Rinviato NET 17 marzo il lancio di GOCE [0903-UNM]


#1

Il lancio del satellite europeo GOCE (Gravity field and steady-state Ocean Circulation Explorer), primo satellite del programma ESA Earth Explore Program, previsto per oggi dal cosmodromo di Plesetsk con un lanciatore russo Rockot, è stato rinviato a domani, 17 marzo, con la stessa finestra di lancio di oggi .

Il countdown del lancio è stato infatti fermato a T-7 secondi, per anomalie alla torre di lancio ed al sistema di apertura delle porte della torre, che deve muoversi, retraendosi, pochi istanti prima del lancio. Ciò tuttavia non è avvenuto e le porte della torre di lancio sono rimaste nella posizione di sicurezza.

I team delle operazioni di lancio stanno lavorando per capire l’entità del guasto e le riparazioni eventuali da apportare. Ulteriori dettagli saranno rilasciati dagli addetti di Eurockot di Plesetsk nelle prossime ore. Lo spacecraft è e rimarrà all’interno del fairing del lanciatore in condizioni ambientali controllate in attesa della partenza.

Allo stato attuale il lancio è programmato per domani alle 15:21 CET (Central Europe Time, ora italiana).

GOCE è lungo complessivamente 5 metri, è un satellite compatto a forma di grande freccia, con dei pannelli solari body mounted che conferiscono al satellite una forma aerodinamica, indispensabile nell’ambiente orbitale in cui opererà: un’orbita terrestre bassa a circa 250 km di quota. Quest’orbita, caratterizzata da una forte resistenza atmosferica, è ideale per lo studio di alta precisione del campo gravitazionale in modo pressochè continuo. Dei propulsori a ioni correggeranno la traiettoria sottoposta alle forti perturbazioni del drag atmosferico. La missione GOCE è la prima missione di ESA che mapperà le variazioni globali del campo gravitazionale terrestre, con estremo dettaglio e forte accuratezza spaziale.