Thales nuovo partner spaziale di Finmeccanica

Dopo l’approvazione della Commissione Europea sull’accordo fra Finmeccanica e Thales sul trasferimento a quest’ultima delle partecipazioni di Alcatel-Lucent nelle jointventure spaziali Alcatel Alenia Space e Telespazio si può dire conclusa la creazione della nuova Space Alliance europea. E’ quindi Thales il nuovo partner spaziale di Alcatel Alenia Space che si trasformerà quindi in Thales Alenia Space.
Rimarranno immutate le quote della partecipazione fissate al 67% di Thales e 33% di Finmeccanica per Thales Alenia Space e percentuali invertite per Telespazio, e rimarranno anche i due presidenti Pascale Sourisse per TAS e Giuseppe Veredice per Telespazio.
Sono stati rilasciati due comunicati dalle due parti in cui si sottolinea “la stessa visione in merito ai futuri sviluppi e al contributo comune da fornire all’Alliance”, con l’intento di “rafforzare il settore spaziale europeo nel suo complesso”.
La creazione della nuova Space Alliance è stata commentata da Guarguaglini come “una pietra miliare nel settore spaziale europeo”.

Dopo l'approvazione della Commissione Europea sull'accordo fra Finmeccanica e Thales sul trasferimento a quest'ultima delle partecipazioni di Alcatel-Lucent nelle jointventure spaziali Alcatel Alenia Space e Telespazio si può dire conclusa la creazione della nuova Space Alliance europea. E' quindi Thales il nuovo partner spaziale di Alcatel Alenia Space che si trasformerà quindi in Thales Alenia Space. [cut] La creazione della nuova Space Alliance è stata commentata da Guarguaglini come "una pietra miliare nel settore spaziale europeo".

Ora lavoro in un posto diverso ma fino al 2000 e per 20 anni ho lavorato nel settore commerciale (import-export) per la fornitura di componenti elettronici per l’industria spaziale italiana. Io lavoravo in magazzino, una specie di camera bianca per il confezionamento di buste antistatiche di materiale elettronico. Tra questi c’erano anche componenti per la sonda Cassini, per il satellite a filo e per la trivellazione del suolo marziano. Per quanto ne so, penso che un accordo di questo genere sia davvero molto importante e spero possa avere risvolti più che positivi anche per l’industria spaziale italiana che vanta una grande storia e deve continuare a essere protagonista nello Spazio con gli altri Paesi :grinning: :wink:

Io avrei preferito una maggioranza di Finmeccanica su Alenia Space… ma se proprio deve essere meglio così… anche se non so quale futuro riserverà il cambiamento di partnership fra Alcatel e Thales…

Beh, dato il diverso peso di Alcatel prima e Thales ora, rispetto ad Alenia, è chiaro che, sebbene si siano create due società a pari maggioranze invertite (AAS e telespazio prima, TAS e telespazio ora), la maggioranza della società più grande sia associata all’azienda di dimensioni maggiori (Alcatel prima, Thales ora)… Non so invece pronosticare sul cambio di alleanza… non saprei come considerarlo. E’ però certo che le joint ventures sono necessarie allo stato attuale nel campo spaziale…

Beh se confronti Alcatel e Thales con Alenia si, ma se confronti le due francesi con Finmeccanica penso che ce la giochiamo… comunque vedremo…