Tuta A7L - Pregi/Difetti -

Ciao

Nel mio immaginario questa tuta rappresenta la tuta spaziale doc,simbolo di un era per certi versi entusiasmante e simbolo di modernità,diventata con il suo casco a boccia un icona…

Ma quali erano i pregi e i difetti di questa bellissima tuta?
Venne mai presa seriamente in considerazione,nelle sue ultime versioni(skylab e ASTP)per l’impiego intraveocolare per lo Shuttle?

No,la A7L e la A7LB in tutte le sue versioni non venne mai presa in considerazione per lo Shuttle,anche se intorno al 1971 la ILC sviluppò ,dalla A7L per pilota del modulo di comando, un prototipo per tuta Shuttle intraveicolare.
Questo modello differiva dalla A7L-CMP standard anche per la presenza di un casco morbido a “cappuccio”,del tipo di quello impiegato nelle tute di Gemini-7 e nelle Sokol Russe.
Il fatto è che le dimiensioni dello Shuttle consentivano l’impiego di tute per EVA molto più voluminose,ma comode nei movimenti,di quelle impiegate sull’Apollo.
Quanto alle IVA,dopo vari studi e modelli presentati,si decise per motivi di budget di farne a meno e di impiegare sui primi voli di prova le combinazioni pressurizzate usate sull’SR71.
In ogni caso l’ultimo modello IVA su cui si stava lavorando prima dello stop,poteva ricordare vagamente una A7lB,anche se aveva particolari costruttivi molto diversi (ad esempio era in fibra di Kevlar,e avesi indossava tramite un anello di aggancio alla vita).
Trovi le fotografie nel forum,nella sezione tute spaziali.
Per il resto più che di “difetti” per le A7L e A7LB, parlerei piuttosto di “limiti”,che erano sopratutto quelli della mobilità.
Limiti molto relativi comunque.