Starship Hopper

bfr

#63


#64

Ci manca un dettaglio. Il titolo.

“Ritorno al futuro” sarebbe troppo scontato? Eppure e’ anche in linea con gli eventi…

Credo che i “meme” siano esentati dalle norme sul copyright.


#65

Tornando in topic… ho trovato quest’interessante tavola che mostra i vari tipi di protezioni termiche per veicoli spaziali.

1535672


#66

Quale sarebbe la differenza tra heat pipe e convective cooling? A me sembrano identici


#67

A me sembra di capire questo:

Heat Pipe: utilizzo del “working fluid” (fluido di lavoro, ovverosia molto probabilmente il propellente) quale mezzo di raffreddamento.
Convective cooling: utilizzo di “coolant flow” (flusso di raffreddamento), quindi non necessariamente un liquido che poi sarà utilizzato ma un liquido “a perdere” o che comunque non rientra poi nella camera di combustione.


#68

Se si intende Heat Pipe come quelli usati sulla terra, per i pannelli solari o per il raffreddamento della CPU, sono dispositivi passivi, non c’e’ una pompa di circolazione, inoltre c’e’ una transizione di fase del fluido vettore, ed e’ questo che moltiplica enormemente la sua capacita’ di trasporto di calore.

Un radiatore attivo invece e’ come quello del motore dell’auto o dei termosifoni di casa, scambiatore di calore e pompa di circolazione.

Ma non so se in questo caso si applica quanto sopra.


#69

Quelli per le CPU però sono heat sink, non heat pipe. 3 giustamente indicati come passivi anche nel diagramma


#70

Sempre più spesso nelle CPU (e GPU) si usano anche le heat pipe (nei portatili sono la norma da anni…anche dei desktop sono sempre più presenti) :wink: pure in alcuni tablet e smartphone


#71

Le misure sono reali e quasi sicuramente non corrisponderà alla Starship finita, ma segnalo comunque questo rendering di Reese Wilson, 3DGA di Spaceflight Now solo perchè fa bene all’occhi


#72

Nei pc desktop le heat-pipe sono usate praticamente in tutti i dissipatori aftermarket e sono ben visibili:

Mentre nei notebook la struttura è diversa per via dell’ingombro che deve essere ridotto al minimo ma il concetto è lo stesso.

In entrambi i casi si tratta di tubi riempiti con del gas per migliorare le prestazioni e una o più ventole che forzano il passaggio dell’aria. Quelle dei portatili generalmente soffrono dopo qualche anno per via della dilatazione che potrebbe causare una fuoriuscita del gas interno. Il tutto poi unito a pasta termica che si secca e polvere che va a finire sulle ventole…

Commercialmente viene chiamato raffreddamento a liquido, ma è sbagliato in quanto il concetto è lo stesso dei portatili portato all’estremo come spessore e senza ventola in quanto usa l’involucro del telefono per dissipare il calore…


#73

confermo anch’io. heat pipe (in italiano tubo di calore) è uno scambiatore a cambio di fase a tubo chiuso. ha dei limiti perché va garantito che il ritorno della fase liquida nel punto caldo sia efficace, pena perdita di resa. Ha il grosso vantaggio di consentire a parità di superficie una potenza maggiore sfruttando il calore latente di evaporazione. un sistema convettivo si suppone che non sfrutti cambio di fase ma unicamente io trasporto di energia con spostamento di massa, che è meno efficiente.


#74

Nuove foto del veicolo in costruzione:


#75

Segnalo questo concept interessante apparso su reddit per usare il convective cooling per spostare il centro della massa.


#76

Video questa volta da twitter del sito dove è in costruzione il prototipo:

È una impressione solo mia oppure vedo poche persone al lavoro?


#77

L’ogiva è stata unita alla sezione cilindrica:


#78

Più che prototipo io lo chiamerei mockup. Ma ho sempre più impressione che sua un display che verrà usato ad una festa et simila.


#79

segnalo questo video di Scott Manley che sembra interessante:


#80

Nel caso avrebbero potuto farlo con materiali molto meno nobili e decisamente più trasportabili…


#81

E pure questo è vero…


#82

Non che l acciaio sia un materiale cosi nobile. E sembra che le lamiere siano state messe a posto a martellate. Cmq staremo a vedere.