Propulsione a microonde?


#41

Si ma mi diverte tantissimo fantasticare su incerti e improbabili risultati rivoluzionari :grin:

Sembra che adesso le grandezze siano queste:

“100uN of force with 80W of RF power going into the frustum [ndt: tronco di cono] running in the TM212 resonant mode” - Paul March

Per essere senza propellente, buttiamoli via. Chi sa se funzionerà anche fuori dai campi terrestri.


#42

I documenti cinesi: (1) e (2).
Riportano: “with the maximum output power of 2500W, the maximum thrust reaches around 750mN”. :star_struck:


#43

Numeri allucinanti. 1 Newton è tanto, è qualcosa che si misura facilmente, a questo punto vanno esclusi tutti i discorsi relativi a possibili errori di misura.
Tra l’altro sono articoli abbastanza vecchi. Se sono affidabili, hanno annunciato una scoperta da premio Nobel imho. Anche se ancora non capisco da dove arriva la spinta…


#44

Neanch’io, e tanti altri


#45

75 grammi x 2500W. Se é vero, Marte é dietro l’angolo. :astonished:

E’ interessante vedere in voi un incipit di possibilismo circa questa deroga alle leggi della dinamica, o almeno é inusuale :grin:


#46

Boh, comunque che dal 2010/2011 (anno di pubblicazione dei documenti qui sopra) non siano ancora riusciti a pubblicare in una rivista scientifica seria, mi sembra almeno un po’ strano…


#47

0.75 N con 2.5 kw di potenza…
Chi è che voleva usare tutti i pannelli della ISS per una spinta del genere, a ioni?
Pazzesco. Dura da credere prima di vedere un dimostratore all’opera.
Oppure appena si sono accorti dell’errore di misura, questo era talmente banale che hanno preferito insabbiare tutto e dimenticare il progetto :wink:


#48

Livio: possib…che? :skull:
Concordo con paolo_a, there is no free food :nerd:
Ovviamente a tutti piacerebbe avere un “coso” del genere. Ma dato che l’esperimento è replicabile abbastanza facilmente, fa stupire che non sia stato replicato e pubblicato.

Lista della spesa:

  • un oscillatore industriale a magnetron da 2,5 kW - si trovano usati, qualche k€, si usano nell’industria dei semiconduttori e quindi sono comuni
  • alimentatore per il magnetron - uguale
  • pentola di rame (=cavità risonante conica) - € 2000 e te la faccio io
  • sospendi il tutto ad una tavola oscillante, e aggiungi una micro cella di carico ed un multimetro (1000 €)
    Insomma, meno di 20.000 € e si imbastisce l’esperimento. Se le spinte ottenibili sono di quel tipo non c’è nessun problema a misurarle! Offro il locale, la corrente, il saldatore, l’analizzatore di reti per sintonizzare la cavità, il multimetro e la cella di carico estensimetrica. Ho anche un magnetron pronto… davvero!

#49

Eccolo: magnetron da 2 kW a 2455 MHz, lanciatore in guida, accoppiatore direzionale. Mancano l’alimentatore, il raffreddamento ad acqua, la cavità risonante e l’astronave.



#50

Offri tutto questo e non la pentola di rame?!? :stuck_out_tongue_winking_eye:

PS: possibilismo un bel niente, c’era una vena molto nascosta di sarcasmo nel mio post precedente. Come dire, hanno fatto una scoperta da Nobel cinque anni fa, qualcosa che ci potrebbe portare su Marte in men che non si dica, e poi è stato insabbiato tutto e non se n’è più saputo niente. Roba da far andare in brodo di giuggiole i complottisti :stuck_out_tongue_winking_eye:


#51

E’ in uso per la polenta, sai com’è… ci sono delle priorità! (bisogna pur mangiare, durante il viaggio da qui a Marte)


#52

Ad-Astra promette 5.7N a 200kW per il VASIMR, ma ha un propellente :stuck_out_tongue_winking_eye:.
'sti numeri sono incredibili, roba da rivoluzionare ben altro che la propulsione spaziale. Io sono già entrato in modalità fantascienza. :beer:

Comunque IKO, ci sono un po’ di video di esperimenti fai da te; sembra che qualcuno si stia divertendo molto. Magari una mattina mi affaccerò alla finestra e vedrò un UFO di rame svolazzare davanti a casa mia!
Mi basterebbe non avesse preso granchi NASA.
PS: ma la smettete di deridere i complottisti? :angry:
ed IKO, smontare il fornetto di casa non vale…


#53

INDIA-KILO-ONE-OSCAR-DELTA-OSCAR, please, non “IKO”.
E chi deride i complottisti? Al massimo deridiamo chi pubblica dati non confermati. Extraordinary claims require extraordinary evidence, diceva Carl Sagan. I’m waitin’ for the evidence.


#54

Gli autori potrebbero ribattere “eppur si muove”
In cinese, ovvio :stuck_out_tongue:


#55

Quindi non eravate poss… :skull: :grin:

Mah, ragazzi, x me é inutile spendere 20.000 euro per fabbricare quel coso; se proprio le leggi della fisica non funzionano più, costruiamo una macchina per il moto perpetuo che funzioni davvero, allora si che la cosa si fa davvero interessante.


#56

Io ho già svuotato due conti correnti per finanziare i test di IK1ODO :stuck_out_tongue_winking_eye:

A parte gli scherzi: le banche americane finanziano 10 nuove imprese sapendo che una sola ce la farà e darà utili, in Italia invece …
Lo stesso principio può valere per la scienza: su 100 dichiarazioni straordinarie, anche se 99 sono puttxyxte, la centesima potrebbe essere folgorante.
Un po’ di entusiasmo per gli outsider ci vuole :ok_hand:
Per adesso mi limito a NASA. :roll_eyes:
E vai con il tifo !!!


#57

Se volete divertirvi, questo è l’ultimo paper del presunto primo scopritore della propulsione EM.

Inoltre link a pacchi qui e qui.

Ovviamente prima parcheggiate temporaneamente il principio di conservazione della quantità di moto. :stuck_out_tongue_winking_eye:

PS: dal documento “The aim was to increase the first generation specific force of 300 mN/kW to a target of 10 kN/kW.”
Getto la spugna, è troppo persino per me…


#58

Pubblicazione
Ai posteri la semplice sentenza


#59

Hai un link, o me lo giri in pm? ik1odo at gmail dot com


#60

Non l’ho ancora letto.
Non è sufficiente registrarsi per fare il download dell’articolo completo?

PS: ah no, è solo un motore di ricerca. Mi sa che dovremo aspettare la pubblicazione di aprile.
Comunque è l’articolo dell’White’s team di Eagleworks che mi interessa davvero, non so a che punto siano.