Voli spaziali con il 50% di sconto


#1

Secondo quanto pubblicato dal sito Space.com e rilanciato da Microsoft-NBC, la societa’ di brokeraggio turistico-spaziale Space Adventures ha siglato un accordo con Armadillo Aerospace per offrire voli parabolici suborbitali al costo di 102.000 $ caduno, con un risparmio di ben centomila dollari rispetto alle tariffe proposte dalla celebrata Virgin Galactic.

La Space Adventures ha sede in Virginia, ed e’ nota per aver organizzato in passato dei soggiorni sull’ISS per privati, l’ultimo dei quali e’ stato sfruttato da Guy Laliberte, fondatore del Cirque du Soleil. In questi casi il transito avveniva su capsule Soyuz messe a disposizione dall’Agenzia Russa.

Armadillo Aerospace e’ leader nello sviluppo di veicoli a razzo riutilizzabili, e produce l’aereo-razzo X-racer, che viene impiegato nelle manifestazioni sportive della nascente Rocket Racing League. Inoltre ha costruito razzi a decollo ed atterraggio verticali per competere in concorsi indetti dalla NASA. Lo scorso novembre Armadillo Aerospace ha conquistato il secondo premio (500mila $) in una di queste competizioni, volta a sviluppare razzi privati per missioni di atterraggio sulla luna.

Il profilo di missione offerto dalla nuova partnership prevede un lancio di tipo convenzionale, in verticale, con una capsula attualmente in fase di sviluppo e decollo da uno spazioporto situato negli Stati Uniti continentali. La capsula raggiungera’ i “fatidici” 100 km di altezza, per poi offrire circa 5 minuti di volo inerziale prima del rientro. Al momento nulla si sa delle modalita’ di recupero (atterraggio/ammaraggio).

“Sono molto lieto di annunciare l’accordo tra Space Adventures ed Armadillo”, ha detto Eric Anderson, presidente ed amministratore delegato di Space Adventures. Egli ha anche annunciato piu’ particolari sull’iniziativa, che verranno diffusi nel corso della Conferenza Internazionale sullo Sviluppo dello Spazio di Chicago il mese prossimo. “Prevediamo che questa sara’ una svolta cruciale per l’accesso pubblico allo spazio.”

“Un decennio di ricerca e sviluppo ci ha portati al punto di poter realisticamente parlare di voli commerciali per passeggeri,” ha detto John Carmack, magnate dell’industria dei videogames e fondatore di Armadillo Aerospace, “Tutto sta prendendo forma - c’e’ sufficiente chiarezza negli aspetti tecnici, legislativi e di mercato da rendere questo il momento ideale per formare una solida alleanza con Space Adventures che ci aiuti a portare le cose al livello di operazioni commerciali.”

Nell’immagine di Armadillo Aerospace, una raffigurazione artistica dell’inusuale design della capsula in progettazione.


100430-space-armadillo-hsmall-6p.widec.jpg


#2

La Rocket Racing League e’ stata fondata nel 2005 dal creatore dell’X Prize Peter Diamandis, e da Granger Whitelaw, che con la sua squadra ha vinto due volte la Indy 500. Le competizioni riguardano aerei con propulsione a razzo, pilotati da top guns ed altri piloti militari ed acrobatici, che si sfidano in circuiti ad anello o gare di accelerazione in linea. I circuiti saranno realizzati con tecniche computerizzate in 3D, e verranno visualizzati sul visore dei caschi dei partecipanti e contemporaneamente sui maxi-schermi per il pubblico, con una tecnica molto simile a quella dei piu’ diffusi videogiochi di simulazione di pilotaggio (avete presente i “cancelli” da attraverdare? ecco, praticamente identici).

Gli aerei (al momento ci sono due modelli) usano un telaio Velocity ed un singolo motore a razzo ad etanolo ed ossigeno liquido. La velocita’ massima e’ attualmente di 200 miglia orarie. La capienza dei serbatoi e’ di circa 225 kg di lox ed altrettanti di etanolo, pressurizzati a 320 psi. All’accensione, il motore sprigiona fiammate di 5 metri e circa 1100 kg di spinta, sufficienti a farlo decollare in meno di 4 secondi. Trattandosi di un motore a razzo, non c’e’ la manetta, ovvero la possibilita’ di regolare la spinta, ed i piloti devono accendere e spegnere il motore alternando fasi di spinta a fasi di planata, e gestendo accuratamente i circa 2 minuti di propulsione disponibili.

Attualmente l’organizzazione della RRL e’ impegnata in una serie di dimostrazioni in occasione dei piu’ rinomati air shows americani e mondiali, in vista del lancio della prima stagione competitiva.

Qui Un video molto esplicativo.


#3

Ah però…
Adesso il mercato dei voli parabolici inizia a scaldarsi sul serio…questi tagliano del 50% il prezzo…
Però c’è da dire che devono ancora dimostrare tutto!


#4

La Virgin è sicuramente avanti e prenderà buona fetta dei possibili acquirenti della prima ora (persone con tanti soldi che ci andranno una sola volta giusto per dire che sono andate nello spazio).
Ma io non ho fretta, aspetterò i saldi :smiley:


#5

W la sana concorrenza… Cmq dite che fra qualche anno nelle agenzie di viaggio ci saranno i “last minute sub-orbitali”??? :stuck_out_tongue_winking_eye: :stuck_out_tongue_winking_eye: :stuck_out_tongue_winking_eye:


#6

Mi immagino il commento del Marco Ranzani di Cantù: “Niente navetta alata? Ma è da barboni!”