Audizioni Commissione Senato di Bolden: Orion pienamente riabilitato?

Dalle dichiarazioni di Bolden rilasciate negli ultimi giorni sembra che si sia passati nell’arco di un paio di mesi dalla cancellazione totale del progetto al ritorno di Orion come capsula per l’esplorazione extra-LEO.
All’audizione odierna della Commissione al Senato, Bolden ha dichiarato che “Orion diventerebbe un programma incrementale con sviluppi successivi, sino ad arrivare ad una capsula per l’esplorazione al di fuori dell’orbita terrestre per i primi anni del prossimo decennio”.
Dalle dichiarazioni di Obama, la scorsa settimana al KSC, sembrava si potesse prospettare un ruolo quasi esclusivamente di scialuppa di salvataggio per la ISS della nuova capsula, mentre dalle parole odierne di Bolden andrebbe a delinearsi un piano più a lungo termine, basato sull’intenzione di un’entrata in servizio quanto prima sia possibile, appunto nella sua versione più semplice, quella di scialuppa.
Sempre dalle parole di oggi: “La capsula Dragon come scialuppa di salvataggio può essere considerato un buon obiettivo, economicamente vantaggioso, ma sul lungo termine, Orion può invece entrare in servizio con lo stesso scopo molto prima, in tre anni può essere operativo in questo ruolo e intorno al 2020 potrebbe essere possibile uscire dalla LEO”.
Le audizioni proseguiranno nelle prossime settimane prima dell’approvazione definitiva del budget 2011.

evviva la coerenza…

Ma il quesito è:con cosa la mettono in orbita o oltre?

Davvero…questa è una bella domanda…
Arrivati a questo punto…non conveniva proseguire con ARES I? :thinking:

Forse andrà a finire cosi? :roll_eyes:

Obama ha parlato di un HLV a sto punto oltre ad Orion su ARES I…non è che mi salterà fuori ARES V?
quindi Constellation alzati e cammina… :skull:

l’hlv non sarà derivato da nessun componente shuttle, sarà un vettore completamente nuovo (almeno cosi io ho capito)

ma qualcuno ha il video o le trascrizioni del testo di Bolden
Grazie Giovanni

Oruion per missioni extra-LEO ? Io la vedrei in una missione circumlunare ( stile Apollo 8 ) ma con un bel propulsore VASIMIR che la spinge e l’HLV che li porta in orbita . Quetsa sarebbe una bella missione per sperimentare le nuove tecnologie di cui si parla !

Friggerebbe l’equipaggio nelle VAB… e durerebbe mesi…

Giustissimo, ho capito anch’ io così…
xò con il progetto ARES V che sarebbe partito fra qualche anno… :thinking:
:point_up: mmm non so… IMHO mi pare una stupidata, anche se a sto punto non mi resta di sperare di ricredermi…
Speriamo che il nuovo lanciatore sia un super HLV con capacità di carico stratosferiche che superino e di molto il SATURN V e l’Energia, ma giustamente di questi aspetti nn si è nemmeno accennato nei discorsi di Bolden e Obama… :angry:

Tempo fa non si parlava di un nuovo propulsore Lox/Kerosene che verrà sviluppato?
Io la vedo così: core stage e upper stage criogenici imparentati con Ares V, e boosters a propellente liquido (appunto a Lox/Kerosene), recuperabili stile Energia.

L’ho sparata eh :stuck_out_tongue_winking_eye:

Ma io non ci credo che l’HLV non utilizzerà tecnologie derivate dallo Shuttle…
Comunque sono sempre più confuso. Vedremo fino a settembre (quella dovrebbe essere la data del voto del Congresso, vero?) cosa succederà

Se è davvero così,adesso ci siamo.
Un passo importante nella direzione giusta.

Dalle dichiarazioni di Obama, la scorsa settimana al KSC, sembrava si potesse prospettare un ruolo quasi esclusivamente di scialuppa di salvataggio per la ISS

Un ulteriore ridefinizione nel senso di marcia indicato dal Congresso,con un occhio ai posti di lavoro.
Inoltre,come dicevo in altri thread,mai sottovalutare l’influenza lobbistica di un colosso come Boeing.

Sempre dalle parole di oggi: "La capsula Dragon come scialuppa di salvataggio può essere considerato un buon obiettivo, economicamente vantaggioso, ma sul lungo termine, Orion può invece entrare in servizio con lo stesso scopo molto prima, in tre anni può essere operativo in questo ruolo e intorno al 2020 potrebbe essere possibile uscire dalla LEO".

Ma la “scialuppa di salvataggio” non doveva essere la versione basic di Orion?
Io credo che sarebbe più razionale affidare il CRV ed il trasporto da e per la ISS a Dragon,o più coerentemente con i nuovi sviluppi ad Orion lite,e concentrarsi esclusivamente su un Orion per il BEO.

Questo avrebbe senso soltanto se si pensasse ad un vettore basato su tecnologie totalmente nuove;altrimenti si rischia soltanto di perdere tempo e denaro.
perchè non battere la strada dello Shuttle derived?

Già si criticava Constellation come una riedizione delle missioni di sbarco Apollo,a che servirebbero riedizioni di missioni Apollo circumlumari?
Ma non sarebbe più logico invitare Europa e Giappone a costruire un veicolo di sbarco lunare ed un modulo per la discesa sugli asteroidi?

Freedom docet.

Una domanda, una versione manned di Atlas V ce la farebbe a lanciare in orbita LEO (verso la ISS) la capsula Orion (in versione standard, non alleggerita)?

No. Già così è al limite (se non sotto); rendendo “man rated” si perderebbe ancora qualcosa in prestazioni (e non dimentichiamo il peso del LAS, circa seimila chilogrammi, che nei primi minuti gravano sul vettore e si aggiungono al peso della capsula) e quindi non ce la farebbe. Potrebbe farcela però la versione Atlas V Heavy, accreditata di un payload LEO di oltre 29.000 kg, la quale però non è ancora mai stata testata.

Quindi tra i vettori attualmente disponibili ce la farebbe solo un delta IV Heavy (in versione manned, ovviamente), o sbaglio?

Sarebbe al limite: il Delta IV Heavy (nella configurazione attuale, senza step evolutivi ulteriori) mi pare accreditato di un payload inferiore di una certa frazione rispetto al progettato Atlas V Heavy.