Cassini effettua un flyby ravvicinato di Encelado

E’ previsto per martedì 27 marzo il flyby ravvicinato che porterà la sonda Cassini a 74 km dalla superficie di Encelado. Si tratterà del 17esimo flyby di questa luna, e verrà sfruttata la rara occasione di prelevare del materiale direttamente dai geyser di ghiaccio della luna, analizzandolo per caratterizzarne la composizione, densità e variabilità.
Combinato col 14esimo e 18esimo flyby di questa luna, le regioni del polo sud del satellite verranno ben esaminate.

Durante l’avvicinamento, lo strumento Composite Infrared Spectrometer (CIRS) osserverà Encelado per monitorarne i luoghi caldi. Inoltre verrà effettuata una lunga osservazione di un geyser (della durata di 5 ore) dagli strumenti di rilevamento remoto a un’angolazione della fase solare da 154° a 160°. Quest’ampio raggio nelle angolazioni della fase solare sarà un buon modo per misurare le dimensioni delle particelle dei geyser. Può anche essere studiata la variabilità dei geyser nel tempo.

Nell’immagine una rappresentazione artistica del flyby.


IMG004484-br500.jpg

Credo che verrà eseguita un’analisi spettrografica, non un “prelievo e analisi”.
Cassini non ha nulla per il prelievo e l’analisi, che io sappia.

Per una volta non è un “distant” flyby :stuck_out_tongue:

Tranquillo Mike, lo stesso giorno Cassini effettuerà un distany flyby di Polluce, Prometeo e Giano; se non ti bastasse il giorno dopo c’è anche quello di Dione e nei giorni a seguire una bella serie di OTM. :man_dancing:

Affollata quella fermata dell’autobus…

Come a dire: dati N corpi dotati di massa, se Cassini fa un fly by ravvicinato, ne fa altri N-2 distant =P Contando se stessa, ovvio :slight_smile:

LOL :stuck_out_tongue_winking_eye:

lo spettrometro di massa a tutti gli effetti raccoglie particelle dallo spazio circostante (passivamente, ha solo un’apertura per farle entrare) e le analizza in situ

Ottimo, non sapevo che ci fosse uno spettrometro di massa. Pensavo venissero effettuate analisi spettroscopiche della luce riflessa.

Grazie.

Ecco le immagini scattate da Cassini il 27 marzo durante l’avvicinamento a Encelado:

  1. un geyser del satellite, ripreso da una distanza di 232197 km
  2. un’altra foto del geyser. Distanza: 111809 km
  3. il suolo di Encelado da una distanza di 31881 km

1.jpg

2.jpg

3.jpg

Allego un grafico che mostra le traiettorie di Cassini dal 12esimo al 21esimo flyby del satellite Encelado.