Starship Orbiter - Boca Chica

E possibile che le alette, anteriori e posteriori possano fungere da serbatoi per gli rcs o altro, cosi come avviene per gli aerei?

Mi chiedevo come fosse possibile lanciare un prototipo di FH da una piattaforma SS Style… Ecco la risposta nel video: impossibile!

La struttura che stanno approntando in cemento è tutt’altra storia.

Resta la domanda: ma come possono lanciare un bestione del genere (profilo con molti più motori) senza distruggere tutto il sito?

Lo escluderei. A parte le difficoltà tecniche di proteggere dal calore del rientro eventuali tubazioni flessibili (le alette sono mobili), bisogna tenere presente che negli aerei si usano le ali come serbatoi in quanto tutto il resto del volume è occupato da bagaglio e passeggeri. Su Starship il carico è solo nell’ogiva.

2 Mi Piace

Attività del 15 agosto.

Sgambatina di Zeus nella zona di lancio.

Iniziata la costruzione di SN9.

Solo sito di lancio.

7 Mi Piace

SN9?
Davvero stanno procedendo come un treno…

1 Mi Piace

non hanno ancora testato sn 7.1 sn8 e già fanno un sn9…
quindi mi devo aspettare che dovo i test di questi tre arriverà sn 10 11 12… ! :face_with_raised_eyebrow:

Quando dovremo aspettarci il prossimo test in volo?

Sicuramente dopo i test a temperatura ambiente e criogenici. Se questi daranno esito positivo si procederà allo static fire per verificare che il (o i) Raptor funzionino correttamente. Alla fine di questo percorso vedremo volare SN6. Come data, non c’è come al solito nulla di ufficiale. Già 3 giorni fa si parlava di un possibile test criogenico, ma non si è fatto/saputo nulla e ad oggi non ci sono ancora notizie in merito.

La serie di test è tuttavia applicabile a qualsiasi SN, a maggior ragione i più maturi, nel design, nell’architettura di leghe e saldature e nella disposizione di uno più motori. D’altro canto è un po’ come avere un Falcon 9 o qualsiasi altro razzo in rampa: devi testarne serbatoi, motori, vibrazioni. Starship è ancora un prototipo e per questo motivo si effettuano i test.

Se un SN15 (se ci si arriverà) o comunque un prototipo in fase molto avanzata, dovesse bypassare tutti i test ed essere lanciato direttamente, porterebbe critiche per averli saltati, oltre ad avere un impatto di immagine molto negativo per SpaceX, essendo quella Starship in fase molto avanzata.

5 Mi Piace

Alcuni chiarimenti, per favore:
Si può dire che i progressi fatti fino ad ora sono validi anche per lo sviluppo di Superheavy?
Inoltre, se questo ha lo stesso diametro di Starship, come riusciranno ad infilarci 31 raptor?

Per quanto riguarda il SuperHeavy, non sono mai iniziati i lavori di costruzione per cui il design della sezione dei motori può essere completamente diverso. Non essendo però usciti tweet particolari di Elon, potrebbe essere ancora tutto come prima. Quindi 31 motori. Come vedi, si sa tutto e niente.
Secondo me i progressi di Starship intesa come secondo stadio (non come complesso SH-SS), aiuteranno di certo lo sviluppo di SH in termini di saldature (come farle, quali punti sono più critici, quali accorgimenti prendere) che in termini di lega. Sarebbe stupido, e sono sicuro che SpaceX non lo farà, non applicare tutto il know-how e lesson learned al SH, ricominciando tutto da zero.

Tornando al discorso dei 31 motori, era stato pubblicato tempo fa in questa conversazione un messaggio a riguardo. Prima di sparare cavolate lo cerco e aggiorno questo post.

EDIT: Niente, non riesco a trovarlo, ma mi sembrava fosse in questa discussione. Ho provato con alcune keyword ma nada, è un po’ lungo come thread però c’è sicuramente scritto.

1 Mi Piace

I raptor in versione vacuum (cioè quelli ottimizzati per il vuoto dello spazio) hanno un ugello (nozzle) molto più grande dei raptor sea-level (cioè quelli ottimizzati per il volo atmosferico)

1 Mi Piace

Scusate se entro in modalità CGI ma mi ha stupito la qualità e la precisione di questo video. Anche se è del 12 giugno, ha tutte le caratteristiche di una Starship per il salto. Sull’altezza non si può capire ma sembra a 20 km(?) o forse più probabilmente quello a 5 (se ci sarà).

Emozionante, ascoltate con le cuffie la fase di volo libero :heart_eyes:

5 Mi Piace

Sono iniziati i test su SN6.

1 Mi Piace

Il Raptor sarà uno, e giusto per dare delle “tempistiche” possiamo dire che dai primi test di pressurizzazione di SN5 al suo volo sono passati 35 giorni. Vedremo se con SN6 riusciranno ad accorciare i tempi.

4 Mi Piace

Se installeranno anche su SN6 il simulatore di massa sulla punta, cosa che probabilmente avverrà, ci vorrà sicuramente del tempo. Bisognerà vedere a cosa daranno la priorità: portare al volo SN6, riparare SN5, finire e testare SN7.1 o ancora procedere con SN8.

2 Mi Piace

In questo video si possono vedere al minuto 16:56 due antenne che vengono non solo utilizzate per il tracking dei salti di Starship, ma anche per Dragon e Falcon 9/Heavy. Poco prima c’è un cantiere, che sia dove sorgeranno gli appartamenti?

1 Mi Piace

Il video riprende le attività del 16 agosto, dove si vedono anche le prime strutture “fuori terra” della rampa per il Super Heavy.

2 Mi Piace

Aggiornamento chiusure strade attorno al complesso SpaceX di Boca Chica (Texas).

  • da Monday, August 17, 2020 1:00 PM a Monday, August 17, 2020 10:00 PM [annullata]
  • da Tuesday, August 18, 2020 1:00 PM a Tuesday, August 18, 2020 10:00 PM [annullata]


Ingrandisci la mappa

Fonte: Contea di Cameron

1 Mi Piace

Il test di pressurizzazione a temperatura criogenica di ieri è stato effettuato con successo.

7 Mi Piace

qua il time lapse del test

3 Mi Piace

SN6 ha impiegato cinque giorni dal rollout al test criogenico. SN5 ne impiegò sei. C’è già un piccolo miglioramento nelle procedure di preparazione al lancio. Ora vedremo quando effettuerà lo Static Fire (SN5 lo fece 36 giorni dopo il rollout).

4 Mi Piace