Più lontano nello spazio

indispensabili

#1

Ciao a tutti! Consiglio a tutti questo libro di Caprara. E’ la storia di uno (forse il più grande) dei principali scienziati aerospaziali italiani, Giuseppe Colombo, soprannominato “meccanico celeste”. A lui è stata dedicata la missione su Mercurio BepiColombo. E’ anche tra gli ideatori insieme a Mario Grossi del satellite a filo, tutt’ora impiegato in un gran numero di applicazioni.


#2


:wink:


#3

Ehhhh sono arrivato tardi! Comunque mi fa piacere che sia già ben noto ai frequentatori del forum!
A me ha stupito un aneddoto, poi confermato dal mio relatore, il prof. Lorenzini, il quale racconta nel libro che Colombo ha trovato una risonanza negli anelli di Saturno semplicemente seduto in aeroporto con una foto recente degli anelli, una matita, un righello e una calcolatrice!! Altro che supercomputer in parallelo che simulano di tutto! eppure questo è l’approccio dei grandi scienziati: più si semplifica, e più si è sulla strada giusta (ovviamente bisogna essere capaci di semplificare nel modo giusto!).