Aiutatemi a scegliere 😅

Mi sono appena diplomato è ora mi ritrovo a scegliere in quale facoltà andare, purtroppo al momento sono molto ma molto confuso perché devo scegliere se andare in facoltà che offrono maggiori possibilità lavorative, ma che metterebero la parola fine al mio sogno, ovvero quello di lavorare in ambito spaziale. Se io dovessi decidere di inseguire i miei sogni, quali facoltà dovrei scegliere? E poi trovare lavoro è difficile?
Grazie in anticipo

Ciao, ti consiglio di spulciare nella sezione del forum, molti prima di te hanno fatto esattamente la stessa domanda, alla quale è quasi impossibile rispondere perché troppo vasta.

E se poi avessi ancora dei dubbi più specifici, torna pure con domande un po’ più precise e saremo lieti di aiutarti :slight_smile:

2 Mi Piace

Ecco qualche riflessione sull’idea di seguire le proprie passioni.

2 Mi Piace

@Matteo715 e benvenuto sul Forum!

Come te mi trovo in questa difficile situazione perché vuoi tenerti, giustamente, più porte possibili aperte per non rimanere fuori. Non è facile risponderti e non è detto che il metodo che ho utilizzato possa funzionare con te. Ahinoi non esiste una risposta universale!

Il punto di partenza sei tu stesso. Pensa a che cosa ti piace fare insomma quello che è maggiormente nelle tue “corde”. Ricorda che il titolo di studio in sé per sé non è così determinate bensì a far la differenza ed avere peso sono le conoscenze e competenze. Poi l’ambito spaziale, e non solo, è molto ampio e trovi persone che lavorano in questo settore con titoli di studio parecchio differenti.

Non mi preoccuperei più di tanto della “ansiosa” scelta del corso di laurea triennale. Quasi tutte le lauree in Ingegneria (meccanica, informatica, energetica,…) offrono almeno un’opportunità nel settore aerospaziale. Sarà il tempo e la specialistica (laurea magistrale) a dirti se ci entrerai dalla porta principale oppure da quella di servizio.

Come ha detto @Buzz per altri dubbi siamo qui :wink:

1 Mi Piace

Grazie a tutti e tre per le risposte :+1:, spulciando qua e la per il forum ho avuto modo di dissipare qualche dubbio(a proposito del forum complimenti a i moderatori perché è veramente ben tenuto e contiene argomenti molto interessanti), tuttavia me ne rimasto uno, purtroppo, nonostante abbia fatto lo scientifico, in 5 anni di matematica e fisica ho fatto poco e niente, questa mancanza peserà molto ingegneria oppure avrò modo di ricominciare da 0? Questo più che un dubbio è l’ostacolo che mi ha fatto pensare di iscrivermi in facoltà biochimice in qui sono molto più ferrato

Mia moglie è uscita da un liceo classico in cui la prof di Fisica le ha insegnato che il punto di applicazione della forza di reazione è diverso da quello della forza applicata… Eppure si è laureata in Aerospaziale con ottimi voti ed oggi è una Flight Director della Stazione Spaziale Internazionale :wink:

3 Mi Piace

Anche questo è un “problema” abbastanza comune e già noto. Non preoccuparti perché all’università si riparte dalle basi per uniformare il livello ed il “vocabolario” degli studenti. Semmai l’unico scoglio può essere superamento dei test d’ingresso se la facoltà d’interesse è a “numero chiuso”.

1 Mi Piace

Fortunatamente a Catania è a numero aperto, e @Buzz complimenti a tua moglie😂, speriamo che anch’io nonostante le mie mancanze riesca a fare strada

1 Mi Piace

Magari potrebbe riuscirci anche @Buzz :smile:

2 Mi Piace

Ragazzi scusate se riprendo la discussione ma mi è sorto un altro dubbio, ma la laurea triennale da accesso a qualsiasi laurea magistrale?

Generalmente si sceglie una laurea magistrale attinente al proprio percorso di studi per un fattore di continuità. Al massimo potrebbe capitarti di dover recuperare dei crediti ovvero materie. Te lo dico per esperienza in famiglia.

Per una maggior sicurezza ti consiglio di dare un’ occhiata ai pre-requisiti del corso di laurea magistrale.

Grazie ancora una volta👍

1 Mi Piace