PoliMi urgente


#1

Salve a tutti. Sono uno studente appena diplomato e vorrei iscrivermi alla facoltà di ingegneria aerospaziale. Tuttavia ho un dubbio che mi assale continuamente. Il mio sogno e studiare al PoliMi, dove però sono risultato utile in graduatoria per ingegneria elettrica. L’altrnativa sarebbe studiare a Napoli alla Federico II dove posso tranquillamente fare aerospaziale. Mi chiedevo se convenisse svolgere il primo anno a Napoli e poi chiedere un cambiamento di sede al PoliMi, oppure fare il primo anno di Elettrica stesso a Milano e richiedere poi un cambiamento di corso. Grazie a tutti in anticipo.


#2

Secondo il mio parere la scelta della tua sede di studi deve basarsi su quello che vuoi veramente fare, quello che ti appassiona motivandoti a passare ore sui libri e a macinare lavoro. Se ti piace lo spazio, che ci faresti a ingegneria elettrica (senza nulla togliere naturalmente)? Certo, scegliere una specifica sede universitaria è legato a molti fattori, per esempio a professori ed esperienze disponibili presso un certo ateneo, ma il sogno di studiare al PoliMi in sé stesso lo capisco poco.


#3

Studia quello che ti piace, ingegneria è già difficile non aggiungere complicazioni.


#4

C’è da dire che i primi due anni di qualsiasi facoltà ingegneristica sono pressoché uguali per tutti e se vuoi poi cambiare facoltà è più semplice farlo all’interno dello stesso ateneo.
Quindi potresti partire a Milano elettrico e se questo è effettivamente ammissibile e facile da fare spostarti al secondo anno ad aerospaziale.

Ovviamente tutto questo per andare contro ciò detto dagli amici più sopra :stuck_out_tongue_winking_eye: :stuck_out_tongue_winking_eye: :stuck_out_tongue_winking_eye:


#5

Hai ragione, ma c’è da verificare che il passaggio sia veramente fattibile ed indolore. A volte i nomi degli esami sono simili ma i programmi leggermente diversi. Bisogna comunque fare domanda di passaggio e per non avere problemi gli esami devono avere lo stesso codice altrimenti la commissione può anche non riconoscere tutti i crediti. Insomma si può fare e potrebbe essere semplice ma burocrazia semplice ed università italiana non vanno d’accordo nella stessa frase.


#6

Ti rispondo per quel che riguarda il Polimi, elettronica e Aerospaziale non sono molto simili, e il passaggio di corso, anche interno, è una procedura abbastanza dolorosa.
Qui c’è a grandi linee come funziona un passaggio interno:
https://www.polimi.it/studenti-iscritti/passaggi-e-trasferimenti/corsi-di-laurea-di-ingegneria/

Ti allego, nel caso non gli abbia ancora visti le materie del primo anno di elettronica e Aerospaziale, così almeno ti fai un’idea. Tendenzialmente i passaggi di corso più “semplici” arrivano da energetica e meccanica, che al primo hanno praticamente gli stessi esami meno uno (si fa addirittura lezione insieme).



#7

Io sto studiando ingegneria spaziale al PoliMi (magistrale). Secondo me, se ti piace lo spazio dovresti senza dubbio studiare e conseguire la triennale alla Federico II, e poi presentare la domanda di ammissione per la magistrale al Poli (se vorrai proseguire gli studi).
Mentre se il tuo obiettivo è studiare a Milano, ti consiglio di iniziare con ingegneria elettrica e poi passare ad aerospaziale già dal secondo semestre del primo anno. Questo perché un passaggio di corso interno all’ateneo è molto più facile.


#8

Posso solo dire che la Facoltà di Ingegneria aerospaziale della Federico ll è un’ottima istituzione e che ha formato (e forma tutt’ora) dei valenti professionisti senza contare i cadetti dell’accademia aeronautica di Pozzuoli, e vanta dei natali di tutto rispetto essendo stata fondata nientemeno che dal generale Umberto Nobile. Il punto fondamentale è un vuoi vivere a Milano o a Napoli? Sono due realtà diversissime e lontane geograficamente tra loro, lo dico perché iniziare da una parte e finire dall’altra può essere semplice sulla carta ma non nella vita vera. Quanto dista la tua casa natale da entrambe i posti?


#9

Ciao! Anche io a settembre inizierò il mio primo anno di ingegneria aerospaziale alla Federico II.
Prima di compiere la scelta ho parlato con il coordinatore del corso e mi ha illustrato le innumerevoli occasioni e opportunità che l’università ti offre anche dopo la laurea.
Inoltre è considerata la migliore d’Italia.
Se fossi in te inizierei direttamente a Napoli, anche perché se il trasferimento non va come previsto sarebbe un peccato rinunciare al tuo sogno, no?
Magari potresti pensare ad una magistrale a Milano.
In bocca al lupo per tutto!


#10

Perdonami ma questa è una affermazione senza nessun riferimento…hai una classifica che può obiettivamente direi che la Federico II è la migliore? Da chi?


#11

http://www.shanghairanking.com/Shanghairanking-Subject-Rankings/aerospace-engineering.html
Questa è una delle classifiche più attendibili a livello mondiale. Napoli non è la prima in Ingegneria aerospaziale, ma la seconda, dopo la Sapienza di Roma. Poi seguono Torino e Milano.
Sicuramente questa classifica non dà indicazioni sulla condizione lavorativa post laurea e tante altre cose, ma sinceramente penso che questi problemi siano superflui per la scelta della triennale.
In bocca al lupo :wink:


#12


Questa è un altra classifica dove mette anche ingegneria meccanica e aerospaziale. Qui mette Politecnico di Milano 18° al mondo. Sinceramente ogni classifica è opinabile e la classifica viene scalata o discesa con poco…Misurare un parametro come la qualità è sempre difficile quindi ti consiglio di usare questo classifica solo come indicazione di massima…