Parker Solar Probe

#141

Parker solar Probe oggi riscrive il tabellone delle velocità astronautiche e si prende una pole position per ampio margine con 95.3 km/s di velocità relativa al Sole e 106 km/s rispetto alla Terra. Il PSP si porta anche in cima alla lista di oggetti più vicini al Sole con un perielio di soli 24 milioni di km. Questi 2 record resisteranno per un pò (gennaio 2020). Ovviamente oltre ai record da spaccone adesso PSP può iniziare davvero a fare scienza con la S maiuscola. Go parker!

3 Likes
#142

La sonda sta bene dopo il suo primo passaggio al perielio.

1 Like
#143

Wow. Video ansiogeno! Aspettiamo i primi dati

#144

Segnalo (per chi avesse l’abbonamento a Sky satellite) che sul canale National Geographic HD (numero 403) verrà trasmesso martedì 13/11 alle 20:55 (in replica il 15 novembre alle 22:55) il documentario “Missione Sole: La Sonda PARKER”

http://guidatv.sky.it/guidatv/programma/mondoetendenze/scienza/missione-sole-la-sonda-parker_627856.shtml

1 Like
#145

Dopo l’ultimo articolo di astronautNEWS…

…sono usciti oggi nuovi aggiornamenti. Il 16 novembre, Parker ha trasmesso un report dettagliato che conferma che tutti i sistemi funzionano regolarmente e che ci sono un sacco di dati da scaricare. Il download inizierà il 7 dicembre.

Al di la del loro valore scientifico i dati degli strumenti relativi a questo passaggio serviranno a ottimizzarne la calibrazione per i futuri incontri.

La telemetria rivela che Parker durante il passaggio al perielio ha effettuato una sola accensione dei thruster per scaricare le ruote di reazione. Ciò conferma che la sonda è ben bilanciata.

Il prossimo passaggio al perielio è in calendario per il 4 aprile 2019. Nel frattempo aspettiamoci qualche notizia su quanto misurato.

https://blogs.nasa.gov/parkersolarprobe/2018/11/20/parker-solar-probe-reports-first-telemetry-acquisition-of-science-data-since-perihelion/

4 Likes
#146

foto scattata nell inferno solare da parte del nostro eroe velocista. (il pallino bianco che si vede è Mercurio). Foto scattata l’8 novembre a 27,2 milioni di km di altitudine.

3 Likes
#147

Interessanti gli artefatti dell’immagine… ci vorrebbe qualche commento da parte di NASA

#148

ovviamente mamma NASA non manca mai dal commentare esaustivamente quello che avviene…


@IK1ODO

1 Like
#149

e beh, tanto di cappello :smile:

#150

vero, così ad occhio sembra una successione logaritmica dell’immagine di mercurio. che sia una rifrazione nell’ottica?

#151

Che fine ha fatto Parker?

Non ci sono grandi notizie, salvo il fatto che lo scorso 19 gennaio la sonda ha oltrepassato l’afelio, entrando nella sua seconda orbita.

Il download prosegue regolarmente (e durerà fino ad aprile). Al momento sono stati scaricati 17 GB di dati scientifici. Ovviamente occorrerà un certo tempo per analizzarli ma già i membri del team scientifico parlano di “cose nuove” e di “potenziali scoperte”.

Come detto più sopra il prossimo perielio sarà in aprile. Parker si avvicinerà più o meno come l’altra volta a 15 milioni di km. Per un avvicinamento ulteriore bisognerà contare sull’aiuto di Venere alla fine del 2019 (2° flyby).

Gli eventi dell’anno sono questi:

immagine

9 Likes
#152

Oggi (30/03) Parker ha iniziato la seconda fase di incontro ravvicinato, in vista del passaggio al perielio del 4 aprile. Durante questa fase, che durerà fino al 10 aprile, tutti gli strumenti scientifici lavoreranno a pieno ritmo, raccogliendo i dati che saranno trasmessi nella seguente parte dell’orbita.

5 Likes