Velocità di fuga

Salve, premetto che non ho molte conoscenze e che faccio prima superiore.
Vi allego uno schema fatto da me sperando che lo capiate.
Non sono sicuro se le mie deduzioni siano giuste.

3 Mi Piace

Il concetto è giusto, alcuni termini no ma li imparerai.
Tutte le masse generano un campo gravitazionale (sia la terra sia l’oggetto) proporzionale alla loro massa. Il campo esercita sulle masse presenti una forza diretta verso il punto nello spazio in cui si trova il baricentro delle masse stesse, e questa forza è proporzionale al prodotto delle masse e inversamente proporzionale al quadrato della distanza tra il baricentro della singola massa e il baricentro del sistema.
In pratica uno stesso oggetto che parte da A e si sposta in B, se la distanza tra A e il baricentro del sistema è la metà della distanza tra B e il baricentro del sistema, sentirà una forza doppia in A rispetto a quella che sentirà in B.

Quello che dici nell’esempio A è il caso in cui stai lanciando la massa piccola con una velocità iniziale troppo bassa, per cui esiste un momento nel futuro di A per cui la sua velocità si annullerà e poi cambierà segno facendolo ricadere sulla massa grande.
Nel secondo caso hai impresso una velocità maggiore, così non succederà mai che la massa piccola in futuro possa avere velocità nulla, ma per pochissimo. Al crescere della velocità iniziale oltre alla velocità di fuga la velocità finale della massa piccola sarà sempre via via maggiore.
Nel terzo caso non stai bilanciando l’attrazione (in quel caso la massa piccola fluttuerebbe ferma nel vuoto senza allontanarsi e senza cadere). Stai in realtà applicando una forza costante. Se questa forza è costante nel tempo ed è superiore al peso dell’oggetto, lo stai accelerando. Questo vuol dire che la sua velocità aumenta sempre più. Adesso potrai avere due situazioni: potrai togliere la forza una volta che, nella posizione in cui si troverà la massa piccola, la velocità raggiunta è pari a quella di fuga. In questo caso torni nella seconda situazione. Se invece mantieni la forza costante in eterno il campo gravitazionale andrà sempre più a diminuire con la distanza, quindi la forza gravitazionale tenderà ad annullarsi, la forza netta applicata alla massa piccola sarà sempre più vicina alla forza che stai applicando e l’accelerazione aumenterà in maniera sempre più piccola. A questo punto l’oggetto si sposterà ad accelerazione costante e velocità crescente fino all’infinito, a velocità infinita.

Ho cercato di semplificare senza cappelle…o almeno spero. Approfondisci i concetti di massa, forza e accelerazione e capirai molto meglio cosa sta dietro alla dinamica dei corpi

Quando parlo di baricentro del sistema, per cercare di farti capire, intendo che in realtà la luna non ruota attorno alla terra: entrambe ruotano attorno ad un punto che si trova sulla linea che unisce il centro della terra al centro della luna. È molto più vicino al centro della terra rispetto al centro della luna perché la massa della terra è molto maggiore della massa della luna. Immagina di aumentare la massa della luna piano piano. questo punto si sposterà sempre più verso la luna fino ad arrivare alla metà esatta della distanza nel momento in cui la massa della luna e della terra diventano uguali

5 Mi Piace

Grazie mille per la spiegazione :+1: