Risolto il mistero della corona solare

Beh, per definizione è interessante quello che ti interessa :wink:
Per me il Sole è sempre interessante; se non ci sono fenomeni visibili in luce bianca allora vado a vedere in H alfa, oppure nelle lunghezze d’onda monitorate dai satelliti. Stiamo (lentamente) andando verso il picco del ciclo undecennale, che si dovrebbe avere attorno al 2013, e in questo periodo i fenomeni visibili (macchie) e quelli che potenzialmente possono influenzare la Terra (flares e CMEs) aumentano.
Siccome questo ciclo è fortemente anomalo rispetto ai precedenti, anche la totale mancanza di macchie avuta negli anni scorsi per lunghi periodi è “interessante” in quanto fenomeno indicatore dei processi che avvengono nel Sole.
Il Sole ruota su se stesso in circa quattro settimane, quindi la macchia 1263 che è appena sorta tramonterà fra circa dieci giorni. Nel frattempo vorrei fotografarlo (meteo permettendo) tutti i giorni per documentare il transito e l’evoluzione di questi gruppi e magari (non ci sono mai riuscito) osservare un flare in luce bianca.
E tu? Non hai un telescopio, pur piccolo? Quelli “entry level” costano davvero poco, e danno grandi soddisfazioni. Occhio (!!!) solamente a non guardare MAI il Sole a occhio nudo o con un telescopio non dotato di opportuno filtro solare.

Da Terra monitoriamo un sacco di parametri del Sole e della ionosfera; una panoramica si può avere ad esempio da http://cfivarese.altervista.org/SI_Macchie_solari_real_time.html

Quando voglio dare un’occhiata al sole preferisco proiettare la sua immagine su un foglio bianco utilizzando un binocolo (11x80) opportunamente diaframmato per evitare che l’oculare si danneggi.

E’ un sistema comodo e non comporta rischi.

Io ce ne ho uno sì, un 130/900 mm, ma sono mesi che non lo utilizzo più perchè è ingombrante e faticoso da trasportare (13 Kg di peso). Quanto al filtro solare, no problem, ho il vetro da saldatore che mi ha dato mio babbo, ma non lo applico al telescopio, lo uso solo per guardare e fotografare a occhio nudo.

Beh, puoi puntare il 130/900 (ottimo strumento) al Sole, e poi proiettare l’immagine su un muro bianco o, come dice Sigismondo, uno schermo o un bel foglio.
L’unico rischio è che quando l’immagine del Sole esce dallo specchio secondario, cuoci la cella del medesimo, che è di plastica.
Il vetro da saldatore va bene per il visuale, come dici tu, ma davanti al telescopio non basta, ci va un filtro solare vero.
13 kg… non lamentarti, il mio fra montatura, treppiede, tubo e contrappesi passa i 30 …

Non ne sono sicuro, ma mi sembra che il vetro da saldatore non protegge dai raggi UV. Se fosse così io eviterei di usarlo, anche solo per le osservazioni ad occhio nudo.

Posso assicurare che i vetri da saldatore, nelle varie gradazioni, fermano gli UV. Quando si salda ad arco l’emissione UV è violenta, ci si ustiona la pelle non protetta in pochi minuti; quindi il vetro deve fermare l’UV.
C’è una norma UNI, la EN 169 http://ergolab.altervista.org/blog/wp-content/uploads/2011/05/dm_02_05_2001_allegato_3_1.pdf e poi dipende dalla gradazione del vetro.

Aggiornata la mia galleria di macchie solari su google+. Ce n’è una nuova a destra delle precedenti. Non ricordo un Sole con tanta attività da parecchi anni :slight_smile:

Già, infatti. E ho letto tempo fa su una rivista che il massimo del ciclo attuale (se non sbaglio dovrebbe essere il 24) non sarà molto intenso, mentre fino a qualche anno fa si diceva che questo massimo sarebbe stato il più intenso del secolo.

Ne sappiamo ancora poco, di come si comporta il Sole nell’arco dei secoli. In fondo lo si studia sistematicamente da solo due secoli, forse tre.
Ci vorrà tempo…
Dài, tira fuori il telescopio, proietta sul muro, e dicci cosa vedi.

D’accordo, ma non ho ben capito come devo fare per non danneggiare la mia strumentazione.

Grazie IK1ODO per la precisazione. Allora ricordavo male.

phoenix, è difficile danneggiare il telescopio. Semplicemente, stai attento che il sole sia centrato nel secondario. Se lo specchio secondario è montato in una cella di plastica (come nel mio vecchio 114/900), il calore del sole può bruciacchiare la plastica al bordo dello specchio. Nel mio me ne sono accorto solo perchè usciva del fumo :slight_smile:
Non è successo nulla di grave, ma da quella volta sto più attento.
Puoi anche fare una cosa: metti un diaframma fuori asse. Molti telescopi economici hanno un foro fuori asse nel tappo di chiusura. Metti il tappo, apri il foro, e limiti l’energia che entra dentro, e quindi i possibili danni. Puoi anche fartelo, vedi http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRrWzPalYfrp1LMjdKEOhvo-MG86TVOuZv1s6qCVld7gVS307-J e http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTGH9Fri79miF56J7QNtJfVYrJBXTv-f_1QwlQbZBBjGafCx3K6
Potrebbe anche succedere che il calore della luce solare concentrata rompa un vetro dell’oculare, ma non conosco nessuno a cui sia successo.

Sto continuando ad aggiornare le mie foto solari, almeno una per giorno se il meteo collabora, in http://picasaweb.google.com/113260597352108277456/ASTRO

I commenti sono benvenuti, qui e su Google+ :slight_smile:

La settimana prossima dovrei avere un telescopio Lunt in H-Alfa, e quindi terrò d’occhio, se possibile, anche la corona.
Per gli appassionati piemontesi segnalo le serate pubblice del Circolo Pinerolese Astrofili Polaris, questa sera a Granges di Mentoulles (Fenestrelle), e poi lunedi’ 8, martedi’ 9 e il 27 a Pragelato. Acris, sei qui in giro?
Dettagli in http://www.cpap.altervista.org/

Il gruppo NOAA 1263, oramai sul bordo ovest del sole e prossimo a tramontare, stamattina ha rilasciato un bel flare di classe X7. Dati e filmato su http://www.spaceweather.com , foto aggiornate (in luce bianca) sempre su http://picasaweb.google.com/113260597352108277456/ASTRO
Mi è arivato il Lunt per le foto in H-alfa, ne ho fatta qualcuna, ora devo elaborarle… more later :slight_smile:

Ho sentito qualche discussione oggi sui voice loop tra ISS FD e NASA BME, ma alla fine hanno deciso che non c’era rischio per l’equipaggio ISS

Il gruppo NOAA 1263 per ora è tramontato, e dato che da due giorni il Sole è quasi “blank” mi sono dato alla fotografia della cromosfera in H-alfa. La prima foto elaborata è in https://picasaweb.google.com/113260597352108277456/ASTRO
L’orientamento è sbagliato, il Nord è a ore 10. A ore 1 c’è una protuberanza sopra il gruppo 1263, che resta attivo - proprio stamattina c’è la notizia di un CME.

Devo smetterla di guardare queste foto … mi spaventa il sole così.
In realtà mi spaventa comunque :fearful:

Isa, mi rincresce che il Sole a buccia d’arancia non ti piaccia, ma quando lo osservi nella riga dell’idrogeno è proprio cosi’…
E comunque ho aggiunto altre sette foto delle protuberanze di oggi, spero che vi piacciano.
Non ci sono protuberanze favolose, ma insomma, attività ce n’è sempre.