[TECNICO] SLS / Artemis 1 Stato avanzamento lavori al 04/07/2022

Direi che maggio inizia molto bene… Sono passati quasi 2 anni da settembre-ottobre 2017 (periodo in cui venivano completate le saldature che diedero vita ai pezzi del CS-1). Oggi 1 maggio 2019 in una sola foto possiamo ammirare la possenza di tutto il Core Stage 1 adunato nella final assembly area

Possiamo notare i nuovi tools per tenere il Forward Assembly in posizione in orizzontale (a sinistra) e la nuova piattaforma di lavoro per la engine section (primo piano). Tra non molto ci sarà l’unione tra il serbatoio dell’idrogeno e la forward skirt.

Aggiungo inoltre che una marea di cemento è stata messa in posa vicino al Pad39B per il nuovo super serbatoio dell idrogeno liquido che supporterà in maniera più efficiente le operazioni di SLS.

(immagine credit NASA)

5 Mi Piace

la NASA conferma i movimenti dei vari pezzi dello stadio di SLS in vista dell’unione tra il serbatoio dell idrogeno liquido e la parte superiore dello stadio. Come già detto entro 10 giorni circa ci sarà l’unione effettiva… e sarà certamente una vista spettacolare.

4 Mi Piace

In attesa delle foto dell’unione “ibrida” ecco qualche altra foto della sezione motori e del serbatoio dell’idrogeno. Sembra che le SOFI abbiano acquisito il loro colore definitivo.


(Immagini credit NASA)

2 Mi Piace

Mi permetto di segnalare, perché adminbot (troppo impegnato ad approntare timeline creative) qui non lo fa, che oggi il thread è stato aggiornato.

Quindi - oltre alle info prontamente e meritoriamente inserite giorno per giorno da @SaturnPower - nel primo post si può leggere un quadro sintetico sulla situazione dei lavori al 16 maggio.

(Scusate, io stesso l’ho scoperto da non molto, quindi mi sembrava utile farlo notare ai distratti quanto me)

4 Mi Piace

E’ finalmente arriva la conferma dell’avvenimento dell’ “hybrid assembly”. Il serbatoio dell’Idrogeno liquido è stato unito alla sezione frontale, tramite l’interstadio. Con un diametro di 8.4 metri e una lunghezza di 58 metri (attualmente ; alla consegna sarà lungo quasi 65 metri) il CS-1 è il più grande stadio mai costruito in termini di lunghezza e volumetria. Certamente una bella vista. Attenderemo qualche altra foto più panoramica. Per ora abbiamo questa credit NASA.


Di seguito il link alla news che potete trovare sul sito NASA. Come l’agenzia comunica, SLS è in schedule per un lancio a Novembre 2020. Il tutto assumendo un lineare svolgimento della Green Run. Lo stadio verrà consegnato alla NASA a fine Novembre di quest’anno. Adesso la prossima grande milestone sarà a Luglio, con l’Unione della sezione motori al resto della struttura e l’inserimento dei 4 motori RS-25D.

Segnalo inoltre il che l’OIG ha pubblicato una ricerca lato economico sui costi di lancio (in ottica per le missioni scientifiche). Un lancio di SLS costa 876 milioni di dollari.
Economisti che ancora usano numeri di payload del 2016, ma in questo caso l’oggetto in questione sono i $$$… Magari @RikyUnreal può includere la somma nello “spiegone” come cifra di lancio ufficiale per il vettore.

3 Mi Piace

Ma scusate, il costo di un FH non è sui 90-150 milioni a seconda del payload e dell’orbita ? come mai lì è riportato lo stesso prezzo di un Delta Heavy ?

Credo che sia dovuto al fatto che la versione è expendable (usa e getta).

4 posts were merged into an existing topic: Prossime missioni per l’esplorazione di Europa

Veramente la versione expendable sarebbe sui 150 milioni di dollari… :thinking:

Se ho letto bene il documento Nasa stima inizialmente una differenza di costo tra SLS e FH di 700 milioni (quindi il totale tornerebbe con la tabella), poi in nota c’è scritto che bisogna aggiungere 30 milioni/anno per 5 anni di differenza per il transit time per lo staff a terra…ma arriveremmo comunque a 300 milioni…non so cosa altro hanno stimato per giungere a 450milioni…
My two cents

E comunque anche cosi’ il costo per kg di FH resta poco piu’ di un terzo di D IV e poco piu’ di meta’ di SLS.

Secondo me la formula “up to” e’ un po’ opinabile…

2 Mi Piace

Arrivano altre foto dell’ “Hybrid Joint”. 360 bulloni uniscono il serbatoio dell’Idrogeno al resto dello stadio. Il lavoro di “outfitting” procede sul CS-1. Entro Luglio il lavoro sullo stadio sarà finito, cosi come quello sulla sezione motori. A quel punto si potrà procedere con l’unione finale.

(immagini credit NASA)

2 Mi Piace

Questa slide NASA riassume un pò le operazioni rimaste da fare. La prossima data importante per il programma è intorno al 15 Luglio, con l’attesa unione della sezione motori con il resto dello stadio. Poco prima (2 luglio) ci sarà anche l’AA-2 test. La NASA ha in programma la consegna del CS-1 entro il mese di dicembre in modo da iniziare la green run a Gennaio. Tuttavia Boeing ha intenzione di consegnare il CS-1 in anticipo sulla tabella di marcia. Vedremo se ci riescono. Inutile dire che ogni giorno guadagnato a monte della green run, significa tempo a protezione di un lancio nel Q4 2020.


(immagine credit NASA)

5 Mi Piace

Sono previsti test di tenuta sui serbatoi LoX&LH2?

Durante le prove strutturali dei test articles, sono stati riempiti di liquidi criogenici inerti proprio per valutare in sicurezza la loro tenuta per tutta la durata delle sollecitazioni del lancio.

1 Mi Piace

Gli RS25 sono arrivati a Michoud

2 Mi Piace

Iniziano 30 giorni critici che saranno molto interessanti e fondamentali per capire se si lancia a novembre 2020

Lavoro sulla sezioni motori totalmente finito (1 settimana fa). Adesso sono in corso i test dei sottosistemi della sezione. Una volta terminati si procederà all’unione della sezione con la sezione principale dello stadio (che nel frattempo a sua volta sta venendo terminata nei dettagli). Si rimane on track per metà Luglio.

2 Mi Piace

Ulteriori notizie. Dopo la segnalazione di @RikyUnreal a riguardo dell arrivo di un RS-25 a Michoud, la NASA ci fa sapere che entro fine Giugno tutti e 4 i motori per il CS-1 saranno arrivati nello storico impianto NASA. L’integrazione con il primo core stage è prevista ad Agosto.
https://www.nasa.gov/press-release/media-invited-to-see-progress-on-nasa-s-space-launch-system-for-its-first-moon-mission

Sempre la NASA ci comunica che procedono i test sui test articles di SLS. Al momento sono sottoposti a stress superiori a quelli che incontreranno in volo, in quanto il Core Stage di SLS è “overbuilt”, in quanto è nato per sostenere i carichi strutturali maggiori portati dalla predisposizione all’uso di EUS e degli advanced boosters.

3 Mi Piace

Rollout della struttura di lancio! (Con quella forma mi sembra di rivedere il programma Apollo)

1 Mi Piace