Solar Probe Plus si tufferà nell'atmosfera solare nel 2018

La sonda di piccole dimensioni si tufferà direttamente nell’atmosfera del sole a circa quattro milioni di miglia dalla superficie nostra stella.La NASA ha selezionato cinque progetti di analisi scientifica che svelerà i misteri del sole.

Gli esperimenti selezionati per il Solar Probe Plus sono specificatamente progettati per risolvere due questioni fondamentali della fisica solare, ovvero indagare sul perché l’atmosfera esterna del sole è molto più calda della superficie del sole, e che cosa spinge il vento solare che colpisce la Terra e il nostro sistema solare.
“Siamo stati alle prese con questi problemi da decenni e questa missione dovrebbe finalmente fornire queste risposte” ,così ha detto Dick Fisher, direttore della NASA heliophysics divisione a Washington.

Mentre la sonda si avvicinerà al sole, il suo scudo termico rivoluzionario di carbonio composito dovrà resistere a temperature superiori a 1400 gradi centigradi e raffiche di radiazione intensa.

La NASA ha invitato i ricercatori nel 2009 a presentare delle proposte: tredici di queste sono state esaminate da un gruppo di scienziati della NASA e da altri esterni. L’importo totale in dollari per i cinque progetti di indagine selezionati è di circa 180 milioni dollari per l’analisi preliminare, progettazione, sviluppo e test.

Le proposte selezionate sono:

- Solar Wind Alpha,per indagare su elettroni e protoni: investigatore principale, Justin C. Kasper, dello Smithsonian Astrophysical Observatory di Cambridge, Mass. Tale indagine avrà come scopo specifico quello di contare le particelle più abbondanti del vento solare - elettroni, protoni e ioni di elio - e misurare le loro proprietà. L'indagine ha anche lo scopo di catturare alcune delle particelle per l'analisi diretta.

- Wide-field Imager: investigatore principale, Russell Howard, Naval Research Laboratory di Washington. Questo telescopio farà immagini 3-D della corona solare, o atmosfera. L'esperimento fornirà anche le immagini 3-D di vento solare e lo misurerà shock che questi provoca quando si avvicina e passa nelle vicinanze del veicolo spaziale. L'esame completo da parte della strumentazione di bordo della sonda fornirà misurazioni dirette del plasma.
  • Analisi Campi: investigatore principale, Stuart Bale, University of
    California Space Sciences Laboratory di Berkeley, in California L’analisi farà misurazioni dirette dei campi elettrici e magnetici, emissioni radio e onde d’urto che attraversano il plasma atmosferico del sole. L’esperimento serve anche come grosso rilevatore di particelle di polvere quando queste colpiranno l’antenna della navicella.

  • Sistema integrato di Indagine del Sole: ricercatore principale, David McComas del Southwest Research Institute di San Antonio. Questa analisi utilizzerà due strumenti che controlleranno elettroni, protoni e ioni che vengono accelerati ad alte energie nell’atmosfera del sole.

  • Heliospheric Solar Probe Plus: investigatore principale, Marco Velli della NASA’s Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, in California Velli svolgerà la mansione di responsabile della missione, fornendo una valutazione indipendente dei risultati scientifici.

NASA


Wow! Sarebbe davvero una gran bella missione! :astonished:

Una bella missione davvero!

Visto l’obiettivo della missione e il rivoluzionario scudo termico della sonda, direi che siamo quasi a un livello fantascientifico (in un romanzo della serie Lucky Starr di Asimov, se non ricordo male, il protagonista passa da una parte all’altra del sistema solare transitando vicinissimo al Sole, ma non ricordo il titolo del romanzo)!