Piccoli segreti sulla ISS

Tanti piccoli segreti svelati dalle foto che giungono dalla ISS, in questa è particolarmente diverte scorgere sullo sfondo quali sono le letture del momento dell’equipaggio e probabilmente di Anderson che è l’unico “anglofono”, si può intuire che qualcuno sulla ISS utilizza Linux dai pupazzetti del famoso pinguino. Oppure il libro “appeso”: “Book of Answers: The New York Public Library Telephone Reference Service’s Most Unusual and Entertaing Questions” che forse può essere utile quando chiamano da Houston… :stuck_out_tongue_winking_eye:

Credits: NASA
in HQ:


…e che…vuoi che usino windows Vista…così altro che problemi ai computer russi…andrebbe tutto a scatafascio :twisted: .Comunque lasciamo perdere perchè ho dovuto comprare un portatile e ne avevo bisogno in tempo breve,così mi sono dovuto accontentare di Vista :rage: …pensate che strano se formatto e metto Linux mi “scade” la garanzia…

Puoi sempre installare linux su un drive esterno, o sostituire l’hard drive interno con un altro.

Paolo

E’ una buona idea ma devo trovare un finanziatore…no a parte gli scherzi aspetto un po’ prima di fare altre spese,comunque seguirò caldamente il tuo consiglio.

Altra nota curiosa:
“Right after Clay arrived at ISS, he started a ritual of asking ground controllers in Houston and Huntsville trivia questions, getting the answer the following day. He apparently uses the book to get the questions and answers.”

Apparentemente?
Be’, le prove ci sono… :stuck_out_tongue_winking_eye:

Non c’è bisogno di formattare (anche perché tocca cmq tenere win per far girare alcuni programmi), basta che crei una partizione e sopra ci metti linux (tra l’altro in ubuntu lo fa in modo del tutto automatico l’installer)

Si ci avevo pensato,ma mi è stato caldamente sconsigliato (almeno fin quando è in garanzia),pare che Vista sia particolarmente irritabile nei confronti delle partizioni.Più che altro mi hanno detto che bisogna saperlo fare ed io ho qualche lacuna nel settore…In ogni caso se si vuole continuare il discorso è meglio iniziare un tread in “altri argomenti”.