Una valvola difettosa ha causato il fallimento di Akatsuki


#1

La sonda giapponese Akatsuki ha mancato l’ingresso nell’orbita venusiana agli inizi di questo mese, a causa del malfunzionamento di una valvola del sistema di pressurizzazione del propellente dello spacecraft. Questo è quello che ha pubblicato oggi il quotidiano giapponese “The Daily Yomiuri” riprendendo una dichiarazione di ieri Lunedì 27 Dicembre, della Japan Aerospace Exploration Agency.

Tale dichiarazione è stata effettuata al cospetto della Commissione per le Attività Spaziali del Ministero per l’Educazione, la Cultura, gli Sports, la Scienza e la Tecnologia nipponico.

Secondo quanto dichiarato dalla JAXA, l’indagine è stata svolta su cinque possibili cause che hanno portato al mancato inserimento della sonda nell’orbita venusiana, e tutte queste cinque cause hanno avuto un’origine comune: l’anomala apertura della suddetta valvola. Si ritiene quindi che il malfunzionamento di questa valvola di pressurizzazione del propellente abbia causato l’anormale accensione del motore di Akatsuki.

Tale valvola è un componente standard di diversi progetti spaziali giapponesi, e non è stata modificata in maniera specifica per la sonda venusiana.
Sempre secondo quanto dichiarato dalla JAXA, dopo il lancio della sonda planetaria, avvenuto lo scorso Maggio, il mese seguente ne è stato testato il suo sistema propulsivo. Purtroppo, l’accensione svolta durante questo test è durata troppo poco per poter rilevare il problema della valvola.

L’Agenzia Spaziale Giapponese intende indagare ulteriormente sulla mancata apertura della valvola e sull’entità del danno subito dall’ugello del propulsore di Akatsuki eseguendo dei tests per stabilire se la sonda sarà in grado di entrare in orbita di Venere, quando ritornerà nei pressi del pianeta, fra sei anni.

Nell’immagine, © di JAXA, il momento del lancio di Akatsuki dal Tanegashima Space Center avvenuto alle 6:58:22 a.m. Del 21 Maggio 2010 (JST) .



#2

Lunedì alle 00:51 ora italiana la sonda tenterà nuovamente di inserirsi in orbita attorno a Venere.



#3

Forza Akatsuki!


#4

TT per Akatsuki!


#5

Sfortunata ma eroica questa “sondina” :smile:


#6

Un’ora all’inserimento orbitale.


#7

In questo momento i motori dovrebbero essere in funzione per una durata prevista di 1233 secondi.


#8

L’accensione è durata cinque secondi meno del previsto (su un totale di 20 minuti e 33 secondi). La sonda tuttavia dovrebbe avercela fatta!


#9

I motori si sono accesi alle 00:51:29 (ora italiana) e si sono spenti alle 01:11:57.

Ci vorranno un paio di giorni per avere un dato preciso sulla traiettoria della sonda dopo la manovra propulsiva ma i responsabili della missione sono confidenti sul fatto che Akatsuki si trovi finalmente in orbita attorno a Venere.


#10

Ottima notizia!

:clap: :clap:


#11

La sonda è ufficialmente in orbita!

Si trova su un’orbita di 400 x 440.000 km con un periodo di 13,6 giorni.


#12

Ottima notizia!


#13

Grazie Paolo! ho subito corretto l’articolo su ANews appena appena sfornato… :slight_smile:


#14

Scusate siete sicuro che l’orbita sia 400km * 440000km? Perché in tal caso l’eccentricità sarebbe di 0.998 e mi sembra un tantino esagerata…se non ho sbagliato a fare i conti tale ipotetica orbita dovrebbe “tagliare” dentro venere e la velocità al perigeo sarebbe più di 30 km/s ovvero superiore alla velocità di fuga!! Siamo sicuri sia andata a buon fine la manovra? XD


#15

440000 km vuol dire un po’ (astronomicamente) più in là della Luna. Venere è mooolto più distante.


#16

Magari a 400 km dalla superfice, cioè a 6450 km dal centro del pianeta. Così l’eccentricità è un pò minore e non è costretta a passare dentro Venere :grin:


#17

Si ma la sonda è in orbita attorno venere così come la luna attorno la terra, il fatto che venere sia molto più distante della luna non c’entra in questo caso…o forse non ho capito cosa intendevi :wink:


#18

Mike, credo che i dati siano misurati dalla superficie di Venere, non della terra.
EDIT
Uao, altro che messaggio conflittato :stuck_out_tongue_winking_eye:


#19

Che ebete che sono! Hai perfettamente ragione!!! Scusate mea culpa mea grandissima culpa, vado a sotterrarmi :slight_smile:


#20
Mike, credo che i dati siano misurati dalla superficie di Venere, non della terra. EDIT Uao, altro che messaggio conflittato :stuck_out_tongue_winking_eye:

Si, certo, volevo dare un riferimento con la Terra. In fondo Venere è dimensionalmente quasi uguale alla Terra, non mi sembra un’orbita impossibile. Lo sarebbe proprio se fosse in orbita intorno a noi, a causa dell’influenza gravitazionale lunare. Imho