ORION è di Lockheed-Martin !

La NASA ha annunciato il vincitore dell’appalto per la costruzione del CEV/Orion.

Pannelli solari circolari:

Quindi Alenia spazio è fuori o ci si può aspettare qualche briciolina comunque?? :?

Un vero colpo di scena! Avrei scommesso sull’altra cordata!
E’ in corso ora su NASA TV una press conference!

Con i miseri 56k non ho potuto seguire bene la conferenza stampa, ma per domani, appena verrà ridata da NASA Tv, prometto di pubblicare le anteprme degli schemi tecnici e delle slides presentate.

Altre immagini:

Sembra che i pannelli solari circolari avrebbero meno sollecitazioni e momentum durante l’accenzione del motore principale di quelli rettangolari (se ho capito bene…).

Qualche slide dalla presentazione:

Si… si poteva far di meglio, comunque meglio di niente!!! speriamo che i tempi saranno rispettati e che non ci siano troppi ritardi!!!

non riesco però a capire molto bene dove verranno stivati questi pannelli solari e come verranno dispiegati…almeno la forma è innovativa…

non riesco però a capire molto bene dove verranno stivati questi pannelli solari e come verranno dispiegati...almeno la forma è innovativa...

Sembrano essere gli stessi previsti per le sonde marziane della Lockheed Martin, tutte cancellate, dal Mars Surveyor 2001 in poi. Vedete ad esempio il Mars Sample Return 2003 http://utenti.lycos.it/paoloulivi/msr2003.jpg

Bene, e adesso avanti a tutta! :wink:

Io avrei scomesso sull’altra cordata, la Boeing sembrava avere più chances, anche perché la Lockheed-Martin fa parte della “lobby dello spazioplano”.

Una piccola nota: questa scelta in realtà non impatta su ARIES, che è concepito per venire incontro alle esigenze dell’ESA, anche perché quando lo scenario Moonlight è stato sottoposto alla NASA, quest’ultima aveva già deciso per la capsula (chiunque la costruisse) e non per un biconico.

EAGLE però resta in lizza… :wink:

Il comunicato ufficiale NASA

Aug. 31, 2006

Michael Braukus/Beth Dickey
Headquarters, Washington
202-358-1979/2087

Kelly Humphries
Johnson Space Center, Houston
281-483-5111

RELEASE: 06-305

NASA SELECTS ORION CREW EXPLORATION VEHICLE PRIME CONTRACTOR

NASA selected Wednesday Lockheed Martin Corp., based in Bethesda, Md.,
as the prime contractor to design, develop, and build Orion,
America’s spacecraft for a new generation of explorers.

Orion will be capable of transporting four crewmembers for lunar
missions and later supporting crew transfers for Mars missions. Orion
could also carry up to six crew members to and from the International
Space Station.

The first Orion launch with humans onboard is planned for no later
than 2014, and for a human moon landing no later than 2020. Orion
will form a key element of extending a sustained human presence
beyond low-Earth orbit to advance commerce, science and national
leadership.

The contract with Lockheed Martin is the conclusion of a two-phase
selection process. NASA began working with the two contractor teams,
Northrop Grumman/Boeing and Lockheed Martin, in July 2005 to perform
concept refinement, trade studies, analysis of requirements and
preliminary design options. Lockheed Martin will be responsible for
the design, development, testing, and evaluation (DDT&E) of the new
spacecraft.

Manufacturing and integration of the vehicle components will take
place at contractor facilities across the country. Lockheed Martin
will perform the majority of the Orion vehicle engineering work at
NASA’s Johnson Space Center, Houston, and complete final assembly of
the vehicle at the Kennedy Space Center, Fla. All 10 NASA centers
will provide technical and engineering support to the Orion project.

The contract is structured into separate schedules for DDT&E with
options for production of additional spacecraft and sustaining
engineering. During DDT&E, NASA will use an end-item
cost-plus-award-fee incentive contract. This makes the award fee
subject to final determination after the contractor has demonstrated
that it meets the technical, cost, and schedule requirements of the
contract.

DDT&E work is estimated to occur from Sept. 8, 2006, through Sept. 7,
2013. The estimated value is $3.9 billion.

Production and sustaining engineering activities are contract options
that will allow NASA to obtain additional vehicles as needed.
Delivery orders over and above those in the DDT&E portion will
specify the number of spacecraft to be produced and the schedule on
which they should be delivered.

Post-development spacecraft delivery orders may begin as early as
Sept. 8, 2009, through Sept. 7, 2019, if all options are exercised.
The estimated value of these orders is negotiated based on future
manifest requirements and knowledge gained through the DDT&E process
and is estimated not to exceed $3.5 billion.

Sustaining engineering work will be assigned through task orders. The
work is expected to occur from Sept. 8, 2009, through Sept. 7, 2019,
with an estimated value of $750 million, if all options are
exercised.

For information about Orion, visit:

http://www.nasa.gov/orion

For information about NASA and agency programs, visit:

http://www.nasa.gov/home

-end-

non riesco però a capire molto bene dove verranno stivati questi pannelli solari e come verranno dispiegati...almeno la forma è innovativa...

Il sistema di dispiegamento dovrebbe essere del tipo a “ventaglio”, con i vari “spicchi” che ruotano attorno ad un asse centrale. In questo link trovate anche un video:

http://nmp.jpl.nasa.gov/st8/tech/solar_array3.html

EAGLE però resta in lizza.... :wink:

BENE BENE BENE … :grinning:

Cavolo dove avete trovato tutte quelle slides sull’Apollo? Ah no, mi sono sbagliato :smiley:

Da quello letto su un post precedente non era la cordata Boeing ad avere collaborazioni con Alenia ?

Scusate, ma i rumors a riguardo giravano già da un pò… e basandomi sulle mie conoscenze a riguardo ci avrei giurato… troppe le sinergie fra la Lockheed e l’amministrazione Bush… :rage: Credetemi.

Salute e Latinum per tutti !

Fabio ha scritto:

Il sistema di dispiegamento dovrebbe essere del tipo a "ventaglio", con i vari "spicchi" che ruotano attorno ad un asse centrale. In questo link trovate anche un video:

http://nmp.jpl.nasa.gov/st8/tech/solar_array3.html

Bello bello bello non male mi piace sta cosa…come dicevo prima è piuttosto innovativo e quindi ancor più interessante

Attenzione che l’Orion sembra avere un concorrente:

http://www.moondaily.com/reports/Russia_Plans_To_Launch_First_Flight_To_The_Moon_In_2011_2012_999.html

ormai a sti russi non li ferma più nessuno, prima la nuova stazione spaziale, poi altri moduli per la ISS e ora la conquista della luna…bhè se davvero tutto questo si avvererà i prossimi anni saranno davvero eccitanti (lo so poi sarà tutto fumo negli occhi, però sognare non fa troppo male e poi se gli americani prenderanno sul serio queste dichiarazioni allora si metteranno di gran lena a lavorare per assicurarsi di essere i primi ad ritornare sulla luna!!)

ps: scommettiamo che quando ritorneremo sulla Luna, ci sarà di nuovo il simpaticone di turno che farà la sua brava sparata che non in realtà anche in questo caso non si sta andando sulla Luna??? :rage: :rage:

Le malelingue sulla Lockeed Martin sono già in giro negli states, anche se c’è chi giura, pensate, che la contro-lobby pro Boeing / Northrop Grumman portebbe piazzare importanti contromosse…

A me sembrano tutte baggianate; la cosa realmente importante è che il progetto iniziato non sia vittima di tagli snaturanti, come è successo per lo Shuttle.

Perchè tutto si realizzai per il meglio è bene fare alla Lockeed Martin i nostri migliori auguri di successo, visto che deve cancellare alcune concenti delusioni legate alle sue imprese spaziali (Mars Polar Lander, X-33 ecc).

Seguono alcune minislides prese dalla conferenza di ieri trasmessa in streaming.