Soyuz 2.1a - Progress MS-09 (70P)

expedition-55-56
soyuz-2-1a

#41

La Progress MS-09 (@robmastri è troppo avanti :wink:) ha lasciato la ISS dopo ben 199 giorni di permanenza. In tutto il programma ISS solamente due Progress sono rimaste agganciate per un tempo maggiore (204 giorni), la M-47 nel 2003 e la M-57 fra il 2006 e il 2007. Curiosamente anche quest’ultima si sganciò in gennaio per cui erano 12 anni esatti che una Progress non rimaneva agganciata per così tanto tempo.

Considerando il solo boccaporto di Pirs la MS-09 è al secondo posto per permanenza, dietro alla già citata M-57. Sempre a proposito di Pirs, sommando il tempo che ogni Soyuz e Progress hanno passato agganciate al suo boccaporto si raggiunge la cifra (quasi) tonda di 4.999,7 giorni. Si tratta inoltre del boccaporto maggiormente utilizzato dalle Progress, con 4.118 giorni di permanenza, contro i 4.100 giorni (al momento in cui scrivo) di Zvezda ed i 165 giorni di Rassvet.


#42

Abbiamo anche statistiche sull’utilizzo di tutti i boccaporti (tempo in cui c’è qualcosa attaccato / tempo che è in orbita)? (lo so che le abbiamo :smile:)


#43

Certo che le abbiamo. Dicci solo cosa ti interessa sapere e noi rispondiamo. :blush:


#44

Niente di complicato. Solo il rapporto tra tempo di effettivo utilizzo e tempo in orbita del boccaporto.
Immagino che suddividerlo per veicolo attraccato non sia molto utile, dato che alla fin fine sono sempre quelli e attraccano più o meno negli stessi punti.


#45

Al momento in cui scrivo la percentuale di utilizzazione dei boccaporti, intesa come il tempo in cui vi è o vi è stato agganciato un veicolo e/o un altro modulo/elemento rispetto al tempo totale in cui quel boccaporto è in orbita, è la seguente:

Zvezda rear (posteriore) 79,26%

Zvezda nadir (inferiore) 93,82%

Zvezda zenith (superiore) 49,74%

Zarya nadir 79,69%

Pirs 78,85%

Poisk 85,34%

Rassvet 87,31%

Unity forward (anteriore) 99,998%

Unity starboard (destro) 87,07%

Unity nadir 38,19%

Unity port (sinistro) 79,16%

Unity zenith 90,79%

Tranquility nadir 99,91%

Tranquility forward 79,46%

Tranquility starboard 40,98%

Tranquility port 31,04%

Destiny forward 99,94%

Harmony forward 99,59%

Harmony starboard 97,37%

Harmony nadir 20,43%

Harmony port 94,62%

Harmony zenit 19,39%

Kibo zenith 99,93%

PMA-2 4,00%

PMA-3 0,21%


#46

Amazing! :open_mouth:


#47

Grazie! :bowing_man:
Sembrerebbe che i russi siano stati più efficienti degli americani nell’uso dei boccaporti


#48

Kononenko ha fotografato la partenza della Progress.


#49

No, molto probabilmente è dovuto al tipo di aggancio utilizzato. Come credo @Lupin potrà confermare la maggior parte dei rifornimenti e dei cambi di equipaggio statisticamente è stata fatta utilizzando Soyuz, Progress e ATV che utilizzano l’aggancio tipo russo (SSVP, in russo Sistema Stykovki i Vnutrennego Perekhoda - Система стыковки и внутреннего перехода), aggancio incompatibile con i vari cargo Cygnus, Dragon, HTV e a suo tempo lo Shuttle che utilizzano (utilizzavano) gli attacchi APAS (Androgynous Peripheral Attach System) e CBM (Common Berthing Mechanism). Ne consegue che i boccaporti della sezione russa siano stati molto più utilizzati (anche come tempo di aggancio, una Progress o un ATV stavano agganciati molto più a lungo che non una Dragon o un Cygnus) rispetto a quelli della sezione americana.


#50

Credo che l’analisi di Vittorio sia corretta.

Curioso il caso di PMA-3 che è stato utilizzato solamente per 14 giorni.


#51

Se lo conservano per le nuove capsule :smiley:


#52

Più che altro, anche qui Dragon, Cygnus e HTV utilizzano l’aggancio CBM, ed infatti non vanno mai ad agganciarsi al PMA-3.

Credo tutto dipenda dal fatto che essendo il PMA-3 privo della possibilità di alimentare elettricamente lo Space Shuttle (solo PMA-2 aveva/ha questa possibilità) fu poco utilizzato da quella “macchina volante”, ed adesso è attualmente inutilizzato per lo stesso motivo (non c’è nessun mezzo che abbia l’aggancio APAS).
Non so se Dragon Manned avrà un attacco tipo APAS (che invece mi sembra abbia CST-100 Starliner e sicuramente avrà Orion), penso quindi che ancora per un po’ vedremo PMA-3 disoccupato.

P.S. Ma non è che stiamo “pesantemente” andando Off Topic?


#53

Veramente avevo capito che tutti i veicoli manned USA in fase di sviluppo (Crew Dragon, CST-100 e Orion) utilizzeranno l’NDS.


#54

Cito proprio dalla voce di Wikipedia che hai linkato:

In form and function NDS resembles the Shuttle/Soyuz APAS-95 mechanism already in use for the docking ports and pressurized mating adapters on the International Space Station. There is no compatibility with the larger common berthing mechanism used on the US segment of the ISS, nor the Japanese H-II Transfer Vehicle, SpaceX Dragon, and Orbital Sciences’ Cygnus spacecraft.

Ciò che intendevo dire è che APAS e NDS sono compatibili fra loro, con la differenza che APAS puro non può trasferire nulla, mentre NDS potrà anche rifornire dati, elettricità, aria, comandi e in un futuro nemmeno tanto lontano anche acqua, ossidanti e combustibili.


#55

Però anche per il PMA-3 è in arrivo IDA-3 (previsto con la Dragon CRS-18 - a maggio. credo). Dopo di che i due punti di attracco dovrebbero essere equivalenti, no? :wink:


#56

Ah sì? Non lo sapevo (mi era sfuggito :flushed: ). Sì, giusto dopo dovrebbero essere equivalenti.