avrebbe fatto ruotare il lander fuori controllo.

Aggiornamento ufficiale da ISRO:

EDIT: non è ufficiale, questo è un account fake.

2 Mi Piace

potrebbe essere che forse abbiamo un altro Philae

3 Mi Piace

Non vorrei sembrare pessimista :roll_eyes:, ma il fatto che l’abbiano trovato non è necessariamente una buona notizia, se non si ripristinano le comunicazioni (ammesso che Vikram sia integro). Tra l’altro i tempi sono contingentati: la missione aveva una durata di solo due settimane. Né lander né rover sono fatti per sopravvivere alla notte lunare.

1 Mi Piace

Erano decenni che non si vedeva una catasta di microfoni così…

2 Mi Piace

https://twitter.com/ksivaan pare essere un account fake

1 Mi Piace