STS-125/STS-400 Mission Log

mission-log

#1141

Io penso che, riguardo ad un eventuale rifornimento in volo, non sia dettato dal pericolo delle operazioni, ma solo dal fatto che modificarlo, visto l’uso sporadico, avrebbe comportato delle spese eccessive non ammortizzabili in breve tempo.
E’ ormai da anni che i militari fanno uso di aerei enormi che vengono riforniti in volo. Non è più confrontabile con le operazioni svolte negli anni addietro, dato che in fattore tecnologia e sicurezza si è andati avanti tantissimo.
Non bisogna dimenticare che venono riforniti anche gli aerei super segreti che volano molto più veloci e a quote molto più elevate.
Nello specifico caso dello SCA, se fosse stato fatta la modifica, sarebbe bastato munirlo di una sonda di rifornimento di adeguata lunghezza.
Al giorno d’oggi si vedono elicotteri militari con sul fianco delle sonde forse più lunghe dello stesso elicottero; vuoi che non sia possibile fare lo stesso con lo SCA? :ok:


#1142

No, l’unico metodo teoricamente utilizzabile per aerei così grandi sarebbe il sistema a sonda rigida “boom” (e sicuramente non “Probe-and-Drogue”), in questo caso il ricettacolo sarebbe posizionato (come per gli altri 747) sopra la fusoliera più o meno dove è posta la prua della navetta ed è evidente che ci sarebbero interferenze con lo stack… non ci sono molte scelte…
Per le modifiche richieste utilizzando ex aerei civili da riadattare non ci sono dubbi che il gioco non valesse la candela…


#1143

La terza tratta sta per volgere al termine (10 minuti circa all’atterragio), trascorse quasi due ore di viaggio sopra i cieli del Texas, della Louisiana e del Mississippi, lo SCA sosterà alla Columbus Air Force Base dove verrà rifornito di carburante.
Dopo un ulteriore briefing i managers stabiliranno se sarà possibile svolgere la quarta tratta fino al KSC.

Alcuni dati sullo SCA:
Il Boeing 747-100 ha un’apertuta alare di 314 59.7 metri e una lunghezza di 372 70.5 metri, altezza massima di 52 19.3 metri.
Il massimo carico al decollo è di 323000kg, a vuoto ha una massa di 144200kg.
Possiede quattro motori a turbina Pratt & Whitney JT9D-7J, ognuno produce 222 kN di spinta; l’equipaggio minimo è 2 piloti e 1 ingegnere di volo, con lo Shuttle a bordo, 2 piloti e 2 ingegneri di volo.
Carico e a serbatoio pieno può viaggiare per 1850 km a 735 km/h.

La NASA possiede due SCA: il NASA911, acquistato dalla Japan Airlines nel 1989, diventato operativo nel 1990; il NASA905 fu acquistato dall’American Airlines nel 1974 è divenuto operativo pochi mesi dopo come protagonista dell’inizio del programma Shuttle.


#1144

Il DC-9 è atterrato alla Columbus AFB alle 20:24 CEST, mentre lo SCA con Atlantis alle 20:40 CEST (questi orari sono sempre presi dal sito di tracking). Si attende di sapere se il volo verso KSC sarà rimandato a domani o se si potrà fare oggi prima che faccia buio.

Il percorso del DC-9 (volo: NASA932) e il percorco dello SCA (volo: NASA911):



#1145

Sicuro che occupi una superficie maggiore di 10 ettari?
E che aeroporto deve usare? :stuck_out_tongue_winking_eye: :wink:


#1146

[citation needed]


#1147

Ehm :flushed: scusate ho fatto un pò di pasticci con le unità di misura e le varie conversioni (avevo messo miglia e non piedi!) senza rileggere… :facepunch: :facepunch: :facepunch:… chiedo umilmente perdonoo :cry: :disappointed:

Apertura alare: 59.7 m; Lunghezza: 70.5 m.


#1148

Non solo, ma sostituire un atterraggio e decollo con un rifornimento per motivi di sicurezza non ha molto senso: anche l’aereo cisterna dovrà decollare e atterrare, con tutti i rischi che questo comporta.


#1149

L’Atlantis torna finalmente a casa.
Lo SCA è ripartito dalla Columbus AFB alle 22:37 CEST verso il KSC. Il DC-9 è ripartito poco prima alle 22:30 CEST.


#1150

Arrivo previsto al KSC a 0:30 CEST.


#1151

Si ma l’aereo cisterna non ha uno shuttle sul groppo

Comunque argomento chiuso, e’ un fatto che trasportare lo shuttle implica fare passi da meno di 2000Km alla volta. Mi chiedevo solamente nel caso in cui lo shuttle dovesse atterrare in Marocco, Malesia, Australia o sull’Isola di Pasqua, come fanno a portarlo indietro? Probabilmente in camion + nave?


#1152

Per le prime due sicuramente con l’SCA, per la terza ammetto di non sapere se sia o meno fra i siti d’emergenza… In ogni caso presumo possa essere da “navetta persa”…


#1153

Ma scusa, abbi pazienza, ma lo SCA non abbiamo detto ha 1850Km di range massimo? Come fa ad attraversa l’oceano.

Comunque si, l’isola di Pasqua e’ fra i siti dove lo shuttle potrebbe in teoria atterrare http://en.wikipedia.org/wiki/Mataveri_International_Airport#History in caso di abort

In tal caso lo SCA non riuscirebbe a raggiungere nemmeno la terraferma, immagino a quel punto userebbero una portaerei o simili


#1154

Come lo ha fatto in passato, si passa sul nord-atlantico e si fanno tappe intermedie.

In tal caso lo SCA non riuscirebbe a raggiungere nemmeno la terraferma, immagino a quel punto userebbero una portaerei o simili

In quel caso, come scritto sopra, la navetta sarebbe persa…


#1155

Cosa? Quando è successo? Non me ne ricordo…


#1156

Che io sappia l’unica volta che non sono stati usati il KSC o Edwards lo shuttle e’ atterrato a White Sands Space Harbor - New Mexico; non mi risulta nessun atterraggio in Europa.

Non so se veramente non capisco o se e’ uno scherzo di discutibile gusto: attraversare l’atlantico, anche in rotta polare, a balzi di 2000Km?


#1157

Quindi sostieni che in caso di un abort con uno Shuttle costretto ad atterrare fuori dagli aeroporti canonici, lo Shuttle vada “perso” nel senso di smantellato, buttato via?


#1158

Non ho mai parlato di atterraggio in Europa di una navetta, l’Enterprise è però stato portato per un tour in Europa a bordo dell’SCA nel '83 culminato con l’esposizione al Le Bourget… e la rotta seguita è stata ovviamente quella del nord Atlantico con balzi intermedi in Canada, Islanda, Uk…

Ti pare stia scherzando? I piccoli aerei (o più in generale quelli non ETOPS) come farebbero altrimenti a passare l’Atlantico?!

Si, alcune piste d’emergenza non permettono una ripartenza con l’SCA e non hanno nemmeno strutture per lo spostamento e/o gestione a terra della navetta eventualmente capitata lì…


#1159

1850 km… ma un 747 normale ha autonomia di 13400km secondo wikipedia… ha i serbatoi mezzi vuoti per ridurre il peso avendo un carico cosi grosso sopra o consuma proprio 8 volte di uno senza il mattone sopra?

Raffaele


#1160

Video dell’atterraggio al KSC

http://www.youtube.com/watch?v=YfHGA_es0RE#lq-lq2-hq