Novità sullo strato di ozono; nuovo elemento dannoso - SpazioItalia


#1

Per decenni siamo stati abbastanza convinti che solamente i CluoroFluoroCarburi avessero danneggiato lo strato di ozono, ma in maniera importante sull’Antartide e Artide. Ma un recente studio inglese afferma anche ciò, ma con un colpo di scena. C’è un elemento che ha contribuito significativamente.
L’articolo sul sito ufficiale SpazioItalia: http://italieespace.altervista.org/lassottigliamento-dello-strato-ozono/

Bisogna anche tenere presente questo clima insolito. Ci sono innumerevoli speculazioni ma non tutte sono scientificamente fondate. Parlando a livello globale, c’è una periodicità, per esempio, sulle tempeste che si verificano nel Centro America e Sud America al contempo di un grande caldo in Australia. In questo secondo articolo che vi propongo ci sono immagini satellitari dettagliate, accompagnate da animazioni video che ripercorrono due decenni di dati satellitari.
L’articolo sul sito ufficiale SpazioItalia: http://italieespace.altervista.org/la-terra-vista-dai-satelliti/

Vi ringrazio per il Vostro tempo. Spero che da qui possa nascere un confronto d’idee.


#2

Io ricordo solo che ai tempi pre-bando CFC, molti chimici sostenevano che il CFC non poteva essere la causa primaria del fenomeno.


#3

Adesso non solo i CFC sono proibiti, ma si è scoperto che un altro elemento sta danneggiando lo strato di ozono ! :frowning:


#4

Ora dovranno bandire pure questo elemento.


#5

Per continuare a vivere sarebbe utile bandirlo, si. Purtroppo lo ritroviamo in moltissimi usi…


#6

Un interessante approfondimento sul sito de Le Scienze http://www.lescienze.it/news/2017/06/28/news/buco_ozono_rallntamento_recupero_diclorometano-3584540/

imho il poliedrico impiego del cloruro di metilene nell’industria chimica ed alimentare renderà purtroppo difficile un suo immediato divieto :point_up: