Modifiche al contratto di Orion...

E le disgrazie di quel progetto chiamato CEV/Orion continuano…
La NASA ha modificato il contratto con la Lockeed aggiungendo due altri test di pad abort ma sopratutto cancellando definitivamente una versione unmanned per portari carichi alla ISS (tipo Progress russo per intenderci…) con la scusa che tanto ci penseranno i privati del COTS a rifornire la stazione spaziale internazionale… quelli che manco anno ancora immesso un chilo in orbita… :scream:
Inoltre i costi aumentano di 385 milioni di dollari e per il primo lancio la data continua a slittare sempre di più…
E poi devo leggere dei post dove si “condanna” lo shuttle come un programma “fallimentare”!!! In 25 anni abbiamo avuto 117 missioni per una media di 6/7 astronauti portati in orbita alla volta!!! Sonde spaziali, osservatori (Hubble, GRO…) satelliti, recupero di materiale dallo spazio (anche grandi strutture), appoggio alla stazione russa MIR, costruzione della ISS… tutto questo vi sembra un “totale fallimento”?
Aspettiamo a vedere cosa potrà fare il “fantastico” secchio di bulloni della Lockeed prima di gettare alle ortiche quella gran macchina che si chiama Space Shuttle! :rage: :rage:

Okkei adesso mi calmo un poco e certamente devo riconoscere che le promesse degli anni '70 erano a dir poco dei sogni (un volo ogni 15 giorni per lo stesso orbiter… :scream: ) e sappiamo benissimo che lo shuttle nella sua carriera ha avuto due disastri indimenticabili… ma in fondo anche la Soyuz ne ha avuti due nella sua storia e anche l’Apollo… purtoppo… ma da questo a considerare lo STS un “totale fallimento” continuo a pensare che si tratti di “malvagità intellettuale”. Sapete bene cosa ne penso del CEV/Orion… tornare ad una capsula conica non è altro che tornare indietro nel tempo sognando di poter, un giorno, tornare sulla Luna… Ma da questo a vedere il futuro del volo spaziale ce ne corre… A questo punto tutte le speranza vanno verso un certo signore che ha dimostrato che con “soli” 20 milioni di dollari si può arrivare nello spazio con un veicolo (Space Ship One di Rutan) che non assomiglia per niente ad un “secchio di bulloni”… Forse sono un sognatore ma spero un giorno non lontano che andare nello spazio sia “quasi” come prendere un aereo… altrimenti se dobbiamo rimanere con le capsule… Come scrisse la Fallaci “SE IL SOLE MUORE”… :cry:
Mi scuso con tutti per lo sfogo ma ho vissuto la nascita del programma STS come una vera e propria rivoluzione del volo spaziale e pensare che non vedrò mai più volare questa stupenda macchina (o magari una migliore derivante da questo, ricordiamolo, sperimentale…) ma soltanto secchi di latta fino alla vecchiaia… :cry: mi si stringe il cuore…

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=3725 :smiley: :wink:

Scusa Albyz ma non lo avevo proprio visto… :flushed:
Tutti questi post cominciano a diventare veramente TANTISSSSIMIII!!! :smiley: