penne spaziali!

come molti sapranno, gira la voce che la nasa ha speso milioni per realizzare una penna biro in grado di scrivere nello spazio.

spesa, che sarebbe scandalosa se confrontata col rimedio russo all’esigenza di scrittura: un matita!

ebbene questa storia un pò assurda ha invece radici di verità!

sin dagli albori entrambi le agenzie hanno usato matite per scrivere, purtroppo queste si spezzavano facilmente e la grafite, rischiava di esser inalata o provocare corto circuiti (poichè è un materiale conduttore).

fu cosi che un impresa privata sviluppo la Fischer Space pen!
penna biro dotata di serbatoio per inchiostro pressurizzato, venduta alla nasa al modico prezzo simbolico di 95c.
lo sviluppo di questa penna costo svariati milioni, e fu motivato dalla credenza che in assenza di gravità le biro classiche non potessero funzionare.

anni più tardi l’austronauta pedro duque in un esperimento personale, dimostro che era possibile scrivere anche con una biro normalissima!

23 October 2003 - I am writing these notes in the Soyuz with a cheap ballpoint pen. Why is that important? As it happens, I’ve been working in space programmes for seventeen years, eleven of these as an astronaut, and I’ve always believed, because that is what I’ve always been told, that normal ballpoint pens don’t work in space.

“The ink doesn’t fall”, they said. “Just try for a moment writing face down with a ballpoint pen and you will see I’m right”, they said. During my first flight I took with me one of those very expensive ballpoint pens with a pressure ink cartridge, the same as the other Shuttle astronauts. But the other day I was with my Soyuz instructor and I saw he was preparing the books for the flight, and he was attaching a ballpoint pen with a string for us to write once we were in orbit. Seeing my astonishment, he told me the Russians have always used ballpoint pens in space.

So I also took one of our ballpoint pens, courtesy of the European Space Agency (just in case Russian ballpoint pens are special), and here I am, it doesn’t stop working and it doesn’t ‘spit’ or anything. Sometimes being too cautious keeps you from trying, and therefore things are built more complex than necessary.

p.s. la biro, cosi semplice, cosi scontata ha segnato una rivoluzione importantissima nella storia dell’uomo, poichè ha portato la scrittura alla portata di qchiunque in qualunque momento e in qualunque luogo.
cosa assolutamente non scontata prima del suo avvento e che di fatto ha limitato anche l’alfabetizzazione nonchè lo sviluppo!
come il fuoco e la ruota, la biro è una pietra fondamentale della storia umana!

consiglio vivamente l’asconto di questo podcast!

http://www.radio24.ilsole24ore.com/main.php?articolo=paura-laszlo-jozsef-biro-marcel-bich-penne-stilografiche-inventore

Tra parentesi, lo sviluppo fu fatto in proprio dalla Fisher, senza che fosse stato richiesto dalla NASA, ed i sovietici ne comprarono subito un centinaio da dare in uso ai cosmonauti.

E che se Buzz Aldrin non si fosse dimenticato una penna nella tasca anteriore della tuta, portandosela sul LEM invece di lasciarla sul modulo di comando, ben piu’ difficilmente sarebbero riusciti a ripartire dalla Luna.

Moduli lunari, ne fa partire piu’ la penna della matita!

esatto!

però mi porti un dubbio…

perchè se gia Aldrin usava le bic, dicevano che non si potevano usare nello spazio?

forse anche quella di Aldrin era solo una matita…

Ho già sentito parlare di questa storia, ma è vera o solo una leggenda metropolitana come ho sempre pensato? :astonished:

In realtà non era una penna, ma un pennarello del tipo ad inchiostro che cammina per capillarità (e quindi in maniera del tutto indifferente alla gravità). Buzz dice di averlo tutt’ora conservato come cimelio dato che gli ha salvato la vita, sarei curioso di vederlo anch’io.

Per maggiori informazioni, vedere la trascrizione delle trasmissioni audio dal Apollo 11 Lunar Surface Journal a partire dal tempo 112:55:05

Ancora una volta il mio inglese non è all’altezza…
cos’è questa storia che Buzz deve la vita a una bic?
avevano necessita di scrivere (x riprogrammare il CDB o che so io) o ne ha avuto bisogno “per riparazioni”?

la seconda che hai scritto.

http://en.wikipedia.org/wiki/Apollo_11

While moving within the cabin, Aldrin accidentally broke the circuit breaker that would arm the main engine for lift off from the moon. There was concern this would prevent firing the engine, stranding them on the moon. Fortunately a felt-tip pen was sufficient to activate the switch.

traduzione:

Mentre si muoveva all’interno della cabina (del LEM), Aldrin accidentalmente ruppe l’interruttore che avrebbe attivato il motore principale per il decollo dalla superficie Lunare. Questo fece temere che si potesse impedire l’accensione del motore, costringendo gli astronauti a rimanere sulla Luna. Fortunatamente un pennarello fu sufficiente per attivare l’interruttore.

A me l’ha raccontata Aldrin, fai te…

Io ho detto che Aldrin si era dimenticato una penna, non una bic, non avevo specificato il tipo…