Verificato il funzionamento del Side B del SIC/DH di Hubble

Nella notte del 15 ottobre il team di ingegneri del Centro di controllo del telescopio spaziale Hubble presso il centro NASA Goddard hanno acceso e verificato il funzionamento del side B del sistema C&DH (Control and Data Handling) dei dati scientifici, chiamato anche SIC/DH. Il side A che opera in condizioni nominali si era infatti rivelato guasto pochi giorni prima che la missione di servicing verso il telescopio, con lo space shuttle Atlantis, partisse.

Dopo l’accensione del sistema ridondante di C&DH, alcuni strumenti sono stati tolti dal safe mode, in cui erano stati messi per sicurezza, e interfacciati al funzionante side B: la Advanced Camera for Surveys (ACS), la Wide Field Planetary Camera 2 (WFPC2) , la Near Infrared Camera e il Multi-Object Spectrometer (NICMOS).

Questi strumenti sono stati successivamente rimessi in safe mode in attesa che il sistema SIC/DH inizi a dare i comandi per il loro funzionamento, previsto per oggi. Saranno inoltre eseguite le ri-calibrazioni degli strumenti che erano stati messi in attesa di funzionamento.

Scienziati e ingegneri dell’Istituto per il Telescopio Spaziale di Baltimora dovrebbero completare entro oggi la review dello stato interno di HST, confrontando le prestazioni di stivaggio dati/comunicazioni interne tra i vari sistemi e il side B, che viene quindi utilizzato come back up.

Se tutto questo avverrà senza problemi, sarà possibile pianificare una nuova fase di osservazioni per il telescopio spaziale e procedere con le review per il lancio della missione di servicing nel 2009. NASA dovrà scegliere se sostituire tutto il sistema SIC/DH oppure se basarsi solo sul side B ridondante.

Molto bene! :clap: Almeno si potrà continuare con l’attività di ricerca! :wink:

Adesso si può pianificare (o si potrà a verifiche concluse! TT molto TT), ma per quanto riguarda lo scopo della missione credo che la NASA intenda sostituire il sistema poichè è bene avere tutti i due canali funzionanti per avere un back-up in caso di problemi…nella situazione attuale si rischia di fare la missione di “tagliando” all’Hubble per scoprire poco dopo che anche il canale B ha dato forfait e quindi il telescopio è inutilizzabile…

Gran bella notizia! :ok_hand:

Ma non dimentichiamoci che il pezzo di ricambio non è così “sicuro”, visto i diversi problemi che lo accompagnano!

Credo infatti che dovremo attendere novembre per sapere se il backup qui sulla Terra abbia completato tutti i test e sia stato dichiarato idoneo per la missione. Solo in quel momento STS-125 potrà essere nuovamente rimessa in corsa per il lancio… Non ci resta che incrociare le dita e sperare bene…

Dalle ultime notizie sembra che la riattivazione abbia trovato qualche problema… :disappointed:

Fonte: SpaceflightNow

“anomalie”…
speriamo risolvibili :wink:
Per quel che può contare, scommetto che riusciranno a rimettere tutto in sesto! :smile:

Me lo auguro di tutto cuore!