Attentato contro la moglie di Mark Kelly

E’ in corso la conferenza stampa dall’University Medical Center di Tucson sulle condizioni del deputato Giffords.

Le sue condizioni permangono critiche, non può parlare anche se sembra riuscire a comunicare con leggere strette di mano. Viene mantenuta in coma farmacologico dalla quale può essere risvegliata per verificarne periodicamente le condizioni.

Il proiettile è passato dalla nuca alla fronte dell’emisfero sinistro del suo cranio senza fortunatamente passare attraverso aree critiche.

Per quello che può valere, mi sento di esprimere il mio cordoglio per le vittime di questa folle, assurda tragedia, e la mia vicinanza alle famiglie coinvolte.

Cominciano ad arrivare le scuse dei media statunitensi per aver dato prematuramente la notizia della morte del deputato Giffords.
http://www.ilpost.it/2011/01/09/lo-sbaglio-sulla-morte-di-gabrielle-giffords/

E comincia già ad ipotizzarsi uno shift di seggiolino tra Mark Kelly e Christopher Ferguson, commander dell’eventuale STS-135.
Questo è dato dalla prassi militare di sostituire il personale che ha in corso un grave avvenmento famigliare.

Per quanto ci andrei molto cauto prima di annunciare una morte (ma se i testimoni hanno visto che il colpo era alla testa, saltare alle conclusioni era relativamente facile…), capisco che bilanciare tempestività e accuratezza richiede di rallentare o di essere imprecisi.

Considerato che i mezzi di informazione mirano ad essere praticamente in realtime, è facile capire da che parte si spinga.

D’altra parte, stiamo parlando di pagine web e tweet, e non inchiostro che si secca sulla carta. E’ sempre possibile correggere.
Personalmente preferisco la via intermedia della velocità, con successivi “raffinamenti” delle notizie.

Ciò non toglie che annunciare la morte di una persona dovrebbe essere affare delicato, e considerato quanto i media americani si sprechino di “allegedly” e “reportedly”, basterebbe un condizionale in più.

In effetti, prima di aprire il thread ho aspettato qualche twittata “autorevole”, poi quando anche RAI NEWS ha comunicato la morte del deputato Giffords, mi sono sentito abbastanza sicuro.
Purtroppo per motivi famigliari ho potuto stare al pc solo a sprazzi, rintuzzando il 3d con gli aggiornamenti che riuscivo a racimolare man mano.

pare logico che così facendo i giornali perdevano progressivamente credibilità.

*perderanno? siamo ancora nel 2011 secondo il nostro calendario.

comunque è sato abbastanza imbarazzante il metodo di gestione delle informazioni in questo caso.

domanda tecnica: come si svolgerà il cambio ventilato tra le expedition in cui è coinvolto MK?

Non Henry. Lui è un vulcaniano (nota la ricorrenza della “logica” nei suoi messaggi) del 24esimo secolo. Ce lo teniamo così, gli vogliamo bene :wink:

Perdonami Luca: la mia affermazione non era rivolta a te, ma a chi avrebbe gli strumenti giornalistici per indagare.
Ci sta che se fonti per te autorevoli hanno detto X, hai riportato X.
Magari l’avevi capito, ma non vorrei che ti giustificassi a causa di quello che ho detto io :wink:

Avrei delle considerazioni da fare riguardo questa vicenda, così come su altre probabilmente della stessa natura in giro per il mondo. Francamente è meglio evitare, mi limiterò ad augurare alla signora Kelly di ristabilirsi e ad esprimere il mio cordoglio ai familiari delle vittime.
Mi riservo di tornare sull’argomento quando i ‘motivi’ di questo scellerato gesto saranno più espliciti agli inquirenti, pur se temo di averne già un’idea…

Salute e Latinum per tutti !

Che fosse la moglie di un astronauta questo non lo ha detto nessuno dei notiziari che ho sentito, lo apprendo solo qui. Il fatto sconvolge, inevitabilmente.
L’arrestato è un folle, sotto tutti i punti di vista. Così almeno lo fanno passare i media.
Che dire, profonda tristezza per le vittime e per i feriti.

No problem Mike, ho voluto solo chiarire il mio operato. :wink:

Esatto, anche io, pur conoscendo più volte la notizia dai media italiani (sky tg24) nessuno ha citato il marito. Non che questo riduca l’entità della tragedia!

Mi associo al cordoglio di tutti…

ciao

Raffaele

Io ho appreso la notizia solo adesso causa vari problemi, dato che per tre giorni ero assente dal web. Se realmente risponde agli stimoli con una pallottola entrata nella nuca ed uscita dalla fronte si può gridare al miracolo.

Pensavo alla stessa cosa, ma credo che non sarà proprio immune da conseguenze…

Anch’io ho sentito/letto la correlazione con il marito solo qui (o in altri ambiti astronautici) e dopo una prima impressione di stupore mi sono ricreduto: d’accordo che è una tragedia che ovviamente coinvolge la famiglia e quindi il marito astronauta ma giustamente l’attenzione e la preoccupazione sono incentrate sulla figura diquesta povera donna e politica impegnata che sta lottando per la vita. Mi sembra naturale che il lavoro (benchè particolare ed importante) del marito sia passato in secondo piano.

Come ho scritto sopra, è un deputato importante, prima di essere moglie di un astronauta. Per questo non si sono preoccupati molto di nominare Marc Kelly nelle notizie.
Aveva avuto minacce per questioni legate alla riforma sanitaria di Obama, che lei sosteneva. Qualche tempo fa le erano entrati nell’ufficio nottetempo e avevano messo tutto all’aria.

Qui i telegiornali parlano quasi solo di questo attentato. È stato abbastanza uno shock…

Io ho sentito citare Mark Kelly come marito in almeno un Tg.

Idem. Oggi alla radio mentre pranzavo hanno citato anche il marito astronauta (e hanno anche fatto notare che ora il fratello e sulla ISS insieme a Nespoli).

Perchè leggono questo forum! :wink:

Un altro “punto della situazione”, ben scritto nello stile dell’ottimo (imho) Il Post.
http://www.ilpost.it/2011/01/10/quattro-aggiornamenti-sulla-strage-di-tucson/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed:+ilpost+(Il+Post±+HP)