Sojuz-Apollo - Eugenij Rjabcikov per Napoleone, 1975

Ieri pomeriggio, passeggiando tra le bancarelle del Mercatino dell’Antico Monastero (famosissima fiera dell’antiquariato che si tiene a Calolziocorte ogni 2° domenica del mese), ho scorto un libro che ha subito attirato la mia attenzione … si tratta di un volumetto scritto 1 mese prima della storica missione USA-URSS da un giornalista sovietico. Il libro narra la preparazione del progetto dalla sua ideazione fino appunto a 1 mese prima dello svolgimento della missione. La prefazione è dell’ “inossidabile” Tito Stagno … Acquistato per la spassosa cifra di 1 euro …
Guardacaso, capita proprio a fagiolo visto che il 15 Luglio 2010 verranno celebrati i 35 anni dall’avvenimento di quella storica missione congiunta.


che C … Fortuna che hai avuto

Che fortuna sfacciata, ma il tuo secondo nome è per caso Gastone?
Deve essere molto interessante, sopratutto dal titolo che viene scritto Soyuz-Apollo; solitamente nei libri è sempre posta con il nome dell’Apollo e poi quello della Soyuz.

Ce l’ho anch’io :smiley: Ero riuscito a procurarmelo tramite un amico libraio che lo trovò per caso invenduto tra i rimasugli di magazzino di una libreria in cessazione di attività. Era rimasto invenduto e non reso per quai 30 anni. A parte il naturale ingiallimento della carta era come appena uscito :smiley:

E la J al posto della Y nel nome Soyuz. Qual’è la dicitura corretta?

Prima riga del Wiki spiega tutto :wink:

http://it.wikipedia.org/wiki/Veicolo_spaziale_Sojuz

in occasione dell’anniversario mi sono munito di avatar a tema con una celebre vignetta sulla missione. :stuck_out_tongue_winking_eye:

Ottima trovata

Ottima idea per ricordare e celebrare questo evento.

Quindi Soyuz con la Y è solo la terminologia inglese, che però io preferisco. Forse perché sono ormai abituato a vederlo scritto così.

E` interessante notare come dalla prospettiva sovietica la missione venisse chiamata Soyuz-Apollo.

Paolo Amoroso

Verissimo Paolo, ed è altrettanto interessante scoprire che per tutto il libro non si parli che di EPAS, acromino sovietico di "Experimentalnyj Poljot Apollon - Sojuz" (Esperimento Volo Apollo - Sojuz)