Quanto è importante il voto di laurea magistrale per lavorare all'estero?


#1

Ciao a tutti

Vorrei fare una domanda molto semplice: il voto di laurea in Ingegneria Spaziale magistrale a quanto serve per poter lavorare in Europa o in generale all’estero, ma non in Italia?

Insomma, c’è una grande differenza tra un laureato a 24 anni con 100 e uno a 24 con 110 e lode?


#2

Ciao, non so dirti di preciso dal punto di vista del voto. So però che molti ingegneri neo laureati vengono rifiutati anche se sono in possesso di una laurea con lode perché mancano di esperienza pratica. Per quello che riguarda il campo robotico oltre che al colloquio generale vengono fatti dei test sull’utilizzo di mother board programmabili come raspberry pi o Arduino. Credo quindi che il voto non sia troppo discriminante.


#3

Lavoro da 6 anni all’estero. Sono stato assunto prima di prendere la laurea magistrale e nessuno mi ha mai chiesto alcun voto. Non ricordo neanche se l’ho scritto nel CV. Non ricordo neanche il voto, ad essere onesto.


#4

Dipende anche dal lavoro, però in linea di massima è uno dei tanti fattori di scelta. Sicuramente è molto più importante essere nel posto giusto al momento giusto.
Io ti consiglierei di arrivare con un minimo di esperienza attraverso Internship oppure tesi fatte in azienda, é molto più utile di 10 punti in più.
Per il voto di laurea gli unici job post che lo mettono tra i requisiti sono quelli italiani.