Campagna reclutamento astronauti ESA: certificato JAR-FCL 3, Classe 2

Ciao a tutti.
Sulla campagna di reclutamento astronauti italiani per l’ESA, ci sono dei grossi problemi di comunicazione fin dal primo stadio: il certificato medico da aggiungere alla application.

Per darvi un idea delle varie correnti di pensiero basta dare un occhiata a questa discussione:
http://digiorgio-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2008/04/18/jar-fcl-3-classe-2-dovecomequando/

Invito pertanto chiunque abbia notizie ± ufficiali sulle modalita’ di rilascio del certificato JAR-FCL 3, Classe 2, di scriverle qua.
Grazie

Il certificato va richiesto ad un IML (Roma o Milano) e dopo la visita se si risponde ai requisiti verrà rilasciato. Quale è il problema?
I SASN non mi pare siano abilitati e neanche riconosciuti per poterlo fare, l’ESA si è rifatta alla normativa già stilata e utilizzata per l’Aviazione Civile che è in vigore da qualche tempo con le JAR (e che per la cronaca prossimamente mi pare cambierà nuovamente nome).
Per cui il certificato è ad esempio lo stesso che servirebbe per ottenere la Licenza di Pilota Privato (PPL) è un “standardizzazione” delle procedure.

E`spiegato nei commenti al post linkato da Falloppio.

Paolo Amoroso

Appunto: I SANS sono o non sono abilitati?

Perche’ nei commenti tale Ugo dice: “I certificati rilasciati dagli IML e quelli rilasciati dai vari uffici S.A.S.N. sparsi sul territorio nazionale sono del tutto equivalenti”.

La differenza e’ notevole: gli IML sono solo a Roma e a Milano, I SANS son distribuiti sul territorio, quindi verificare quelll’informazione sarebbe utile.

Fra i vari link dei commenti, c’e’ un pdf che, parlando dei certificati JAT-FLC:

"In alcuni modelli di libretto di volo accettati dall’ENAC, vi sono gli spazi relativi alle annotazioni
delle visite mediche, essi possono essere utilizzati esclusivamente come memoria personale.
Infatti, l’eventuale apposizione sul libretto di volo degli esiti delle visite mediche periodiche
(timbro dell’IML, del SASN o del medico esaminatore autorizzato) non ha valore di attestazione
dell’idoneitaÌ€ psicofisica del pilota interessato: per dimostrare l’idoneitaÌ€ medica al volo il titolare
della licenza aeronautica deve avere sempre con sé il documento in corso di validità rilasciato
dall’IML o il certificato rilasciato dal SASN o dal medico esaminatore autorizzato. "

Ora, io mi prendo 2 aerei per tornare in Italia a farmi sto certificato, pago i 200 Euro per la visita medica (tra voli e certificato se n’e’ gia’ andato meta’ del mio mensile), pero’, almeno, voglio essere sicuro al 100% di non essere tagliato fuori dalla selezione per qualche cavillo burocratico.

Non e’ che si potrebbe contattare qualcuno all’Esa per derimere la questione?
Io spero che si possano fare nei SANS, anche perche’ chiamo da due giorni l’IML di Roma (numero per le prenotazioni) ma mi lasciano in attesa con la segeteria telefonica.

Ma dove sei tu ora? Se sei in Europa vai in un qualsiasi centro abilitato ed è la stessa cosa, e per te forse è più comodo… Se sei negli USA credo che il certificato FAR possa essere “equiparato” ma qui ti conviene sentire ESA…

Sono in Europa, ma non sono in Europa: sono in Svizzera.

Se questa classe di visita corrisponde alla “vecchia” visita di 2^ classe, ricordo, finchè facevo attività di volo, che i SASN erano autorizzati al rinnovo del certificato ma non al primo rilascio.
Però è passato un bel pò di tempo e non sono aggiornato.

E non sei comodo con l’IML di Milano?
Mi pare comunque che ci siano centri autorizzati JAR-FCL anche lì, la Svizzera da questo punto di vista mi pare sia i Europa, prova a fare una ricerca ma sono quasi certo che esistano diversi centri anche in Svizzera, in quanto anche questo paese faceva parte della JAA e continua a far parte dell’EASA per cui anche lì tutto il personale navigante e sotto la stessa normativa.

Pareva anche a me di ricordare qualche cosa del genere…

Fatto!

Ho prenotato la visita a Roma.
Questo e’ il primo passo.

Fate il tifo per me.

Davvero?? Beh allora speriamo bene :sunglasses:

In bocca al lupo :smiley:

Garantito! A patto che nella tua prima missione volerai con la patch di FA.it :slight_smile:

Curiosità: qual’e’ il tuo background accademico?!

Opps, scusa: non avevo visto la tua domanda.
Io ho una laurea e un Ph.D in biologia.

In bocca al lupo anche da parte mia!!

Facciamo tutti il tifo per te!!!
E tienici aggiornati, magari potresti fare dei post per ogni passo “notevole” della tua esperienza: magari dopo la visita un thread dove ci racconti le cose dal tuo punto di vista, i pensieri, le e emozioni e tutto ciò che ti viene in mente!
Sarebbe proprio interessante!

Quoto. Sarebbe davvero un’ottima iniziativa… :stuck_out_tongue_winking_eye:

Certamente, pero’ e’ un sogno.

Io faro’ del mio meglio.
Pero’ per ora restiamo coi piedi per terra e non ne parliamo piu’.

Grazie dell’incoraggiamento. :colonial:

Allora mi limiterò ad un silente T.T.!! :stuck_out_tongue_winking_eye:

Ho riferito all’ESA la confusione sul certificato JAR FCL 3. Non hanno informazioni dettagliate su quali enti e organizzazioni italiane siano abilitate a rilasciarlo.

Ma, rendendosi conto delle vicine scadenze per la presentazione delle domande, hanno semplificato i requisiti medici. Per la prima fase della selezione, che inizierà il 19 maggio 2008, i candidati potranno presentare certificati medici generici.

I certificati dovranno però soddisfare un preciso numero di parametri medici. Sono disponibili maggiori informazioni sull’elenco degli esami richiesti (“medical statement”, “medical examination list”) sul sito della selezione ESA (pagina aggiornata il 23 aprile 2008). Questi esami possono probabilmente essere effettuati presso molti centri medici, non necessariamente specializzati in medicina aeronautica.

Ho fatto del mio meglio per ottenere queste informazioni e per riassumerle secondo quanto ho capito, ma consideratele non ufficiali.

Paolo Amoroso