[TECNICO] SLS / Artemis 1 Stato avanzamento lavori al 16/08/2022

TEST 7 COMPLETATO!!!
La terza è quella buona. Il Core Stage si è comportato perfettamente in tutte le sue fasi e ha completato il caricamento dei propellenti e il loro scaricamento.
È in corso il data review, ma le premesse sono ottime.

Unico neo è il fatto che durante la simulazione del countdown, esso sia sia interrotto pochi minuti prima del previsto. Il problema non è legato all’hardware, quindi spetta all’analisi dei dati capire cosa ha fatto scattare lo shutdown nella simulazione.

Per il momento sembra che il primo big event del 2021, sarà proprio l’hotfire di SLS.
https://blogs.nasa.gov/artemis/2020/12/21/sls-team-completes-propellant-loading-of-core-stage-during-green-run-test/

12 Mi Piace
7 Mi Piace
10 Mi Piace

NET 2021-01-16T23:00:00Z l’accensione dei 4 motori, che rappresentano l’ultimo step del Green Run. I problemi di spegnimento anticipato del WDR non erano dovuti a problemi hardware o software, che hannk performato eccellentemente e quini hanno permesso ai tecnici di raccogliere sufficienti dati.

10 Mi Piace

Non sorprendetevi se ci saranno abort al countdown finale visto che non hanno potuto comunque testare fino a T-0 e visto che negli ultimi secondi avvengono un sacco di cose mai testate prima con SLS.

2 Mi Piace

Qualche clip dal WDR…

7 Mi Piace

Come era stato preventivato, a seguito di un test 7 eseguito con successo, sarebbe ripreso il lavoro di stacking dei due booster di SLS al KSC. Foto del 7 Gennaio mostrano l’unione tra i motori solidi e il primo segmento. Il 7 gennaio quindi segna anche l’inizio del famoso “countdown” di 365 giorni.

Le operazioni di stacking dei due booster continueranno quindi fino a quando entrambi non saranno completamente assemblati raggiungendo quota 54 metri.




disponibile anche un timelapse:

(immagini credit NASA)

11 Mi Piace

timelapse dello “impilamento” dei booster

8 Mi Piace

Vuol dire che si va al 2022 ?

Comunque sono sempre dell’idea che è meglio bene che presto …

Vuol dire semplicemente che hanno circa 365 giorni di tempo per lanciare, in quanto poi dovrebbero revisionare i giunzioni a J e quindi smontare i booster.

4 Mi Piace

Ho capito
Grazie :grinning: :wink:

4 Mi Piace

Sembrava ci fosse stato un anticipo (da domenica a sabato) nell’Hot Fire test, ma NASA ha subito revocato il comunicato stampa pubblicato. Questo è lo screen che Baylor è riuscito a fare.

2 Mi Piace

E invece era stato rimosso perchè pubblicato con anticipo rispetto a quanto preventivato. Ora la NASA lo rende ufficiale.

Test fire Sabato 16 Gennaio ore 19 italiane.

7 Mi Piace

NASA terrà una conferenza 2021-01-12T18:00:00Z per disutere dell’Hot Fire Test di SLS. L’audio della teleconferenza sarà disponibile qui e parteciperanno:

  • John Honeycutt, program manager di SLS, Marshall Space Flight Center;
  • Julie Bassler, stages manager di SLS, Marshall;
  • Ryan McKibben, Green Run test conductor, Stennis;
  • John Shannon, vice presidente e program manager SLS, Boeing;
  • Jeff Zotti, RS-25 direttore del programma ad Aerojet Rocketdyne.

Audio disponibile anche più comodamente qui:


Fonte: NASA - NASA media briefing about SLS Hot Fire test.

2 Mi Piace

Il T-0 dell’Hot Fire Test è 2021-01-16T22:00:00Z.

1 Mi Piace
3 Mi Piace

Passaggi salienti della teleconferenza di ieri.

  • sembra che la nuova procedura di caricamento propellenti sia stata formulata con l’aiuto del team di Orion. funziona alla perfezione come dimostrato nel test 7.

  • Grande confidenza nel Core Stage 1 che si è comportato benissimo in tutte le fasi di test. Un occhio di riguardo è stato dato ai sistemi GSE per non avere problemi durante l’ultimo test.

  • Chiarito l’inghippo avvenuto nel test 7. A quanto pare una valvola azionata tramite elio si è chiusa 2 decimi di secondo più lentamente rispetto alle simulazioni a causa di un elio leggermente più freddo. Il sistema di sicurezza che è progettato per proteggere l’hardware (che è destinato al volo) ha immediatamente interrotto il countdown a seguito dell’anomalia. Il team non ha avuto abbastanza tempo per effettuare un re cycle. Siccome non è necessario su quel tipo di valvola una precisione dei tempi cosi estrema, onde evitare il ripetersi del problema, sono stati allargati i tempi che il sistema accetta come validi.

  • hotfire a detta della AJR durerà 485 secondi simulando il profilo di ascesa di SLS. I 4 RS-25E si accenderanno con intervalli di 200 ms e raggiungeranno il 109% RPL. Dopo 90 secondi passeranno al 95 % RPL per simulare il Max-Q. Dopodichè ritorneranno al 109% fino a quasi la fine. Verso la parte finale la potenza dei motori verrà gradualmente ridotta fino al 85% RPL
    (RPL sta per Rated Power Level).

  • servono 250 secondi di accensione per raccogliere tutti i dati richiesti.

  • primi RS-25E in consegna per il 2023.

  • la NASA mira a far arrivare il Core Stage al KSC per febbraio.

  • Accensione alle ore 23 qui in Italia.

  • Sarà l’unico Green Run per un Core Stage. Il team di Stennis sta già iniziando ad abbozzare il software per un ulteriore Green Run.Questa volta si tratterà però dell’ Exploration Upper Stage.

  • In caso di scrub per riprovarci ci vorranno 7 giorni.

20 Mi Piace

Faccio una domanda stupida, che senso ha dire che un dato motore lavora al 109% della potenza?
Se è previsto che normalmente lavori a quel livello (e non solo in casi eccezionali) vuol dire chd quello è il 100% della sua potenza erogabile no?

1 Mi Piace

Gli RS-25 hanno avuto diverse evoluzioni e per convenzione si sono tenute come riferimento le prestazioni della versione FMOF (usati per il primo volo orbitale con equipaggio).

11 Mi Piace