Vega C / Ariane 6 - P120C Motor test

vega

#21

molto bello! Brava Vero :slight_smile:


#22

Grazie per la condivisione e complimenti per la domanda :clap:

In alcuni punti il doppiaggio è sbagliato a mio avviso.
Il doppiatore dice che i motori elettrici non sono utilizzabili come razzi spaziali, in realtà sappiamo che non sono utilizzabili per l’immissione in orbita ma perfettamente utilizzabili per aocs e manovre orbitali.


#23

Molto bello il video ma, ovviamente, la parte migliore è quella delle domande :smile:


euronews.jpg


#24

Sono andata a recuperare la domanda originale e un effetti anche Jeremy gli ha posto lo stesso dubbio.


#25

Due righe in proposito:


#26

Highlights col drone.


#27

A che punto è il progetto di recuperare i motori p120? È stato un annuncio obbligato dagli eventi e/o esistevano già da tempo dei lavori preliminari?

Lo vedete fattibile?


#28

@Baykanur, non mi risulta sia mai stato fatto un annuncio simile, e le idee di possibili recupero degli stadi di Ariane 6 si limitano ad alcune propste di studio per il primo stadio.
Ariane 6 non e’ stato progettato per la riutilizzabilita’, ed e’ gia’ praticamente in produzione. Convertire ora una delle sue parti per essere riutilizzabile significherebbe di fatto ripartire quasi da capo, e no, non si fara’. Il tutto e’ rimandato ai successori di Ariane 6.


#29

Cercando la fonte ho trovato un progetto che dal 2010 studia la riusabilità, questo è un articolo del 2015

Non ho ritrovato la fonte relativa i p120 più tardi la ricerco


#30

Ricordo la proposta di Adeline, ma sicuramente non è stata adottata per Ariane 6. Evidentemente Arianespace ritiene che al momento attuale non ne valga la pena… il progetto era già troppo avanzato. Lo stesso dicasi per Vega.


#31

In un intervista un po’ datata ad un responsabile dei razzi in guiana si diceva che per fare 12 lanci l’anno non conveniva la riutilizzare i razzi soprattutto perché l’industria europea avrebbe dovuto fare un razzo all’anno.

Questo secondo me è miopia pura per vari motivi:
-l’arianne6 se mantiene le promesse costa quanto un FH ma porta la metà
-il numero dei lanci sta aumentando molto velocemente
-se perdi un treno tecnologico poi é più costoso recuperare, per esempio l’Europa non è in grado di fare nessun aereo di V generazione e l’unico acquistabile è l’F35. Col rischio di perdere le capacità progettuali (gran parte degli ideatori del tornado sono già morti)

In teoria c’è un grande spazio per degli arianne 6 e Vega riutilizzabili… Musk blocca lo sviluppo degl’F9 per dei giganti, il new glenb parte dalle 45 tonnellate… basta non abdicare crogiolandosi nel passato


#32

Siamo gli unici che non progettiamo un razzo super pesante, che probabilità ci sono di vedere un arianne 6 con 8 booster?


#33

@Baykanur, si tratta di argomenti che abbiamo trattato ormai molte volte. Aggiungo un link a quelli gia’ indicati stamattina.
https://www.forumastronautico.it/index.php?topic=27413.msg299459#msg299459

Poi, il lanciatore europeo si chiama Ariane, non arianne. :wink:


#34

Il vantaggio grosso del P120 è la possibilità di essere utilizzato come booster del Ariane 6 nelle sue varie configurazioni e come primo stadio del nuovo Vega, questo comporta una notevole riduzione dei costi.
Non vi è la possibilità di riutilizzo e a mio modo non avrebbe nemmeno molto senso il recupero di un motore solido.


#35

Ho trovato una fonte diversa. Come suggeriva ritberger la possibilità di recupero riguarda solo il primo stadio.
Con questi risultati… “Per Airbus, l’uso di Adeline potrebbe generare un potenziale risparmio per singolo decollo sull’ordine del 15-20% in cambio di una riduzione della capacità del lanciatore del 10%.”

Ora tocca ad avio trovare nuove soluzioni perché se no si rischia una configurazione con solo un tipo di motore.

Il video mostra un esempio di stampa 3d, e questo è già applicabile.
Si parla anche dello sviluppo del successore dell’ariane 6

“. Lo scopo del Prometheus è infatti abbassare i costi del Vulcain «di un fattore dieci», dagli attuali dieci milioni di euro fino ad un milione per singolo motore. I minori costi di produzione saranno garantiti, secondo ASL, da un estensivo uso della stampa 3-D e dal riutilizzo di progetti già validati sia dal CNES e dalla DLR.”

La stampa 3d può essere già studiata ed applicata.


#36

Oggi (28/01) dovrebbe svolgersi un altro test di accensione del P120C. Non so bene a che ora.


#37

Il test è stato un successo. Ce ne vorrà un terzo per completare la certificazione del motore.

https://www.ariane.group/en/news/successful-second-test-firing-for-the-p120c-solid-rocket-motor-for-ariane-6-and-vega-c/

Per ora non ho visto nemmeno un fotogramma. :confused:


#38

Ecco qualche altro dettaglio:

Un secondo test, con la configurazione Ariane 6, è previsto entro la fine dell’anno.


#39

Video dal profilo Linkedin di Ranzo, ad di AVIO.


#40

Video del test by CNES.