Soyuz TMA-01M / Expedition 25 Mission Log

ISS Daily Report Martedì 28 Settembre 2010

Procede la preparazione per l’inflight maintenance prevista per T2/Colbert (in Nodo3), Wheelock e Shannon hanno quindi avviato le operazioni di spostamento del tapis roulant, asportandolo dalla sua bay e sistemandolo in un’area che non desse fastidio durante le ore a venire. Quindi, i due astronauti hanno iniziato lo smontaggio dell’unità PAU (Power Avionics Unit). In realtò entrambe le unità per Colbert, abordo della Stazione, sono afflitte da un difetto di progettazione che limità la velocità del motore del tapis roulant. La vecchia unità verrà inviata a Terra per la verifica, mentre quella che verrà installata ha un difetto meno grave dal momento che permette una maggiore velocità, anche se non come in realtà dovrebbe essere.

Comunque con lo spostamento di T2, Shannon ha iniziato a lavorare al circuito dell’acqua per eseguire la diramazione per un ulteriore punto di prelievo di acqua potabile.
Yurchikhin ha continuato con l’installazione del nuovo PCE (Proximity Communications Equipment) destinato ad essere utilizzato con ATV quando attraccherà al segmento russo.

Traslazione piattaforma MT: la piattaforma Mobile Transporter con sopra il braccio SSRMS è stata mossa da remoto, lungo i binari fino a raggiungere il punto WS6 (si trovava in Worksite4). Come sempre, in questi casi il sistema di correzione di assetto della Stazione viene disabilitato, per evitare che le sollecitazioni dinamiche diano inizio ad una accensione automatica dei propulsori.

ISS Daily Report Mercoledì 29 Settembre 2010

Yurchikhin ha continuato, impegnando parecchie ore con la configurazione di PCE, che sarà utilizzato con il cargo europeo ATV.

Wheelock e Shannon hanno a loro volta continuato con la IFM (Inflight Maintenance) di T2/Colbert, installando la nuova unità PAU. Ad ogni modo T2 resta ancora temporaneamente nell’attuale posizine fino a quando non verrà sistemato anche il nuovo raccordo di prelievo di acqua potabile, a cui stanno ancora lavorando.

  • alle 11:30 am, EDT i due astronauti americani hanno condotto un evento TV con gli studenti della Parker Elementary School, Johnston Middle School e della Westbury High School. Tutte in Houston.
  • alle 2:30pm, è stato il turno di Yurchikhin per un evento PAO TV, inviando un messaggio di saluto ai partecipanti del Rhodes Youth Forum, che si tiene dal 3 al 6 Ottobre, sull’isola di Rodi.

ISS Daily Report Giovedì 30 Settembre 2010

Oggi appena sveglia, Shannon ha eseguito una nuova sessione del Reaction Self Test (Psychomotor Vigilance Self Test on the ISS - vigilanza psicomotoria, che possono derivante da fattori psichici e motori). Successivamente ha iniziato una ulteriore sessione del protocollo ProK (Dietary Intake Can Predict & Protect against Changes in Bone Metabolism during Spaceflight and Recovery). Si tratta di una investigazione NASA che ha lo scopo di individuare la dieta ottimale per evitare l’indebolimento delle ossa in assenza di gravità.

I due astronauti americani hanno continuato con il laborioso lavoro su T2 e il collaudo della nuova unità PAU (Power Avionics Unit) e dell’intero riassemblaggio, in vista della ricollocazione nella sua nicchia una volta terminato anche il lavoro WRS WPA.

Yurchikhin ha eseguito il check e il controllo della coppia di serraggio, del dispositivo di attracco della Progress 37P (alla porta nadir di DC1). Fyodor ha poi iniziato il trasferimento di sei contenitori di urine in eccesso, portandoli all’interno di DC1. Da qui provvederà a pompare il liquido nel serbatoio del cargo 37P. Yurchikhin ha inoltre quasi terminato l’allestimento di PCE (Proximity Communications Equipment) per il quale manca solo il collaudo finale. Il test verrà eseguito in un primo momento solo sul lato a bordo, poi verrà organizzato un test con il team ESA a Terra.

TVM status: RSC-Energia, comunica che i tre sub-sistemi del sistema TVM (Terminal Computer) presente nel modulo SM, sono stati riavviati con successo il 28/09 e sono operativi.

Ok sicuramente la Soyuz non il massimo del confort e dello spazio… ma stavo giusto guardando gli schemi di come era fatta internamente, e ho notato che i passeggere stanno praticamente sdraiati di schiena.
Ora, questo potrebbe essere un vantaggio durante la salita in quanto si va verso l’alto, ma per la discesa non una posizione un po infelice?? considerando appunto tutti i problemi che derivano da una lunga permanenza nello spazio?? l’unica motivazione di una posizione cosi è per la salita e per distribuire meglio il colpo durante l’atterraggio (su tutto il corpo piuttosto che sulla colonna vertebrale se fossero messi in posizione verticale).

Sbaglio?

Recentemente ho avuto un incidente in macchina: l’impatto è avvenuto contro un muro di una casa (lo spigolo non ne ha risentito minimamente) e la velocità era sicuramente più elevata, nell’ordine dei 70/80 km/h (iniziato sbandata ai 140 su fondo bagnato, poi 200 metri di testacoda: lascio agli ing. eventuali calcoli di attriti ecc…).
Ebbene, fortunatamente abbiamo impattato con il paraurti posteriore, andando ad assorbire il colpo di schiena, rimanendo illesi tutti e 3.
Ad occhio, se avessi picchiato frontalmente mi sarei fatto molto più male, se non altro a costole e clavicole.

Quindi appunto è sicuramente migliore da un punto di vista di impatto durante l’atterraggio… ma secondo me non è altrettanto azzeccata per tutti gli eventuali effetti del G-Load durante il rientro… anche se probabilmente una posizione distesa aiuterà anche nella distribuzione del sangue che non andrà solo verso le gambe… grazie delle info…

…scusa, ma non capisco… i G-Load al rientro sono gli stessi che alla partenza (a parte il valore numerico, si intende): sei sempre schiacciato verso il basso (cioè sulla schiena). Che differenza ci vedi?

Come giustamente dice mcarpe, sia al decollo che all’atterraggio, il viaggiatore spaziale è SEMPRE schiacciato CONTRO il seggiolino (penso che a venir schiacciati contro le cinture a 7G e oltre chiunque (come minimo) vomiterebbe l’anima, e dentro una tuta di volo non è una bella cosa… :face_vomiting:), e percepisce sempre un’accelerazione verso il “basso”, che si tratti di marcia avanti (decollo) che di retromarcia (rientro atmosferico e atterraggio).
L’unica eccezione è lo Shuttle, dove al decollo si è in posizione supina, mentre per il rientro si è semi-seduti, anche vista la lieve (2-3G) decelerazione impressa alla navetta.
La posizione ideale per sopportare elevati carichi di G rimane quella supina, con le gambe leggermente sollevate rispetto alla testa per alleggerire il lavoro (già gravoso) del cuore ed evitare al contempo cali di pressione e svenimenti, di per se non critici per l’atterraggio ma sicuramente non piacevoli…

Ehm … quella è supina, schiena appoggiata a terra, per capirsi. Prono vuol dire essere a pancia sotto, esattamente il contrario.

NUOOOOOOOO :rage:
Grazie Vittorio, editato prontamente.
Certe cappelle sarebbero evitabili con una rilettura, ma spesso non si presta attenzione…
chiedo venia
:facepunch: :facepunch: :facepunch: :facepunch: :facepunch:

I seggiolini Kazbek-UM sono progettati per sostenere carichi G sia durante il lancio che l’inserimento orbitale, così come al rientro e nell’atterraggio assistito dai razzi frenanti.
Ogni seggiolino ha due possibili posizioni: normale e “armata”.
Quando il seggiolino viene armato si trova in una posizione rialzata, per permettere agli ammortizzatori sottostanti di assorbire l’urto, al momento del touchdown.
A bordo della Stazione vengono fatte delle periodiche verifiche tra gli astronauti e i loro seggiolini, realizzati su misura. Infatti, nelle lunghe permanenze in assenza di gravità i corpi si allungano e si deve controllare che l’aderenza al seggiolino sia mantenuta nel modo più corretto possibile (eventualmente si può lavorare su delle aree imbottite del seggiolino).

Il motivo scientifico del perchè proprio questa posizione, non l’ho trovato. A questo punto, credo che la configurazione scelta sia un compromesso, o meglio, quella più adatta per il nostro organismo a sopportare tali sollecitazioni.

fonte: www.nasa.gov


ISS Daily Report Venerdì 01 Ottobre 2010

Wheelock e Shannon continuano con la loro attuale sessione di SLEEP; cicli di sonno/veglia con controlllo actigraphy (si trata di una particolare specializzazione medica).

Alla fine i due astronauti americani hanno portato al termine la IFM di T2/Colbert, allineando e centrando tutto il rack in Nodo3. Domani verranno fatti i test di funzionamento.

Alcune altre attività per Shannon, sono state:

  • reboot di tutti i PCS attivi (Portable Computer System), nonche dei laptop PWS (Portable Work Station). Successivamente ha controllato lo stato delle batterie di ognuno di essi.
  • caricamento e controllo del nuovo software per l’esperimento EarthKAM (una Kodac DCS 760, che esegue gli scatti da remoto al servizio di un programma educational. Le richieste degli studenti vengono caricare nel software del laptop che poi attiva la DCS, che nei tempi stabiliti scatta le foto. Le immagini poi, eseguono il percorso al contrario, dal laptop al downlink a Terra).
  • esecuzione di un power cycling della SHIELD silicon detector unit di ALTEA (Anomalous Long Term Effects on Astronauts).
  • service al contenitore di MELFI2, il box che contiene i campioni dell’esperimento GENARA. Si tratta di una ispezione per vedere se per caso con compaiano corrosioni del box contenitore.
  • service al JAXA CBEF (Cell Biology Experiment Facility) in Kibo JPM.
  • chiusura del lavoro, per l’applicazione del tubo a T, che serve per la nuova derivazione di acqua potabile da WPA.
  • ispezione settimanale di TVIS.

Alle 4:02am, EDT Yurchikhin con i due colleghi hanno ha supportato due eventi TV russi, inviando un messaggio di saluti e congratulazioni. Uno per il cinquantesimo anniversario di Mission Control Center-Moscow - TsUP e l’altro per il World Teachers’ Day, istituito dall’UNESCO.

Soyuz TMA-01M : immagini della preparazione finale e del rollout
http://www.energia.ru/en/iss/iss25/photo_10-03_2.html
http://www.energia.ru/en/iss/iss25/photo_10-04.html
http://www.energia.ru/en/iss/iss25/photo_10-05.html

Video che mostrano le fasi finali di integrazione del vettore e della Soyuz:
http://www.youtube.com/watch?v=JWx2RRIJaW4
http://www.youtube.com/watch?v=JbPwIh6AXTc
http://www.youtube.com/watch?v=ZIRNsYqbsPQ
http://www.youtube.com/watch?v=aFsfZ2WQ1ac

ISS Daily Report Sabato 02 Ottobre 2010

Sabato di home cleaning e attività di routine, a supporto della Stazione.

Come parte della regolare attività mattutina, Yurchikhin ha svolto il checkup dei circuiti (magnetotermici e fusibili) raccolti nell’apposito pannello in DC-1 “Pirs”.
Dopo aver allestito l’attrezzatura per riprendere tutta l’operazione, Wheelock e Shannon hanno rimesso a nuovo T2/Colbert, sistemandolo nel suo vano in Nodo3 e attivando una sessione di esercizi di collaudo.

CEO (Crew Earth Observation): nel corso del giorno 29/09 a Terra hanno ricevuto un totale di 75 fotografie. I target principali sono stati i Twitchell Canyon Fire, Utah; Edwards Plateau Land-use, Texas; Muscat, Oman.
Una panoramica abbastanza drammatica del nord del Mar Caspio (da Exp24) è stato pubblicato sul sito NASA/GSFC’s Earth Observatory. Questa recente immagine include i delta di entrmabi i fiumi Volga e Ural in cui risaltava l’immenso pennacchio di fumo di un vasto incendio nelle zone costiere.

foto QUI

Foto del rollout della Soyuz.
Fonte NASA HQ photo




[table]
[tr]
[td][/td]
[/tr]
[/table]

Video del rollout: http://www.youtube.com/watch?v=ZLMJz0PVvJQ

PRONTI PER QUESTA NUOVA IMPORTANTE MISSIONE! …ora italiana del lancio?

Il lancio è programmato alle 2310 GMT (7:10 p.m. EDT) quindi da noi alla 1:10 del giorno 8.

ISS Daily Report Domenica 03 Ottobre 2010

In questo periodo con equipaggio ridotto, si portano avanti i programmi scientifici rivolti allo studio dell’organismo umano e il suo comportamento in assenza di gravità. Programmi che prevedono osservazioni e registrazioni dati, sul medio/lungo periodo.

Shannon ha completato il suo 4 giorno, incentrato sul protocollo medico ProK, la sua quarta sessione da quando è a bordo. Successivamente ha iniziato la raccolta di urine nell’arco delle 24 ore.
Yurchikhin nel suo giro di manutenzione ha controllato lo status del filtro dell’aria (150 micron) del SOGS, il sistema di rivitalizzazione dell’aria.

Alle 5:50 am, l’equipaggio si è riunito per l’evento Tv che vede la celebrazione della riunificazione della Germania (questo è il 20° anno), quest’anno tenuto a Brema. Raccolti in Columbus e inquadrati dalla telecamera, gli astronauti hanno inviato i saluti e risposto ad alcune domande poste dall’astronauta Thomas Reiter. L’evento si è tenuto nel centro congressi di Brema, con il supporto di DLR (German Aerospace Center) di ESA e EADS Astrium. Presente, anche il cancelliere Angela Merkel.

ATV PCE Test: stamane (durante il sonno degli astronauti) ESA/Russia hanno condotto una trasmissione di test per ATV PCE (Automated Transfer Vehicle Proximity Communications Equipment) controllandone la qualità. Il sistema verrà utilizzato con il “Giovanni Keplero” di cui il lancio, al momento, è previsto per il 15/02/2011.