Nuova stazione spaziale cinese [aggiornato al 2020-06-22]

C’è un po’ di confusione sul forum con tanti thread aperti in diverse categorie.
So che aprendone uno nuovo potrei peggiorare le cose, ma voglio fare un post riassuntivo e che sia punto di riferimento per le prossime discussioni.

Prima di tutto partiamo dalla descrizione. In passato ci sono state due stazioni spaziali cinesi entrambe deorbitate, Tiangong 1 e 2, che erano dei blocchi unici. La nuova stazione (che ancora non ha un nome!) sarà modulare e la costruzione verrà inaugurata nel 2021. Sono previsti 3 moduli, Tianhe, Wentian e Mengtian, più un telescopio spaziale distaccato Xuntian. Ci saranno due bracci robotici per l’ausilio alle operazioni.

Alcuni thread della nuova stazione spaziale:

Alcuni thread della capsula spaziale manned:

Sono previsti 11 voli per la costruzione, che avverrà tra il 2021 e il 2023: 3 per i moduli, 4 manned e 4 cargo.

Uno schema della stazione:


Immagine presa da wikipedia: Il modulo in bianco al centro è Tianhe, i due laterali sono Wentian e Mengtian. Sono evidenziate due possibilità di attracco, il disegno è vecchio la navetta era ancora Shenzhou.

Il corpo astronauti secondo la CMSE:

Canale weibo di aggiornamenti: 微博

A breve (nel mese di giugno) modificherò questo post con più aggiornamenti.

16 Mi Piace

Le cose cinesi sono sempre avvolte in un grande mistero

Ricordo di avere visto una simulazione video della fase di assemblaggio in cui compariva un braccio robotico.
Nella simulazione, dopo aver raggiunto lo stato mostrato nell’immagine, il braccio robotico spostava un braccio della T davanti (dove qui appare la navetta) e al suo posto appariva una nuova T
Successivamente, l’elemento posto davanti veniva spostato sotto e sostituito da un’altra T

Mai più riuscito a trovare quel video, che non so che valore avesse …

Facciamo un po’ il punto di come sono organizzati i vari enti spaziali cinesi, con riferimento particolare a chi partecipa alla sviluppo della stazione spaziale.

Il progetto della stazione spaziale cinese è diretto dal CMS, China Manned Space, una delle poche sottoorganizzazioni dell’agenzia spaziale CNSA (l’altra è il CLEP quella dedicata all’esplorazione lunare, non so se ne sono state create altre). Come tutte le agenzie al mondo, la CNSA non fa tutto da sola. La CNSA è una delle organizzazioni della SASTIND ( State Administration for Science, Technology and Industry for National Defense), che è una struttura di cui mi viene difficile farvi un analogo “occidentale”, in quanto possiede sia enti che aziende private.

Sotto il SASTIND ci sono infatti, oltre a CNSA, anche CASIC e CASC, che forse avete sentito nominare più di recente, sono due aziende aerospaziali private (ma di proprietà dello stato), China Aerospace Science and Industry Corporation e China Aerospace Science and Technology Corporation, che si occupano di costruire l’hardware per i propri clienti, come la nostra Thales Alenia Space di Torino praticamente, o Boeing e SpaceX. Queste due aziende, ad esempio, hanno costruito il materiale dell’ultimo lancio cinese molto seguito dal nostro forum: [2020-05-05] Long March 5B | volo inaugurale, la capsula e lo scudo termico gonfiabile.

CASC ha costruito anche il primo modulo della stazione spaziale, Tianhe. Un’altra cosa strana senza analogo occidentale e che tra i vari dipartimenti di CASC ci sono anche Università importanti, sì, un’azienda privata che possiede università. Infatti il sito della China Academy of Aerospace Aerodynamics in alto a sinistra ha proprio il logo CASC.

Spesso per noi viene difficile trovare informazioni delle attività spaziali cinesi perché sono organizzati in modo diverso da come ce lo aspettiamo e usano un metodo di scrittura poco familiare. Anche la diffusione social avviene su canali alternativi, prediligono di gran lunga wechat e weibo (che anche CNSA linka direttamente dalla sua home), praticamente a noi (a voi :stuck_out_tongue: ) sconosciuti.

7 Mi Piace

Nuovo articolo di Gianmarco Vespia pubblicato su AstronautiNEWS.it

5 Mi Piace

Potrebbe essere l’equivalente del braccio robotico “Lyappa” della Mir. I moduli aggiuntivi potevano effettuare il docking automatico solo alla porta centrale del modulo principale. Poi il braccio li spostava “radialmente” nella loro posizione definitiva:

E’ possibile, anche se dal filmato sembrava che nel posto lasciato libero si agganciasse successivamente un altro modulo …
Comunque continuo a non capire l’alone di mistero che circonda il progetto …

C’è qualcosa in questi due video.
Sembra un braccio decisamente più complesso del Lyappa, ma con la stessa funzione, almeno per la fase di assemblaggio:

1 Mi Piace

Ho trovato un calendario con le missioni cinesi di quest’anno e future:
http://www.sworld.com.au/steven/space/china-man.txt
Non so da dove prenda i dati il signor Steven, non so quanto sia affidabile ma lo sembra, ha davvero un sito completo e ben aggiornato; forse spende tutte le energie per trovare informazioni e non può aggiornare la grafica risalente al Commodore 64.

Comunque, per quanto questo thread, le missioni riguardanti la stazione spaziale cinese nel 2021 ci sono Tianhe e Wentian in più ci sono due missioni Tianzhou e due Shenzhou per lo stesso anno, che dovrebbero essere le missioni cargo e con equipaggio verso la stazione (anche se il nome della navicella manned è quello vecchio).
Per il 2022 c’è Mengtian, il laboratorio della stazione spaziale, e altre due Tianzhou e due Shenzhou.
Quindi il totale è conforme con quanto dichiarato precedentemente, i 3 lanci dei moduli, 4 cargo e 4 manned.

2 Mi Piace

È la fonte che uso per l’agenda.

2 Mi Piace

Al lavoro sul mockup di Tianhe nel loro NBL

Il video esteso qui

https://m.weibo.cn/status/J57e07Iix?fid=1034%3A4512193023246368&jumpfrom=weibocom#&video

4 Mi Piace

Ecco gli 11 astronauti al 22 giugno 2020 secondo il China Manned Space con l’anno di selezione, tutti gli astronauti sono riportati nella categoria del forum Argomenti etichettati cnsa . Il prossimo mese verranno nominati altri 18 astronauti.

3 Mi Piace

Ci sono donne ?

Si, certo, Yang e Yaping sono nomi femminili :slight_smile:

IL mio cinese è migliorabile :smile: :smile: :smile:

“Strana” lista, nel senso che contempla solo gli astronauti cinesi che hanno già volato. Significa che gli altri otto (che ancora non hanno volato) si sono già ritirati dal servizio attivo? Mi riferisco a:

Chen Quan
Deng Qingming
Pan Zhanchun
Zhao Chuandong

selezionati nel primo gruppo astronauti del 1998 e

Cai Xuzhe
Tang Hongbo
Ye Guangfu
Zhang Lu

selezionati con il secondo gruppo del 2010.

1 Mi Piace

Chen Quan, Pan Zhanchun e Zhao Chuandongsi si sono ritirati:
http://www.xinhuanet.com/mil/2018-01/23/c_129797343.htm
Deng Qingming nel 2018 risultava ancora in preparazione anche se lui stesso ha espresso forti dubbi sulla possibilità di esser chiamato:
https://news.cctv.com/2018/01/31/ARTImKX0KabtisvY2tw2EWyW180131.shtml
Dei 4 nuovi non sono ancora riuscito a trovare niente.

La lista strana è quella riportata sul sito di China Manned Space, può anche essere non completa o non aggiornata.

2 Mi Piace

Di questo ho trovato un addestramento più recente. Nel 2016 era in ESA:

se coincide con questa fonte, l’allenamento era in Sardegna con Pedro Duque, Jessica Meir, Richard Arnold, Aki Hoshide e Sergej Korsakov:
https://www.space.com/35301-astronauts-explore-underground-caves-video.html

Invece, non c’entra niente con Ye, ma a quanto ho capito quello del 2016 è stato il primo allenamento cinese in Europa, che l’anno dopo è stato ricambiato dal primo allenamento europeo in Cina con Samantha Cristoforetti con tre astronauti cinesi che hanno già volato; come confermato da lei in un tweet del 2017:

3 Mi Piace

La conferma “ufficiale” :wink:, in realtà, sono l’articolo di @Saimoncis su AstronautNEWS

e l’apposito threard sul forum:

1 Mi Piace