AstronautiQUIZ (10x18 - IL DECENNALE) - Mancato docking per mancato pubblico


#1

Se anche voi non eravate al Planetario di Lecco, sabato, :point_up: avete perso anche l’occasione per rispondere dal vivo all’astronautiQUIZ della settimana.

Resta sempre la possibilità di farlo sui social e perfino qui sul forum. Prima, però, bisogna conoscere la domanda. Potrebbe non essere facile trovarla nelle 3 ore e 15 dello storico puntatone dedicato al decennale di astronautiQUIZ, perciò vi facilitiamo: ecco il minuto esatto:

Googolate, bingate pure, tanto non la sapete :point_up: :stuck_out_tongue_winking_eye:


#2

Mancato docking e anche mancata risposta? :open_mouth:

Dai, stavo scherzando…


#3

Perché fallì il docking tra la Soyuz-2 unmanned e la Soyuz-3, pilotata da Georgy Beregovoy il 26 ottobre del 1968?

Che si fosse progettato un docking per questa missione si è saputo solo dopo la fine dell’URSS, perché all’epoca i sovietici erano soliti nascondere gli obiettivi falliti (“Un docking? Niet! :point_up: Mai tentato un docking nella missione Soyuz-2/3”). Comunque sembra che il cosmonauta, effettuando l’avvicinamento manuale al veicolo senza equipaggio, durante la notte orbitale, non si sa accorto che questo era capovolto (rollato di circa 180°) e sembra che i suoi tentativi di docking abbiano fatto deviare il bersaglio, che ha poi inseguito vanamente, consumando ben 80kg di propellente.

Per i dettagli potete vedere:

R. Hall, D. Shayler, Soyuz: A Universal Spacecraft, Springer/Praxis 2003, pp. 143-145. Le pagine citate sono consultabili in preview qui

B. Chertok, Rockets and People, Vol IV -The Moon Race, NASA, pp. 473-479 (Questo è un must e diamo per scontato che l’abbiate scaricato :stuck_out_tongue_winking_eye:)