Riprodurre streaming spaziali in VLC o MPV

AVVERTENZA: Riprodurre e/o registrare streaming potrebbe violare i termini d’uso della piattaforma che ospita il video, e/o violare le norme sul diritto d’autore. In alcuni casi la vostra utenza sul sito di streaming potrebbe essere terminata.
Questa guida ha solo uno scopo illustrativo e chi la dovesse seguire lo fa a propria libera scelta, assumendosene personalmente i rischi


In questo periodo dove gli streaming in diretta si moltiplicano, sarebbe bellissimo poter aprire uno o più canali in finestre di VLC, un noto media player disponibile per le tre principali piattaforme, cioè Linux, Mac e Windows (naturalmente in ordine di coolness) :stuck_out_tongue:

Eccovi una guida che vi renderà in grado di riprodurre contemporaneamente un numero arbitrario di video da moltissimi noti siti di streaming in finestre di VLC, e volendo, anche di registrarne il contenuto su file mp4.

Questa guida, nonostante gli evidenti bias personali, spiegherà come agire su Windows 10, ma passi del tutto analoghi sono applicabili per altri Sistemi Operativi.

1. Installare Streamlink

Streamlink è un fantastico software open source che consente di catturare qualsiasi sorgente dai principali siti di streaming, per riprodurlo in player esterni o per registrarli. Può essere eseguito a linea di comando, oppure incluso come modulo in script python.

Niente paura, noi ci terremo sulla semplice opzione di usarlo da linea di comando. Per scoprirne tutte le potenti funzioni non dovete far altro che leggere la documentazione e fare qualche esperimento.

Potete scaricare l’installer per il vostro sistema operativo andando sul sito del progetto.

Scaricate il client e installatelo sul vostro sistema con le opzioni predefinite.

2. Installare VLC

Andate sul sito del progetto VLC e scaricate l’eseguibile adatto al vostro OS, poi installate anche questo software sul sitema, accettando le impostazioni predefinite.

3. Riprodurre lo streaming

  • Premete contemporaneamente i tasti Win+R

  • Nella finestra che compare digitate cmd e premete invio

  • Il terminale di Windows apparirà a schermo

  • Andate sul vostro sito di streaming preferito e copiate l’URL del video che vi interessa.
    Personalmente ho preso l’URL dello streaming del canale NASA Downlink 1 su Ustream: https://www.ustream.tv/channel/live-iss-stream

  • Torniamo al nostro terminale e digitiamo:
    streamlink https://www.ustream.tv/channel/live-iss-stream best
    e premiamo invio.

  • In pochi secondi Streamlink stabilirà il contatto con la sorgente steaming e aprirà per noi la finestra VLC, andandoci a riprodurre lo streaming alla migliore risoluzione disponibile.

  • Per terminare la riproduzione, basta chiudere la finestra VLC, o chiudere la finestra del terminale. Et voilà!

4. Scegliere una specifica risoluzione o registrare lo streaming

  • Per vedere una lista delle risoluzioni disponibili (non è detto che la vostra banda i il vostro monitor supportino un 1080p per esempio) basta dare un comando diverso a terminale, cioè:
    streamlink <url del video> (si noti che best manca). Questo perchè se non indichiamo la nostra risoluzione preferita a streamlink, il programma ci mostrerà quelle disponibili.
    Per riprodurre Downlink1 alla risoluzione di 298p (una di quelle disponibli) basterà dunque digitare: streamlink https://www.ustream.tv/channel/live-iss-stream 298p

  • Per registrare quello che stiamo vedendo, bisogna aggiungere un parametro a streamlink, dove indicare il nome del file su cui salvare lo streaming. Si fa con l’opzione -r <nomefile>
    Ecco un esempio pratico:
    streamlink -r test.mp4 https://www.ustream.tv/channel/live-iss-stream best

ed ecco il file risultante, bello e pronto sul file system.

4.1 Catturare screenshot dallo streaming con VLC

Una volta lanciata la riproduzione dello streaming come da step precedente basta aprire il menu “Video” per trovare, come ultima voce, “Cattura Snapshot”. Di default gli screenshot saranno salvati nella cartella “Immagini” del vostro PC (o similari, a seconda del vostro Sistema Operativo).

5. Usare MPV al posto di VLC

Ai più scafati :nerd: consigliamo l’installazione di un diverso media player (anche in parallelo a VNC, i due non sono in alternativa e possono convivere sulla stessa macchina), cioè mpv Media Player.
MPV è più leggero di VLC in termini di risorse, oltre a consentire varie personalizzazioni compresa la rimozione della barra del titolo (lasciandovi con una finestra minimal senza bordi, per esempio), la presa rapidissima di screenshot e molto altro.

Potete procurarvi gli ultimi eseguibili di mpv per Windows sul sito del progetto.
L’eseguibile di mpv, una volta scaricato, va espanso a mano in una directory a vostra scelta. Io l’ho inserito in C:\Users\Marco Zambianchi\bin\mpv-x86_64-20200524-git-685bd6a.

5.1 Riprodurre uno streaming su MPV

Con MPV installato nel path indicato sopra, il comando per riprodurre il nostro Downlink diventerà:

streamlink --player "C:\Users\Marco Zambianchi\bin\mpv-x86_64-20200524-git-685bd6a\mpv.exe --no-border --video-aspect-override=16:9" https://www.ustream.tv/channel/live-iss-stream best

5.2 Catturare screenshot dallo streaming con MPV

Una volta lanciata la riproduzione dello streaming come da step 5.1, basta premere il tasto s della
tastiera per far si che venga catturato uno screenshot dal video in riproduzione, che sarà salvato nella stessa cartella dalla quale si è lanciato mpv.

La cattura di screenshot è rapidissima, e premendo s velocemente a ripetizione si possono molteplici file al secondo.

Buon divertimento!

22 Mi Piace