[2009-05-11] Space Shuttle Atlantis / OV-104 | STS-125

Dati principali del lancio

Data di lancio 2009-05-11 18:01:56
Esito lancio SUCCESSO

Dettagli della missione

Nome STS-125
Tipo Astrofisica
Orbita Orbita bassa terrestre (LEO)

Veicolo spaziale

Nome Space Shuttle Atlantis
Seriale OV-104
Destinazione Orbita bassa terrestre
Configurazione Space Shuttle
Trasporto equipaggi
Dimensioni altezza 56,10 m
diametro 8,70 m
Numero passeggeri Fino a 7 persone
Capacità di carico 27.500 kg

Equipaggio

Nome   Affiliazione Ruolo
John M. Grunsfeld :us: NASA Specialista di missione
Scott Altman :us: NASA Comandante
Mike Massimino :us: NASA Specialista di missione
Gregory C. Johnson :us: NASA Pilota
Michael T. Good :us: NASA Specialista di missione
K. Megan McArthur :us: NASA Specialista di missione
Andrew J. Feustel :us: NASA Specialista di missione

Centro e rampa di lancio

Nome Launch Complex 39A - Kennedy Space Center, Florida, USA1 2 :us:
Lanci dalla rampa 146
Lanci dal Centro 203
Atterraggi al Centro 0

Lanciatore

Vettore Space Shuttle Atlantis OV-1041
Costruttore United Space Alliance :us: 1 2
Fornitore servizi di lancio United Space Alliance :us:1 2
Primo volo 1985-10-03
Numero stadi 3
Altezza 38,10 m
Diametro 8,40 m
Peso al lancio 2.040 t
Spinta al decollo 28.200 kN
Capacità di carico LEO: 24.400 kg
GTO: 0 kg
Successi/Lanci totali 32/32 (32 consecutivi)

Video

This is the HD launch footage of Space Shuttle Atlantis blasting off for the final servicing mission to the Hubble Space Telescope

Patch di missione


STS-125 Patch

Ultimo aggiornamento: 2022-06-30T03:43:27 con AstronautiBOT 10 beta 1 - Fonte: LaunchLibrary2 API

(Traduzione automatica) STS-125, o HST-SM4 (Hubble Space Telescope Servicing Mission 4), è stata la quinta e ultima missione dello space shuttle per l’Hubble Space Telescope (HST). Lo Space Shuttle Atlantis ha portato due nuovi strumenti al telescopio spaziale Hubble, il Cosmic Origins Spectrograph e la Wide Field Camera 3. La missione ha anche sostituito un sensore di guida fine, sei giroscopi e due moduli batteria per consentire al telescopio di continuare a funzionare a almeno fino al 2014. L’equipaggio ha anche installato nuovi pannelli isolanti a coperta termica per fornire una migliore protezione termica e un meccanismo di acquisizione morbida che aiuterebbe il deorbitamento sicuro del telescopio da parte di un veicolo spaziale senza equipaggio alla fine della sua vita operativa.

Un altro filmatino in accadi’ per STS-125…

1 Mi Piace