Sanger-Bredt Silverbird

Voglio segnalarvi questo spettacolare filmato, estratto da un documentario di History Channel, dedicato al profilo di volo del Sanger-Bredt Silverbird.
Il Sanger-Bredt Silverbird (Silbervogel) era un progetto di veicolo spaziale che utilizzava una tecnica di “piastrellamento” (Dynamic Soaring) sugli strati alti dell’atmosfera studiato, a partire dal 1933, del fisico tedesco Eugene Sanger e da sua moglie Irene Bredt.

Durante la II Guerra Mondiale il progetto, inizialmente nato per scopi civili, fu proposto come bombardiere (“bombardiere antipodale”) per attaccare gli USA partendo dalla Germania. Lo studio raggiunse lo stadio di progetto e furono condotti numerosi test in galleria del vento (anche supersonici) nonché dei test sul propulsore utilizzando un apposito banco-prova (Test Stand) presso la località di Trauen.

Benché il progetto fosse ben studiato è indubbio che fosse aldilà della tecnologia dell’epoca. Resta, però, di grandissimo interesse storico dal momento che si tratta del primo progetto reale riguardante un aerospaziaplano, le intuizioni di Sanger saranno alla base degli studi condotti di seguito (sopratutto negli anni '50) sia in USA che negli URSS.
Sopratutto negli USA le idee di Sanger culmineranno nel progetto del Boeing X20 “Dyna Soar”.

La fantasia e l’inventiva degli ingegneri del reich non finisce mai di stupirci. Questo progetto è contemporaneamente affascinante (per ciò che sarebbe potuto diventare se usato per scopi pacifici) e spaventoso per il suo potenziale bellico.

Grazie Archi

Una domanda non direttamente collegata all’argomento: esiste “qualcosa” che ha mai volato (o è stato pensato per farlo) che i tedeschi non abbiano ideato o sperimentato per primi?

… l’aereo? :wink:

Dubito molto che avrebbe mai potuto essere realizzato con il livello tecnologico degli anni 40.Pensiamo solo alle enormi difficoltà nello sviluppo del Dyna Soar negli Stati Uniti,quasi venti anni dopo.

das Dritte Reich hatte die Unglaublichste Dinge in Entwicklung wie Silbervögel…

upps my German Side Brakes through
The Dritte Reich had most most unbelievable things in development
a German historian Rainer Karlsch
found evidence that Dritte Reich work active on Atombombs and Test them :scream:
http://it.wikipedia.org/wiki/Programma_nucleare_tedesco#Analisi
Rainer Karlsch. La bomba di Hitler. Torino, Edizioni Lindau, 2006. ISBN 8871805984

back to Silverbird

the Idea to Jump over Atmosphere was from his wife Dr-Ing Irene Bredt ! :smiley:
Sänger build a Lox/Gasolin Engine beyond evrything in is time
a Highpressure Rocket Engine ! (80 bar and Trust of 1019kg )

http://www.pp.htv.fi/jwestman/space/sang-e.html
http://www.astronautix.com/data/saenger.pdf

but one Thing even with breaktrue Technolgy of two Genius like them
it have take until 1957 for first launch of Silbervögel
lucky for us all the Nazi lost the War und the Sänger went to France

USA used the Study of Sänger for later Design like Dyna Soar, Space Shuttle

later in 1960 Sänger work again for German Aerospace Companie Junkers
on basis of Silbervögel designing a Sled-Launched two stage space-plane
the “RT-8-01 Raumtransporter” later called Sänger I

Michel do you have some materials (photos, drawings and so on) about the RT-8-01 of 1967??
I found out very little and I’d like to prepare a Sanger spaceplane evolution line, including the Silbervogel, the Sanger I and II.

there ist not much in Internet about RT-8-01 Raumtransporter

and Junkers later MBB start a lot version for Sänger II system

there are Data at the Deutsche Museum Munich.
http://www.deutsches-museum.de/en/archives/
http://www.deutsches-museum.de/en/archives/bestaende/luft-und-raumfahrt/ German text only

fakts
july 1961 beginn of Projekt by Sänger
RT-1 to RT-7 never really existed as completed designs

JuRT-8-01 (Junkers Raum Transporter | german = Space Transporter by Junkers)

concept
Launch like Silbervögel
The RT-8 sled was powered by a steam rocket,
which propelled the first and second stages on a 3,2 km long track to a release velocity of 900 kph

or Launch like X-15 from a heavily-modified B-52 bomber ! (RT-8-01 weight 187 ton)

Both the first and second stages were equipped with Lox/LH2 engines,
each with a sea-level thrust of 50 tonnes (in total 200 ton) and a specific impulse of 430 seconds.
like Shuttle is acceleration of 3 G

The first manned stage would take the second to a 60 km altitude at 150 seconds after lift-off before releasing it and then fly back to base. The first stage had a shoulder-mounted delta wing with drooped wingtips giving it the compression lift characteristics of the XB-70 bomber.

The second manned stage would continue on to a 300 km altitude orbit. (with 2,75 ton payload)

The upper stage was a reversed version of the first,
with the low-mounted wing having upturned tips like that of the X-20 Dynasoar.
and like it, one Pilot on Board. and land like x-20 on skids

Orbiter and first stage have conventional jet engines for return to base

1963 this proposal leads to the goverment Study Project 623 a research program for german industy

By 18 October 1965, (following Saenger’s death feb 1964) , the MBB study team had dropped the acceleration sled
and favoured and gone to a more conventional RT-8-02 two-stage to orbit vertical-takeoff concept.

RT-8-02 study goes until 1969
MBB takes Junker over
RT-8-02 vertical-takeoff Orbiter side to Booster 3 ton Payload 200 ton Launch weight

1987 Sänger study by DFVLR (RT-8-02 follow up )
Sänger 11/61 vertical-takeoff Orbiter on top of Booster. 16.1 ton Payload 437 ton launch weight.
Sänger 01/51 horizontal launch Jet engine Ramjet- Rocket engine 16.1 ton Payload 437 ton launch weight.
Sänger 05/51 Baseline study with HM60 Lox/hydrogen Engine 27,5 ton Payload 700 ton launch weight.
Sänger 12/51 Baseline study with HM60 Lox/hydrogen Engine 27,5 ton Payload 700 ton launch weight.
Sänger 16/51 Like RT-8-01 16.1 ton Payload 367 ton launch weight.
Sänger H23P6R ( fuel Transfehr between Stage)

source
Astronautix
Handbuch der Raumfahrt Technik

Archipeppe
I have very Rare Picture in German Space Flight Books
Junker Promo grafic of JuRT-8-01
problem hard to Scann
Intress ?

Thank Michael, for your very detailed post. Of course I’m VERY interested in each image you can post or send about it.

"Grazie Micheal, per la tua dettagliata risposta. Naturalmente io sono MOLTO interessato in ogni immagine che puoi postarmi, o spedirmi, in materia.

endlich Die Scanns

sorry that all wat I can do with Bad Quality Picture
The First ist Grafik from Junkers in Orginal Black with white Line !
i had to Invert it
the Second has a Poor Print Quality

but shows the modified B-52 bomber !

Many Thanks for this unknown drawings!!!

Grazie per questi disegni sconosciuti (almeno per me)!!!

Mi associo ai ringraziamenti.Interessante notare che la stazione spaziale nel concept è quella “autoestensibile” ed in parte gonfiabile studiata nel 1962.Avrebbe dovuto essere lanciata da un Saturno 1-B. P.S. Archipeppe,l’idea di lanciare un veicolo in orbita servendosi di un binario è fattibile secondo te?

A mio avviso no, e men che meno con un binario classico (cioé del tipo a rotaia).
Questa è un’idea tutta tedesca che, per ovvie ragioni, non ha trovato mai applicazione pratica.

Per le seguenti ragioni:

  1. La velocità terminale, circa 1 Mach, prevista per questo sistema appare estremamente elevata (ottenere la velocità del suono al livello del suolo non è una cosa agevole a causa dei fenomeni di compressione dovuti all’aria molto densa che si trova in prossimità del suolo).
  2. In un sistema classico, rotaia e binario, gli attriti in gioco appaiono (almeno a me) insostenibili per la velocità richiesta.
  3. Anche usando un sistema a levitazione magnetica resta il problema della frenata, tutt’altro che trascurabile.
  4. La lunghezza di un sistema del genere, circa 3.000 metri, lo rende estremamente vulnerabile a fattori ambientali, in primis spostamenti (anche minimi) del suolo dovuti alla normale attività sismica della Terra. Disallineamenti, anche minimi, sulla distanza di 3 km potrebbero avere conseguenze disastrose sul sistema.
  5. Il rumore e le vibrazioni di un sistema del genere lo renderebbero assolutamente incompatibile con le attuali normative in materia di tutela dell’ambiente.
  6. Infine un’infrastruttura del genere sarebbe molto, ma molto, più costosa di qualsiasi rampa di lancio.

Il sistema poteva funzionare per lanciare un V1 a qualche centinaio di km all’ora, certamente non per “sparare” a Mach 1 velivoli grossi (e pesanti) come i Sanger Silbervogel oppure lo Junkers RT-8!!!

Però slitte supersoniche su rotaia esistono e sono utilizzate regolarmente, la più impressionante è sicuramente la Holloman High Speed Test Track che lavora a 7000ft/s ( 7700km/h ) ma è stata testata fino a 9000ft/s con il record a 9465ft/s ovvero 10.385 km/h.
E’ lunga 15,5km e può sopportare carichi fino a 13,5ton con accelerazioni di oltre 200G, ovviamente la propulsione è a razzo…
http://www.wsmr.army.mil/capabilities/bd/testing/testbed/higspesletra.html
http://www.globalsecurity.org/military/facility/holloman.htm
e qui se volete dargli una sbirciatina con googleearth:
http://bbs.keyhole.com/ubb/download.php?Number=43363

Tuttavia non ha mai avuto applicazione come lanciatore di carichi anche piccoli.Un motivo ci sarà.

Albyz, hai ragione slitte soniche e supersoniche sono state collaudate sin dai tempi del Col. Stapp ma nessuna per sparare un veicolo così grosso e pesante (>100 tonnellate).
Inutile dire che nessun essere umano è in grado di reggere accelerazioni dell’ordine di 200 g nemmeno per pochi istanti…

Mi viene un dubbio: che l’USAF usi una slitta del genere per lanciare qualche mininavetta segreta??

…Nell’area-51? :roll_eyes:

Sicuramente, tanto che per rendersene conto basta fare un “giretto” sopra Area 51 con Google Earth.
Di slitte nemmeno l’ombra.

Però, in compenso, esiste una delle piste più lunghe del mondo (quasi 5 km).
Viene da chiedersi cosa se ne fanno di una pista su cui può atterrare tranquillamente uno Shuttle, e non aggiungo altro… :sunglasses:

Beh però come prestazioni nude e crude ci sono… che non sia mai stato fatto penso perchè sia più economico l’utilizzo di un lanciatore piuttosto che di una slitta che comunque è propulsa a razzo, con un’ascesa verticale si può sbarazzarsi subito degli strati densi dell’atmosfera, qui bisogna lottare con l’aria per 15km…

Beh certamente per l’uomo quelle prestazioni sono off-limit ma magari non servono per forza 10.000km/h e 200g di accelerazione…

Sinceramente mi chiedo come facciano ad ottenere tali velocità al livello del suolo, voglio dire 10.000 km/h sono un’enormità. :scream: :scream:
Come avranno fatto a risolvere gli inevitabili problemi di aerotermodinamica che si innescano per oggetti in moto ipersonico a quota zero??? :kissing_heart:

Mi piacerebbe saperne di più…