RECENSIONE MODELLISTICA


#21

Complimenti Aurelio,gran bei pezzi,fantastico poi l’X20.
Ci avevo fatto un pensierino qualche mese fà.Quando sarà il momento,t’invito a postarlo ultimato,meriterà sicuramente! :wink:
Farlo magari in volo,con relativa “usura” da attrito,non sarebbe male! :roll_eyes: :stuck_out_tongue_winking_eye:


#22

Per questi due nuovi modelli, stò già elaborando dei piccoli diorami che dovrebbero risultare “particolari”! Vorrei approfittarne per variare un poco lo scenario; Se guardiamo varie progresse Soyuz, mi tocca sempre realizzarle in volo.


#23

Complimenti per la tua collezione Aurelio!
Da quanto tempo non assaporo la sensazione di curiosità e meraviglia mentre apro la confezione di un modello…
Resto sintonizzato per gustarmi gli aggiornamenti!
Buona Pasqua e buon lavoro con i modelli!


#24

Contraccambio gli auguri Pasquali!!!


#25

Molto belli i modelli Anigrand, tra l’altro consiglio di fare una “camminata” nel loro sito perché hanno un catalogo molto vario.

http://www.anigrand.com/

In ogni caso la particolarità del modello di X-20 è quella di rappresentare un configurazione intermedia (quella del 1960) piuttosto che quella definitiva.


#26

Ringraziamo il cielo che almeno lo abbiano fatto! Sono poche ormai le ditte che producono modelli a tematica spaziale.
Anzi, colgo l’occasione per informare che la ditta REVELL, per il 40° anniversario dello sbarco, ha riproposto alcuni dei suoi modelli in tale settore; In particolare da segnalare il SATURN 5 in 1/96.


#27

Dopo tanto tempo di incertezza, viste le dimensioni davvero titaniche del modello, mi sono deciso ad acquistare la capsula Mercury (1/12) della Atomic City. Cosa si può dire se non che è un modello di dimensioni esagerate, ma nello stesso tempo con un livello di dettaglio davvero realistico. Preciso e dettagliato in ogni sua parte, da montare senza grosse difficolta stando però molto attento a non sbavare con colla e similari per non andare a pregiudicare la perfezione dei particolari.

Non sò dire se lo monterò mai, sta di fatto che non poteva certo mancare nella mia enorme collezione di modelli a tematica Astronautica.

Vi allego qui alcune foto che danno una chiara idea delle sue dimensioni e del livello di dettaglio.

Il costo…solo Euro 56,00.

Foto 1: la scatola nella sua enorme maestosità.
Foto 2: appena aperta la scatola, ci si ritrova davanti un’immensità di sacchetti con all’interno i vari pezzi. tutti ben sigillati e suddivisi in insiemi.
Foto 3: foto di 3/4 del modello che lo mostra nella sua quasi totalità. Davvero stupendo!
Foto 4: la parte inferiore della capsula.
Foto 5:la parte superiore con in primo piano il finestrino dell’astronauta e sul fianco il portello di accesso.


DSC01940.JPG

DSC01941.JPG

DSC01942.JPG

DSC01943.JPG


#28

Proseguimo!
Foto 6: la capsula con in primo piano il portello di accesso e sotto, una moneta per avere un riferimento sulle sue dimensioni.
Foto 7: in quest’ultima foto c’è sempre la moneta di riferimento e si possono vedere i particolari della capsula alla destra del portello di entrata.


DSC01944.JPG

DSC01945.JPG


#29

:fearful: :fearful:

ma ma ma, ma è enorme!! :astonished:


#30

Mmmh, anche secondo me… Indubbiamente la definizione del dettaglio è impressionante, ma nel complesso si tratta di una scala difficilmente gestibile… Sono certo che Aurelio (se deciderà di iniziare il modello) farà uno dei capolavori che ormai conosciamo bene.
Ma resto del parere che le dimensioni del modello sono troppo elevate, almeno se paragonate alla stazza reale della capsula.
In ogni caso, i miei complimenti per l’acquisto, quando si tratta degli anni d’oro della Nasa non si deve resistere! :slight_smile:


#31

Davvero enorme, ed infatti era quello il dubbio che mi assillava. Se la monto, dove la metto?

Per quanto riguarda i particolari, penso che basti montarla da scatola e “migliorarla” con qualche tecnica di pittura particolare. Oltre questo che dettagli si possono aggiungere su qualcosa che di per se è già perfetto? :ok_hand:


#32

Condivido! anche perchè se non sbaglio c’é anche la escape tower da mettere in conto! Comunque non ho nessun dubbio sulle tue capacità! A mio modesto parere andare oltre la scala 1/35 (quella dedicata di solito a carri armati e mezzi militari) è un esercizio di stile inutile e doloroso, perchè rischia di esaltare eventuali errori (essendo il modello “tanto”) senza guadagnare molto in termini di dettaglio.
Proprio per combinazione ieri ho comprato una scatola Dragon dello Scud iracheno con tanto di lanciatore, appena posso posto qualcosa…
A presto e complimenti ancora per il tuo coraggio!


#33

Condivido appieno la tua linea di pensiero riguardo la scala di riduzione nei modellini. :ok:


#34

Kit fantastico,ed un buon inizio di recensione… :sunglasses:
A Maggio dell’anno scorso,insieme al mio Club di modellismo,organizzamo una Mostra in quel di Bellaria (RN),ed un modellista partecipò con questo pezzo.
http://www.pelikanguys.it/img/nuove%20foto%20mostra/foto%20concorso%20Bellaria/100_2216%20copia.jpg
(è a sinistra nell’immagine)

Purtroppo non ho con me,le foto particolareggiate,ma vi garantisco che il livello del dettaglio delle varie parti è veramente notevole.

Adesso TPP (non t’infervorare,è un’acronimo confindenziale :stuck_out_tongue_winking_eye:) lo vorremmo veder montato…
Così potrei esser stimolato a tirar via il quarto strato di polvere dal mio… :roll_eyes:


#35

Mi dispiace tanto ma, almeno per il momento, non ho intenzione di montarlo. Terminata l’autocostruzione della MLP (1/144), ho intenzione di realizzare l’ATV (1/72) che diventerà un modello AMK-KITS. :ok:


#36

Questa si che è una bella notizia!!
Il modello potrebbe fare buona vista sulla mia scrivania presso l’ATV-CC… :wink:


#37

Penso che per me sarebbe una bella pubblicità e soddisfazione; penso però che voi, essendo nel settore, avrete ben altri modelli più interessanti e particolareggiati da ammirare.

Come ti butta li?


#38

Soltiamente i modelli “promozionali” non sono molto particolareggiati e decisamente costosi per chi li acquista “da fuori”… decisamente migliori quelli dei modellisti.


#39

Concordo!


#40

Qui esistono due tipi di modelli di ATV: quelli scala 1:10 iperdettagliati ed in sezione utilizzati, di solito, per scopi dimostrativi e:o didattici. Oppure ci sono quelli piccoli-piccoli (non so in che scala) che si trovano sulle scrivanie di alcuni. Carini ma poco dettagliati.

Molti sulle loro scrivanie hanno, invece, dei cartamodelli scala 1:100 dell’ATV, scaricati dalla rete, il che la dice lunga sulla necessità di avere un bel modello dettagliato in quella scala…