STS-135 Mission Log

Ecco la MLP-3:

Panorama della ISS con Atlantis, ricavato dai frame di NASA TV:

image

Dal MSB:

  • Le operazioni di trasferimento dal MPLM e dal mid-deck sono complete al 70%.
  • Servono ancora circa 120 ore per riempire il MPLM al 90% del volume.
  • I trasferimenti del carico si svolgono in anticipo sulla timeline inizialmente stabilita.

L’equipaggio è stato svegliato alle 6:59 (CEST) con “Good Day Sunshine” (by Paul McCartney) e il messaggio speciale: “Good morning guys. Wake up! And good luck on this, your last mission. Well done.”

L’equipaggio ha potuto dormire 30 minuti più del previsto poiché questa notte (0:07 CEST) il master alarm aveva svegliato gli astronauti a causa di un problema al GPC-4. Il ruolo del GPC-4 è stato assunto dal GPC-2.
Christopher Ferguson ha impiegato 45 minuti per accertarsi del funzionamento del sistema, prima di poter tornare a dormire.
Nella giornata di oggi si tenterà di riparare il computer.
Lo space Shuttle possiede cinque GPC.

L’equipaggio congiunto, di Atlantis e della ISS, parlerà con il Presidente Obama alle 18:29 (CEST).
Verranno condotte una serie di interviste con i media e si proseguirà nelle attività di trasferimento.

STS-135/ULF7 FD 08 Execute Package (937,1 KB)

L’equipaggio lavora con circa 15 ore di anticipo sui programmi, tuttavia oggi ne verranno perse circa 6 per analizzare e riparare il problema al GPC-4.

Questa missione si classifica come una di quelle che ha avuto il TPS più pulito e meno danneggiato dopo il lancio.
STS-132 (Atlantis) ebbe 4 zone danneggiate così come STS-131 (Discovery).
Il record spetta però a STS-130 (Endeavour), quando furono individuate solamente tre zone di interesse.

Atlantis tuttavia detiene anche il record del TPS più danneggiato; durante STS-27, nel dicembre 1988, una porzione del TPS sul lato destro dell’orbiter fu danneggiata dal nose cone del SRB circa 85 secondi dopo il decollo.
Dalle immagini trasmesse durante la missione non si comprese l’entità del danno che fu dichiarato non più preoccupante di altre missioni.
Solamente all’atterraggio, il 6 dicembre 1988, fu constatato che più di 700 piastrelle del TPS erano danneggiate e una mancava completamente.

Tre membri dell’equipaggio di STS-135 hanno effettuato il loro primo volo da rookie a bordo di Atlantis: Chris Ferguson (STS-115), Sandy Magnus (STS-112) e Rex Walheim (STS-110).

Rex ha volato solamente a bordo di Atlantis: STS-110, STS-122 e STS-135.

Sandy è una dei tre astronauti che hanno volato sui tre orbiter nell’era post-Columbia: STS-126/Endeavour (verso la ISS), STS-119 (in ritorno dalla ISS), STS-135 (Atlantis).
Gli altri due astronauti sono Steven Bowen (STS-126/Endeavour, STS-132/Atlantis e STS-133/Discovery) e Garret Reisman (STS-123/Endeavour verso la ISS, STS-124/Discovery in ritorno dalla ISS e STS-132/Atlantis).

Atlantis è inoltre l’unico orbiter che non ha mai “sperimentato” post-SSME (Space Shuttle Main Engine) start RSLS (Redundant Set Launch Sequence) pad abort.

oppure:

MSB di ieri:

Il Comandante Chris Ferguson ha iniziato il troubleshooting sul GPC-4.

Altri scatti della attività extraveicolare di Garan e Fossum













© HumanSpaceFlight (NASA) gallery

GPC-4, GPC-2, l’altra volta le APU … è ora di mandarlo in pensione, 'sto Shuttle … :disappointed: !
Chissà cosa ne pensa Mike Mullane?

Il General Purpose Computer 4 ha ripreso a funzionare normalmente.

Questa mi mancava :scream:

E dopo questo fatto, hanno aspettato la tragedia del Columbia per creare un sistema di controllo dello scudo termico in orbita… :point_up:

Due fotografie abbastanza esplicative, un certo MM ne parla in RR:


Perché non hai letto RR di MM.

Una mia curiosità che voglio togliermi: come ha fatto a non bruciare in atmosfera?

Gli è andata bene: era in un punto dove il flusso “salta” la piastrella, provocando poco vortice, e quindi trasferendo poco calore allo strato sottostante. In più, se ricordo bene MM, era in un punto non troppo critico strutturalmente.
Però la cosa conferma che la NASA era ben a conoscenza del pericolo rappresentato dal distacco di schiuma, ghiaccio o altri detriti dai coni degli SRB o dal serbatoio.
E poi, guarda la faccia di Guy Gardner mentre osserva il buco…

Sono andato a controllare, la piastrella mancante copriva la piastra di montaggio di un’antenna di banda L (una "cavity antenna, AFAIK), e la piastra ha retto. Lo stato d’animo dell’equipaggio e quel che ne è seguito sono piuttosto ben descritti, oltre che in RR, in http://en.wikipedia.org/wiki/STS-27

Si saranno affidati ad una Circostanza Unica Legata all’Occasione.

Curiosità sul fischio nello spazio :slight_smile:

http://complottilunari.blogspot.com/2011/07/nello-spazio-nessuno-puo-sentirti.html

Il Presidente Obama al telefono con la ISS:

image