Tempeste sulla Luna


#1

Le tempeste scatenate dalla luce del Sole che colpisce la superficie polverosa della Luna dopo la lunga notte di due settimane sono una realtà. Erano state individuate dagli astronauti delle missioni lunari: l’equipaggio dell’Apollo 17 ne aveva disegnato alcuni schizzi nel 1972, ma anche altri astronauti avevano detto di averle viste. La loro esistenza è stata oggi definitivamente confermata. Il merito è del LEAM, il Lunar Ejecta and Meteorites Experiment della Nasa, lasciato sulla Luna proprio dall’Apollo 17, e destinato a studiare la polvere lunare sollevata dall’impatto delle meteoriti.
I dati raccolti da tre sensori del LEAM, rimasti sulla Luna negli ultimi trenta anni ,sono particolarmente interessanti: “I dati - dice Gary Olhoeft, professore di geofisica alla Colorado School of Mines di Golden - indicano che un grande numero di particelle ogni mattina lunare si sposta da est verso ovest piuttosto che dal basso verso l’alto, e a una velocità più bassa di quella che dovrebbero avere se fossero state sparate verso l’alto da un impatto meteorico”.
Questo si spiega con il fatto che il lato a giorno della Luna è caricato positivamente, mentre il lato notturno negativamente. Lungo la linea che separa la notte dal giorno (chiamata terminatore), queste differenze di carica determinerebbero le tempeste di polvere. Tempeste che forse possono essere osservate anche dalla Terra, visto che esistono segnalazioni di strane luci sulla Luna, bianche o rosse e di forma non ben definita. Forse, appunto, nuvole di “polvere elettrica” lunare. Questa notizia è stata diffusa dall’agenzia “ZadiG”.

tratto da http://www.ecplanet.com/canale/astronomia-9/sistema_solare-114/1/0/21400/it/ecplanet.rxdf


#2

Quindi le orme degli Astronauti presto saranno cancellate .


#3

non sapevo di questa cosa…interessante


#4

Quindi contrariamente a quanto sapevamo niente è immutabile!
Non ritroveremo le impronte lasciate sulla Luna!!!
E la bandiera?
Che fine avrà fatto?


#5

Quella la toglieranno i cinesi quando andranno lassù…
Vi immaginate che casino potrebbe nascere se lo facessero? Un bel cambio di bandiera in mondovisione :scream:

Per tornare al serio: che intensità avrebbero queste tempeste?


#6

Non credo che la loro intensità possa essere tale da cancellare le orme degli astronuati o addirittura portare via la bandiera! Una conferma potremmo però soltanto averla quando qualcuno invierà un rover od un’altra missione sulla Luna nei luoghi di atterraggio. E mi sa che bisogna attendere parecchio!


#7

Avevo letto a suo tempo, ma forse mi sbaglio, che gli strumenti a bordo di SMART-1 sarebbero stati in grado di risolvere dettagli molto fini della superficie lunare.
Chiedo qui aiuto a Paolo Ulivi.
Sai per caso a quale dettaglio, e se in generale vi sono immagini pubblicate sul web riprese da questa piccola sonda europea?


#8
Sai per caso a quale dettaglio, e se in generale vi sono immagini pubblicate sul web riprese da questa piccola sonda europea?

Finora le immagini che ho visto non hanno una gran risoluzione
http://sci.esa.int/science-e/www/object/index.cfm?fobjectid=31054&farchive_objecttypeid=18,19,22&farchive_objectid=30912&fareaid_2=10
c’e’ da dire che della SMART si sta pubblicando davvero poco!


#9

Devo dire che anche io sono rimasto un po deluso dalla Smart-1 (almeno fino a questo momento). Era stata presentata come una sonda che avrebbe fornito immagini della Luna con un dettaglio mai visto ma, fino a questo momento non mi sembra che abbia nemmeno avvicinato quelle della gloriosa Clementine… Nessuno sul forum che ne sappia il motivo? Problemi tecnici che l’ESA non vuole divulgare? Oppure le immagini sono talmente interessanti che gli scienziati stanno preparando pubblicazioni e quindi non vogliono essere “soffiati” da qualcun altro pubblicando i risultati?