La Space Force: di cosa si tratta in realtà

Imho non credo, ormai la Space Force è una realtà ben avviata che trascende le varie amministrazioni.

Si tratta solo di dare tempo al tempo, per far convergere tante realtà operative sotto un unico organismo.

1 Mi Piace

Anche Spacenews crede che Biden continuerà sulla stessa strada…
Con meno fanfare :relaxed:

In effetti Trump non ha “inventato” nulla, questa cosa della USSF era nell’aria già dall’amministrazione Obama e forse anche prima.

1 Mi Piace

La Space Force ha scelto il nome con cui sarà conosciuta: i Guardiani, o, in inglese, Guardians.

Il processo è durato un anno e ha incluso professionisti dello spazio e non. La storia del nome inizia nel 1983 nel motto dell’Air Force Space Command

Guardians of the High Frontier

Il nome rappresenta quindi la connessione tra l’eredità e la cultura da cui la Space Force trae origine e la missione per cui è stata creata, ovvero proteggere i citafini e gli interessi degli Stati Uniti d’America e dei suoi alleati.

L’account conclude con il motto della SF, #SemperSupra, che significa Sempre sopra, sia in termini fisici (lo Spazio) ma anche come dominazione.

2 Mi Piace

Oggi si è tenuta. Bordo della ISS la cerimonia di trasferimento di Hopkins, dalla USAF alla USSF.

3 Mi Piace

E visto che @Raffaele_Di_Palma mi ha ninjato malamente, ecco il video della cerimonia. Il link porta direttamente al video, anche se non è embedato con l’anteprima.

1 Mi Piace

Ninjutzu! :stuck_out_tongue_winking_eye:

Comunque, parecchie alzate di scudi in rete e urla di militarizzazione della ISS. Ma alla fine si tratta solo di uno stunt (imho pacchiano) per la USSF.

Si tratta sempre di un ufficiale (ex USAF ora USSF) prestato alla NASA.

3 Mi Piace

La Space Force annuncia che due payload verranno lanciati dal Tanegashima Space Center nel 2023 e nel 2024 sul Quasi Zenith Satellite System giapponese.

1 Mi Piace

Anche la versione francese si e’ messa in funzione, e inizia la prima esercitazione militare spaziale:

(notizia dell’esercitazione)

(intervista al generale a capo delle operazioni)

video esplicativo sulle operazioni

6 Mi Piace

Il futuro della Space Force secondo il Segretario Frank Kendall

1 Mi Piace

Ora però esagerano… :face_with_symbols_over_mouth:

http://www.parabolicarc.com/2021/08/31/representatives-lamborn-and-crow-introduce-bipartisan-legislation-to-establish-a-space-force-national-guard-and-reserve/#more-80693

Dopo introdurranno la Space Coast Guard, Space Border Police, Space Forest Service, Space Firefighters, ecc…

Credo non ti sia chiaro cosa è la National Guard and Reserve degli stati uniti:

1 Mi Piace

No no, lo so bene.
La questione riguarda sempre i soldi. L’economia statunitense dipende troppo dal settore militare. Quindi la possibilità di creare nuove forze armate è molto allettante. Il budget NASA in confronto è una paghetta settimanale.

1 Mi Piace

Il punto è che non vogliono creare una nuova forza militare, vogliono solo creare la forza di riservisti per una forza militare che esiste già, così come per tutte le altre forze armate. Tra tutte le parti dei militari, sono forse quella che rende meno all’industria. Niente a che vedere coi super contratti per gli armamenti.

Quando è stata creata la Space Force, era inevitabile che ci sarebbero anche stati i riservisti.

Ed è proprio questo che mi preoccupa, anche da non US citizen. L’esistenza di una forza armata si giustifica solo con la presenza di un nemico, se il nemico non c’è (Paradosso di Fermi) allora devi crearlo, e in quello gli USA sono bravissimi.
:zipper_mouth_face:

3 Mi Piace

Intanto la Space Force ovviamente non è stata creata per combattere gli extraterrestri (intendi davvero questo citando il paradosso di Fermi?) ma per gestire tutto ciò che ha a che fare con lo spazio e la difesa, quindi lanci militari e annesse basi, gestione dei satelliti, ecc. Infatti nella Space Force sono confluite per lo più unità e basi che lavoravano sotto all’Air Force, e nulla di veramente nuovo è stato aggiunto. Ne abbiamo parlato molto nel thread sopra. Una semplice riorganizzazione che in realtà si voleva da tempo e che molti altri stati nel mondo stanno realizzando.

Tralasciando questo, la frase “una forza armata si giustifica solo con la presenza di un nemico” comunque non ha senso, perché se aspetti che si presenti un nemico per avere una forza armata, puoi già considerare ogni possibile futuro conflitto perso. Una forza armata la giustifica una potenziale presenza di un nemico, e spesso la volontà di avere superiorità militare sul potenziale nemico.

Poi che gli USA si creino da solo i nemici e che dovrebbero rinominare il dipartimento della difesa in dipartimento della difesa e dell’attacco è un altro discorso, ma questo vale per tutte le superpotenze mondiali di sempre.

5 Mi Piace

Bah, onestamente mi sembra un ragionamento un po’ troppo “innocente”.
La presenza delle forze armate non necessita di un nemico alle porte, ma esercita molte altre funzioni.
Ovviamente come deterrente in prima battuta ma una presenza militare internazionale serve anche a proiettare il proprio potere economico completando quello che in gergo viene chiamato soft power.
Le forze armate USA sono uno strumento funzionale a quello che é, a tutti gli effetti e lasciando da parte visioni partitiche, un impero che influenza un gran numero di nazioni satellite.

Lo spazio, come internet, sono nuovi domini in cui proiettare la propria potenza.
Come 100 anni fa l’aeronautica si è aggiunta ai tradizionali marina ed esercito.

Guardando ai progressi della Cina, vero “rivale” a lungo termine, é chiaro il ruolo della space force.

4 Mi Piace

Sono stati proposti i nuovi distintivi per i vari gradi della forza armata (spero di aver azzecato la traduzione).

Anche in hires: prima e seconda foto.

2 Mi Piace

'Azz avevo dimenticato la Space National Guard :person_facepalming:

http://www.parabolicarc.com/2022/05/14/feinstein-rubio-introduce-senate-bill-to-create-space-national-guard/#more-86190

2 Mi Piace