Pronto il primo booster di prova per lo SLS


#1

Pronto il primo booster di prova per lo SLS

[html]

Il primo booster per lo SLS pronto per i test
Il primo esemplare di test del booster che equipaggerà il nuovo razzo vettore Space Launch System (SLS) della NASA è stato completato presso il sito di prova di ATK a Promontory nello Utah.[/html]

Articolo completo: Pronto il primo booster di prova per lo SLS


#2

una domanda: per questi booster non è previsto il recupero, è corretto? :slight_smile:

edit, una seconda domanda oltre alla riprogettazione dell’ugello, nell’incremento di prestazioni è stato velutato un diverso schema di riempimento del propellente all’interno del booster?


#3

No! Purtroppo si è optato per il non recuperarli.


#4

@topopesto: forse non è un male contando quanto è costato in termini di lavoro, denaro il recupero e riuso dei booster dello shuttle, se non ricordo male la pur breve permanenza in acqua marina determinava dei danni non indifferenti


#5

Quello da te scritto è siocuramente giusto però, da un punto di vista anche ecologico, sarebbe meglio recuperarli per non aumentare ulteriormente i rifiuti che vengono sparsi sui fondali dell’oceano.


#6

Cambiare… Basta Luna! MARTE


sls_confrontation.jpg


#7

“No bucks no Buck Rogers” (cit. da “The Right Stuff”/“Uomini veri”,tradotto in Italiano con:“Grana poca,lassù non si gioca”).


#8

Ecco il video del test di accensione svoltosi oggi:


#9

Quella sonda che viene inserita per lo spegnimento cosa inietta?
Non credo acqua, qualche tipo di gas?


#10

CO2?


#11

Ci ho pensato anch’io, normalmente direi di si ma credo dipenda anche dalla composizione del combustibile, magari anche un qualche altro composto è più efficacie nello spegnere quella reazione…


#12

CO2, viene detto anche dal PAO. Serve unicamente per spegnere l’incendio del materiale isolante in quanto tutto dovrà essere sottoposto ad analisi… quasi in contemporanea la parte inferiore del booster viene spruzzata con getti di acqua ad alta pressione per abbassare la temperatura dai circa 540 C° a 150 C° questo sempre per evitare degradazioni della struttura. (durante un lancio normale l’incendio dell’isolante si auto estingue per mancanza di ossigeno)


#13

Grazie, non potevo ascoltare l’audio in ufficio :wink: