STS-133: settimane decisive per la validazione del payload

E’ ancora in buona parte da definire la penultima missione shuttle attualmente in programma (l’ultima è STS-134 con AMS) e proprio in queste settimane verranno prese alcune importanti decisioni su questa missione e la successiva.

Innanzitutto Suffredini, a capo del Programma ISS, ha puntualizzato che l’obiettivo per le ultime missioni è quello di massimizzare il carico trasportabile sulla ISS a scapito anche della flessibilità e di altri fattori (è recente la richiesta di aumentare a 6 persone di equipaggio questa missione, da parte dell’Ufficio Astronauti).

Passando invece ai contenuti, attualmente è in fase di valutazione uno scambio di slot fra STS-133 e STS-134 con la possibilità, proposta da Suffredini, di avanzare il lancio di AMS alla penultima missione shuttle e posticipare STS-133 alla chiusura del programma.

Come detto l’obiettivo è quello di massimizzare il carico trasportato sulla ISS, e per questo, è in fase di valutazione finale insieme ai vari partner, la proposta di lasciare da quest’ultima missione sulla ISS un MPLM italiano (probabilmente Raffaello).

La permanenza definitiva sulla ISS di un MPLM è uno dei requisiti attualmente posti per STS-133, indicazione che l’idea è ad uno stato avanzato di approvazione. Gli altri requisiti, richiesti dal programma ISS, sono un rendezvous con la ISS il FD4, una sola EVA (le altre demandate alla Expedition) e massimo carico trasportabile.
Il team incaricato di unire e rendere definitivi tutti questi requisiti ha avuto un mese di tempo per trovare la “soluzione”.

Un altro fattore ancora in fase di valutazione, soprattutto alla luce del possibile “scambio” di slot fra le ultime due missioni è l’OBSS che verrà lasciato sulla ISS. Questo è attualmente programmato per essere portato durante l’ultima missione del programma, STS-134, ma con lo scambio non è ancora chiaro a quale missione verrà destinato.

Infine l’ultimo requisito valutato è l’eventualità di dover aggiungere alla ELC (Express Logistic Carrier) di STS-133 una serie di riscaldatori per farla sopravvivere prima dell’arrivo sulla ISS. I ricambi ORU destinati a tale missione non necessiteranno di alimentazione esterna per il riscaldamento, è però in fase di analisi se l’elettronica della piattaforma possa essere lasciata senza un controllo termico, eventualità che invece richiederebbe una ulteriore EVA per la disconnessione dell’alimentazione prima del trasferimento dalla stiva della navetta alla ISS.

Ottima notizia il fatto che si sta approvando la permanenza definitiva di un MPLM, sembrava che ciò era stato escluso per il problema di schermatura dagli MMOD.
E poi può darsi che non ci sarà bisogno di caricare molto questa missione di materiale dato che forse approveranno qualche missione in più :smile:

Mi piace l’idea di scambiare le ultime missioni.
Raffaello su ISS? Benissimo!

TT per Raffaello in permanenza sulla ISS… Spazio in più non fa mai male!

Speriamo che approvino l’installazione definitiva, sulla ISS, di un modulo MPLM; si potrebbe ipotizzare, per sopperire al problema del MMOD, l’installazione di un rivestimento tipo ATV.
Comunque sia, aspettiamo e vediamo gli sviluppi!!

L’installazione permanente di un MPLM sulla ISS è una bellissima notizia. E a giudicare dalle immagini del video di Mike Fincke all’interno della ISS, di un “ripostiglio” aggiuntivo ce n’è veramente bisogno :stuck_out_tongue_winking_eye:. GLi equipaggi non potranno che approvare.

Tempo addietro io avevo già ipotizzato un possibile utilizzo, in modo permanente, di un MPLM. La mia idea era però stata accolta come un’eresia e impossibile da realizzare, a causa delle protezioni MMOD e delle varie connessioni.
A quanto pare avevo ragione!!! :ok: Ora speriamo che la NASA dia l’OK e che tutto diventi una realtà; questo darà cosi modo di disporre di più spazio, sulla ISS e di un “magazzino”.

Se non ricordo male, non era stata presa come un eresia!
Era stato detto che non poteva essere semplicemente traspostato sulla ISS e basta, ma necessitava di modifiche (tra cui quelle citate) per cui prima bisognava recuperare i soldi per farle. Non era stato bollato come impossibile!
A riguardo ricordo anche alcune spiegazioni sugli scudi MMOD spiegando perchè non andavano bene quelli presenti.

Avevo ben detto che, per quanto riguarda gli scudi MMOD si sarebbe rimediato in altro modo, come per quanto ri8guarda i collegamenti con la ISS.
Se ci sono i soldi e la volonta, niente è impossibile!! :ok_hand:

Comunque sia, speriamo che tutto proceda per il meglio e che si possa avere un MPLM aganciato in modo permanente e magari con una bella bandiera Italiana bella grande.

L’MPLM è confermato essere Raffaello.

Un particolare interessante, Leonardo e Raffaello prima del RTF avevano totalizzato circa 700 ore in orbita agganciati alla ISS (circa un mese di tempo continuativo), durante 5 missioni, in questo tempo la parete esterna del modulo è stata perforata 2 volte da MMOD e sono stati rilevati 24 micro impatti che hanno provocato danni superficiali.
Da questo si capisce l’importanza di un nuovo scudo anti-MMOD necessario per la permanenza in orbita continuativamente

Non uso pensare alla ISS, in particolare i moduli da più tempo in orbita…

Risulterebbe comunque molto interessante vedere lo stato in cui si trovano; questo permetterebbe, in futuro, di migliorare capsule o moduli vari che potrebbero essere realizzati per i programmi spazilai futuri.

Fra le ipotesi considerate c’è anche quella di svuotare la navetta di tutti gli equipaggiamenti non necessari per massimizzare il payload.

Senza alcun dubbio potrebbe essere una buona idea però… se c’è così tanta necessità di portare altro materiale in orbita, perchè non pianificare un’altro volo Shuttle o un ATV in più rispetto a quelli già previsti?

Probabilmente per il rapporto costo/necessità.

Bellissima notizia questa della sua installazione permanente sulla ISS. :slight_smile:

Secondo indiscrezioni pare che lo scambio di slot sia stato confermato, se così fosse STS-134 con AMS volerà prima di STS-133 con l’ultimo MPLM.

Ma quando confermeranno il volo di Vittori? :slight_smile:

Buone nuove!!!

Beh oddio… non è che cambi molto fare STS-133 e poi STS-134 o prima STS-134 e poi STS-133…