Poesia

Leggete e…

Cometa

Come un asteroide, solitario e desolato, che vola fra gli abissi dello spazio senza meta, sospinto da un moto arcaico deviato dai giochi della gravità di qualche pianeta, così cammino lungo il marciapiede.
Assorto nella mia desolazione, come sbucata dall’iperespazio, sei improvvisamente apparsa.
Con la tua chioma spendente, bella ai miei occhi abituati all’oscurità, continui ad avanzare verso di me senza renderti conto che la tua luce rischiara la mia superficie, polverosa, accidentata, ed attraverso i crepacci anche il mio cuore profondo, la dove la luce non era mai arrivata.
Sei sempre più vicina, metri e poi centimetri, ma che sembrano lunghi anni luce.
Forse anche tu vaghi come me nell’abisso oscuro, triste e solitaria. Anche tu ti sei accorta di me. Allora forza, non aspettare. Catturami con la tua attrazione, fammi orbitare attorno a te.
Oppure un cenno, solo un sorriso, come un onda radio fossile che mi comunica che la vita aliena esiste!
Lasciati catturare.
Gravitiamo assieme intorno al centro di gravità. Piroettiamo e sfioriamoci con orbite pazze inebriati dalla velocità, trascorriamo assieme questo piccolo pezzo d’eternità che ci è dato di vivere.
Ma tu scorri via e la tua luce s’affievolisce mentre sprofondi nell’abisso, seguita dalla tua chioma di profumo, eco doppler del tuo passaggio, lasciandomi la visione di un sogno che non si avvererà. Ora il buio dell’abisso è tornato sovrano, di nuovo solo con le stelle, solo sogni al di là dell’impossibile.

E’ il mio primo cimento in questo campo. Che ne dite, fa ridere?

Molto bella, complimenti.
Ecco un altro letterato che si aggiunge al buon Kruaxi! :smiley:

Molto bella Ares, continua pure…

Complimenti Ares,

continua così!! :smiley:

Bella, bravissimo… :slight_smile:

Uhh che carina :smiley:

Il vero e immediato obiettivo della scienza è l’acquisizione,o comunicazione,della verità;
il vero e immediato obiettivo della poesia è la comunicazione di un piacere immediato.

                                                      Samuel Taylor Coleridge,[i]Definitions of Poetry[/i]

Mi è piaciuta molto,e vero fà sorridere,ma è un sorriso di compiacimento :slight_smile: proprio perchè sei riuscito,usando parole a Noi gradite ad esprimerti! :wink:

Bella, bravo Ares.
Spero che tu e la “cometa” alla quale l’hai dedicata facciate presto un altro rendez-vous…

Grazie a tutti :flushed: