[1978-08-26] Sojuz-U | Sojuz 31

Date di riferimento

Data di lancio 1978-08-26 14:51:30

Status attuale

Stato attuale SUCCESSO
Probabilità -

Missione

Missione Tipo Orbita
Sojuz 31 Esplorazione umana Orbita bassa terrestre (LEO)

Veicolo spaziale utilizzato

Veicolo Soyuz 31 seriale Soyuz 7K-T 11F615A8 #47
Destinazione Salyut 6

Equipaggio

Nome   Affiliazione Ruolo
Valery Bykovsky :ru: RFSA Comandante
Sigmund Jähn :de: RFSA Cosmonauta ricercatore
Aleksandr Ivanchenkov :ru: RFSA Ingegnere di volo
Vladimir Kovalyonok :ru: RFSA Comandante

Rampa di lancio

Nome 1/51 2
Località Cosmodromo di Baykonur, Repubblica del Kazakistan :kazakhstan:
Lanci totali 487

Lanciatore

Vettore Sojuz U1
Produttore Russian Federal Space Agency (ROSCOSMOS) :ru:1 2
Fornitore servizi di lancio Soviet Space Program :ru:1 2
Primo volo
None
Numero stadi 3
Dimensioni altezza: 51,10 m
diametro: 2,95 m
Peso al lancio 313 t
Spinta al decollo - kN
Capacità di carico LEO: 6.900 kg
GTO: - kg
Successi/Lanci totali 694/714 (1 consecutivi)

Caratteristiche veicolo spaziale

Veicolo Sojuz
Primo volo
1966-11-28
Trasporto equipaggi SI
Dimensioni altezza - m, diametro - m
Numero passeggeri Fino a 3 persone
Capacità di carico - kg

Ultimo aggiornamento: 2021-09-14 12:04 con AstronautiBOT 8.1 - Fonte: LaunchLibrary2 API

Soyuz 31 was the sixth mission to visit the Salyut 6 space station and carried the the EP-4 crew, which visited the long-duration Soyuz 29 resident crew. The mission began on August 26, 1978, 14:51:30 UTC, launching Commander Valery Bukovsky and Research Cosmonaut/Flight Engineer Sigmund Jähn, the first German cosmonaut, into orbit. They docked with the station the next day. During their stay on the station, crew conducted various scientific experiments. Soyuz 31 crew swapped vehicles with the Soyuz 29 (EO-2 expedition) crew, which allowed for a longer stay in orbit for EO-2.
The mission concluded with a safe landing back on Earth on September 3, 1978, 11:40:34 UTC.