[2019-08-22] Sojuz 2.1a | Sojuz MS-14 senza equipaggio

canadarm in questo caso può essere d’aiuto?

Non credo proprio che le sojuz abbiano punti di aggancio per il Candarm, quindi non può aiutare direttamente. Semmai può tornare utile in caso di EVA di qualunque genere

Quindi la sostituzione dell’ampli non ha avuto effetto, o ci stanno ancora lavorando e il riposizionamento della MS-13 è l’ipotesi ultima spiaggia?

Non poteva mancare la notizia sul sito di Roskosmos.

1 Mi Piace

Si può anche sospettare che non fosse possibile avere assoluta garanzia che il problema si risolvesse con la sostituzione e che non abbiano voluto rischiare un altro docking fallito, con il pericolo di esaurire l’autonomia della MS-14 e dover ripiegare sul rientro senza attracco.

1 Mi Piace

SImone,
ma in caso di capsula senza equipaggio quali sono i fattori che limitano la vita in orbita della Soyuz?
grazie,
Marco

Ricordo di avere letto quel dato sull’autonomia della Sojuz in volo libero ma purtroppo non quali sono i fattori che la limitano.

1 Mi Piace

A occhio se è una questione di tempo direi che probabilmente sono le batterie il problema…

Oppure potrebbe essere un problema di propellente per il controllo assetto, non credo che la soyuz abbia ruote di reazione

1 Mi Piace

I pannelli solari non dovrebbero dare alla Sojuz una maggiore autonomia elettrica?

A occhio e croce dovrebbero. Anche io credo che il fattore limitante sia il propellente per il controllo d’assetto

1 Mi Piace

La Soyuz non ha ruote di Reazione, quindi credo che il problema sia il sistema di assetto ed il fatto che devono comunque mantenere un margine per effettuare il deorbit burn.

1 Mi Piace

Se ben ricordo infatti la missione Soyuz più lunga (anni '70), durata più di due settimane, dovette usare una rotazione particolare per mantenere un assetto stabile senza usare propellente - metodo che causò inaspettati problemi di equilibrio ai cosmonauti, incapaci a camminare per molti giorni dopo il rientro.

4 Mi Piace

Scusate, ma perché la possibilità di tentare un nuovo aggancio si presenta ogni 24 ore?

2 Mi Piace

Non credo sia una questione di dinamica del volo…

Per spostare la Soyuz ci vuole un bel po’ di tempo (non sono solo i dieci minuti della manovra, la preparazione è piuttosto lunga). Dopodiché il docking va fatto mentre l’equipaggio è sveglio. Quindi hai bisogno di un’intera giornata di lavoro, o quasi. E hai bisogno di avere un equipaggio ben riposato e fresco…

2 Mi Piace

Esattamente… :+1:

Se non sbaglio Parmitano effettuò un re-docking anche in occasione della sua prima missione nel 2013 poco prima di tornare a terra. Quanto è comune questa manovra?

Domanda forse in ritardo, ma FEDOR com’è stato infilato nella Soyuz? Tramite il portello ‘astronauti’ del modulo orbitale?

Lo hanno fatto un sacco di volte in passato, ma non per via di anomalie…

Ad esempio lo facevano quando c’era ATV, il quale si poteva solo attraccare al boccaporto di poppa

Piccola aggiunta alla “wall of shame”. La minima verifica dei fatti diventa sempre più un servizio premium.

P.S. Non regalate click. L’ho embeddato qui perché resti nel tempo…

3 Mi Piace

Riporto qui un link esaustivo in merito ad il nuovo sistema passivo del Kurs sulla ISS

Qualcuno sa dirmi se è già montato questo Kurs-MKP?

Qui un timelapse della manovra eseguita durante la missione Volare:

In questo topic l’epica entrata di Fedor nella Soyuz:

5 Mi Piace