Sputnik 2: che sistema di life support?

Ho provato a cercare nel forum ma non ho trovato niente a riguardo.
Trattandosi di una missione con un cane a bordo non sapevo se dovevo metterla nella sezione “manned”. Se c’è una sezione apposit scusatemi.

Arriviamo al punto: sto cercando come era strutturato l’ECLS dello sputnik 2.
Su wikipedia leggo che c’era un generatore di ossigeno, un sistema per togliere CO2 (probabilmente KOH come nella Vostok?) e una ventola che si attivava sopra ai 15 °C.

Su quest’altro sito, molto bello tra l’altro, dice “Laika was put in a hermetically sealed chamber with food and an air-conditioning plant, consisting of a regenerating outfit and a system of heat control, installed.”.

Nessuno parla di controllo dell’umidità… Non c’era nessun heat exchanger? Non controllavano il punto di rugiada?
Considerando quanto era piccola la capsula, se fosse stato così, avrebbe cominciato a condensare acqua sulle pareti (e sugli equipaggiamenti elettrici) in pochissimo tempo…

http://www.svengrahn.pp.se/histind/Sputnik2/sputnik2more.html

in questo sito ci sono interessanti notizie su sputnik2, ma nulla sui dettagli da te richiesti. Essendo la capsula la medesima utilizzata per test suborbitali e’ possibile che tali parametri non fossero testati.