"Oural": il futuro lanciatore pesante euro-russo

Procede la fase di studio del nuovo lanciatore “Oural” finanziato in parti uguali da Europa e Russia e che andrà a sostituire Ariane 5 e Soyuz-2 fra una quindicina di anni. Al programma partecipano oltre 15 paesi, oltre a Russia sono presenti anche: Francia, Germania, Italia, Spagna, Gran Bretagna, Norvegia… L’obiettivo è quello di renderlo operativo nel decennio 2020-30. Con lo sviluppo dei nuovi lanciatori “made in USA” e dei futuri Onega e Angara, è praticamente d’obbligo un impegno in prima linea dell’Europa, visto che si prevede una nuova versione del Ariane 5 prima del suo pensionamento. Il nuovo vettore sarà in grado di sollevare 35t, sarà parzialmente riutilizzabile (primo e secondo stage).

http://www.spacedaily.com/reports/Russia_And_Europe_Join_Forces_In_Space_999.html

Si potrebbe dire che ancora “non vola” l’ARIANE 5 e loro già pensano al futuro?
Mi sembra un poco una barzelletta!
A parer mio si dovrebbe sfruttare al meglio e maggiormente l’ARIANE 5 e poi vedere x il futuro.

Penso sia una buona notizia: i programmi spaziali sono a lungo termine ed è importante iniziare degli studi di fattibilità… L’importante è che continui la volontà politica negli anni successivi (vedi Hermes…)

Continua il lento avvicinamento della Russia all’ESA…
E poi scusa Topopesto ma l’Ariane 5 ha debuttato il
04.06.1996 alle 12:34:06 V-89 Ariane-5G 501 carico utile Cluster Fallito (fonte Wikipedia) e che il progetto era iniziato 10 anni prima (quindi nel 1986…). Eccoche mi sembra appropriato che un progetto del genere inizi ora (2007) per poter vedere la luce negli anni 2020/2030. Non penserai che fra quindici anni l’europa possa ancora contare su un vettore la cui concezione è vecchia di ben 35 anni? Un vettore completamente a perdere quando la filosofia del futuro sembra indirizzarsi verso il riutilizzabile? Vogliamo nuovamente che l’europa rimanga indietro? Magari l’Oural (che brutto nome!) potrebbe persino rivelarsi migliore degli ARES della NASA… :wink:
E poi con un vettore da 35 tonnellate di carico utile la possibilità di un veicolo alato made in ESA si avvicina… magari un ARIES A/B… :smiley:

... l'Ariane 5 ha debuttato il 04.06.1996 alle 12:34:06 V-89 Ariane-5G 501 carico utile Cluster Fallito (fonte Wikipedia) e che il progetto era iniziato 10 anni prima (quindi nel 1986...). Eccoche mi sembra appropriato che un progetto del genere inizi ora (2007) per poter vedere la luce negli anni 2020/2030. Non penserai che fra quindici anni l'europa possa ancora contare su un vettore la cui concezione è vecchia di ben 35 anni?

Completamente concorde, siamo rimasti indietro già troppe volte…